romanews-roma-edin-dzeko-romasassuolo
Foto Tedeschi

ROMA DZEKO MANCHESTER UNITED – Nelle notti europee a guidare la Roma c’è sempre Edin Dzeko. Anche ieri il bosniaco, con il suo gol contro l’Ajax, ha messo al sicuro il discorso qualificazione e scacciato le paure di rimonta della squadra nel momento più difficile. In semifinale il numero 9 giallorosso ritroverà il Manchester United: rivale per eccellenza della sua ex squadra, il City, e terzo bersaglio preferito in carriera, al pari con Samp e Hoffenheim, con 7 gol fatti contro i Red Devils. Meglio solo le 8 reti segnate allo Stoccarda e i 9 al Viktoria Plzen.

Leggi anche:
Europa League, Dzeko inserito nella formazione della settimana

Roma, Dzeko aspetta il Manchester United: una rivalità di lunga data

Il nome di Edin Dzeko a Old Trafford rappresenta un vero e proprio incubo. Il ‘Theater of Dream’, infatti, è lo stadio (eccetto quelli di casa) in cui ha fatto più gol, ben cinque su i 7 totali. La rivalità con i ‘Red Devils’ inizia già ai tempi del Wolfsburg: nei gironi di Champions League 2009-10 il bosniaco timbra il cartellino sia all’andata che al ritorno con due grandi colpi di testa. Quando poi inizia a vestire la maglia del Manchester City, Edin diventa un vero e proprio mattatore del derby tra gli uomini di Ferguson e i Citizens: la prima rete nella Community Shield del 2011, poi vinta dallo United, ma poi è mattatore del clamoroso 1-6 a Old Trafford in cui segna una doppietta e mostra il ‘6’ con le dita a tutto lo stadio. Poi ancora una doppietta in un altro grande successo del City a Old Trafford nella Premier 2013-14. Ora tornerà in uno degli impianti più affascinanti con la maglia della Roma e farà di tutto per ripetersi e trascinare la squadra a quella che sarebbe la prima finale da quando veste giallorosso. Poi si penserà al futuro.

Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. Ci dimostri il suo “valore” a suon di goal. Queste sono chiacchere,come dicono i Texani “è tempo di fatti”.

    • Credo che uno che in carriera ha fatto quasi 400 gol..vincendo quello che la Roma ha vinto in quasi 100 anni di vita,a te non debba proprio dimostrare nulla.

  2. Per curiosità ho visto le statistiche delle due partite di Granada-ManU.
    Tiri 22 a 22, tiri in porta, 6 a 5 a favore del Granada. Non me l’aspettavo.
    So che a volte le statistiche lasciano il tempo che trovano e poi dipende tutto dalla qualità (infatti si vede nel risultato) ma mi sembra un dato incoraggiante. Non sembrano proprio un rullo compressore e ce la possiamo giocare.
    Forza Roma Sempre!

  3. Arrivati a questo punto non capisco perché non crederci…se rimarranno concentrati e ci crederanno fino alla fine possono pure imbrocca la serata giusta(andata o ritorno) e rischià addirittura de passà..

Comments are closed.