Foto Tedeschi

ROMA FONSECA – Se il destino di Fonseca è già segnato, con l’addio a giugno diventato ormai una certezza, nessuno poteva aspettarsi una coda di stagione così deludente. Il percorso in Serie A è modesto, con il settimo posto e due soli punti di vantaggio sul Sassuolo ottavo, e il 6-2 subito a Old Trafford contro il Manchester United rischia di far finire la cavalcata in Europa League nel peggiore dei modi. Per questo oggi la proprietà ha voluto vederci chiaro e, nonostante alla squadra sia stato lasciato un giorno di riposo, Paulo Fonseca oggi si è recato ugualmente a Trigoria. Il portoghese, accompagnato dal suo agente Marco Abreu, poco dopo le 12 ha avuto un incontro di circa 50 minuti con i Friedkin e il gm Tiago Pinto in cui è stata palesata tutta l’insoddisfazione della società a proposito degli ultimi risultati della Roma.

Fonseca e l’agente a Trigoria, il video

Roma, riflessioni su Fonseca

Il suo futuro è ormai segnato anche se sarebbero da escludere clamorosi ribaltoni già nella giornata di oggi. C’è chi come il giornalista Alfredo Pedullà in un tweet fa sapere che sono in corso anche valutazioni sull’immediato. E’ possibile, quindi, che la proprietà possa decidere per il cambio già in questo finale di stagione. Dal canto suo Paulo Fonseca non sembra avere intenzione di dimettersi nonostante la proprietà stia facendo delle valutazioni. Per la prossima annata, Maurizio Sarri resta il preferito. In questo senso è in agenda un incontro con l’agente del tecnico Fali Ramadani.

LEGGI ANCHE
Fonseca in bilico: si pensa al cambio per salvare il derby

Leggi anche:
Roma, con Sarri ultimo incontro a gennaio: trattativa da portare avanti

Print Friendly, PDF & Email

11 Commenti

    • Io credo che l’attesa sia dovuta al fatto che abbiano scelto Sarri, ma che lui non vuole arrivare prima di giugno per non rinunciare ai soldi della Juventus

  1. Be’… Se sono solamente gli ultimi risultati a lasciare insoddisfatti, direi di concedergli almeno un’altra chance. Magari riesce a farci retrocedere in Serie B!

  2. Esonero dopo Manchester, poi metteteci De Rossi per le ultime partite, di certo non puoi farlo sedere in pancina contro il Manchester o lo bruci subito, meglio col Crotone

  3. mica è scemo, mica vuole dimettersi, piuttosto in serie B ma col suo stipendio …
    e chi diceva che era uno stimato professionista , un galantuomo ? Pprpprprprppr 😛

    PATETICO E PERDENTE VATTENE SUBITO

  4. IO NON MANDEREI VIA FONSECA, piuttosto lavorerei sulla questione infortuni, prendendo un staff di preparatori atletici all’altezza. Punterei per il prossimo anno ancora sul portoghese, anche perché se l’alternativa è Sarri o Allegri, allora non ci sto, non li voglio alla Roma! Se venisse Ancelotti, Klopp, Guardiola, Gasperini, o anche Daniele De Rossi, allora sarebbe diverso. Ma mandare via Fonseca per Sarri o Allegri è una bestemmia calcistica.

Comments are closed.