PALLOTTA CESSIONE ROMA – Mentre sul campo la Roma prosegue la sua rincorsa verso la prossima Champions League, che si è fatta molto dura dopo la sconfitta di San Siro contro il Milan, sul fronte societario il club cerca di far rientrare da quello che dovrebbe essere il rosso di bilancio con cui verrà conclusa questa stagione, che si aggira sui 130 milioni. Parte di questo problema è stato causato dall’emergenza Covid-19, la quale ha regalato però al presidente Pallotta una possibilità di allentare momentaneamente la pressione. La Roma, infatti, grazie al Decreto Liquidità, può sospendere gli interventi per ripristinare il capitale sociale entro la fine del 2020, avendo così molto più tempo per provare a risanare i propri conti rientrando dal rosso di bilancio.

Le ipotesi per la cessione

Come riporta calciomercato.com, però, i soci del presidente Pallotta hanno messo alle strette il magnate per vendere nel minor tempo possibile. Per questo motivo sembra che una deadline per concludere le trattative sia stata fissata entro e non oltre il 31 agosto, ovvero al termine dell’attuale stagione sportiva. Dan Friedkin resta il compratore a cui la holding del patron sta dando la priorità, ma l’offerta base resta bassa e non supera i 575 milioni. In ambienti finanziari si vocifera di almeno altre due cordate interessate, di cui una vicina ai soci fondatori del gruppo Amazon, ma l’ipotesi di un’asta resta non solo lontana ma soprattutto improbabile.

Print Friendly, PDF & Email

19 Commenti

  1. Rincorsa alla champions? Ahahahhaah manco se l altre le perdono tutte riusciamo a entrarci! Ma come le vedete le partite con l Occhi de Bocelli? Dai seri su penso che siamo una delle squadre più brutte della sete A è tutto questo grazie al mitico James pallotta! Che è riuscito nel
    Suo intento di distruggere l
    AsRoma1927! Grazie pallotta grazie pallottiani che je siete corsi dietro grazie davvero! Chiunque venga è benvenuto qui basta che sparisca ora è per sempre sto personaggio che una cosa è riuscita a centrarla, resterà per tutti ( pallottiani esclusi) il
    Peggior presidente della storia dell asRoma1927! Grande james!! Pallotta vattene

  2. L’ attaccamento che non pochi hanno per Pallotta mi ricorda l’ atteggiamento di certi miei amici milanesi che ringraziano, in ripetuti post, il governatore Fontana per tutto quello che sta facendo per loro. Mah

    • E che ce sarebbe da ringrazia? Parlo della Roma io è! Che gli ringrazio il 26 maggio? O i 6 gol di Barcellona? Forse i 7 in casa col Bayern? Aaah forse le tante promesse nn mantenute? Grazie pallotta di averci regalato ste perle! Pallotta e pallottiani male di Roma

      • Lo ringrazio invece per la gioia del 3. 0 al Barcellona eliminato in un quarto di finale lo ringrazio quindi per una semifinale champions Raggiunta per i tanti 2 posti uno dei quali con il massimo di punti mai fatti nella storia giallorossa che avrebbe portato uno scudetto con oltre 90 punti invece. Lo ringrazio per aver fatto tutto e di più per dotare alla Roma uno stadio spendendo soldi veri, lo ringrazio per averci portato giocatori giovani e forti lo ringrazio per le iniziative sociali fatte per la comunità romana, lo ringrazio per aver investito e costruito una trigoria nuova per le iniziative a favore della storia giallorossa per aver portato la Nike il Qatar sulle maglie sponsor internazionali. Lo critico perche non ha inciso sui risultati per non essere mai entrato negli spogliatoi da Presidente. E lo ringrazio per lasciare una Roma ancora più ricca a qualcuno ancora più forte e non alle solite cordate di pizzicaroli romani..

    • Di certo non ringraziamo qui dalle nostre parti ne’ Zingaretti con l’aperitivo ai Navigli,ne’ la Raggi al Comune a celebrare Lotito e la sua squadra del cuore, ne’ tantomeno Pallotta&friends per 10 anni da brividi. P.V.

  3. Quindi sarebbero questi fantomatici soci fondatori di amazon i “più ricchi del mondo” ai quali, secondo francesco55, pallotta avrebbe già venduto la Roma.
    La cosa più bella (o brutta) è vedere quanto è convinto…

  4. FONTE IL SOLE24 : Il consiglio d’amministrazione giallorosso lo scorso 21 maggio ha approvato l’operazione proposta dalla As Roma Spv Llc (il consorzio americano che controlla indirettamente l’86,6% della Roma) volta a supportare il fabbisogno finanziario della società, avente ad oggetto una compravendita di crediti futuri “pro-soluto” mediante la sottoscrizione di un contratto tra la As Roma, in qualità di cedente, e Neep, in qualità di cessionario, per un valore complessivo di crediti ceduti fino ad un massimo di 30 milioni di euro. In pratica, Neep acquisterà pacchetti di crediti futuri della Roma derivanti da contratti concernenti servizi di biglietteria e attività connesse che sorgeranno a decorrere dall’8 marzo 2021, e che non risultano già concessi in garanzia agli obbligazionisti di AS Roma Media and Sponsorship nell’ambito del prestito obbligazionario (il bond da 275 milioni di euro) perfezionatosi lo scorso 9 agosto 2019. Il corrispettivo di tale cessione sarà di volta in volta versato da Neep alla Roma in occasione della compravendita di ciascun pacchetto di crediti ceduti subordinatamente al soddisfacimento di determinate condizioni sospensive. Le somme saranno utilizzate dalla Roma per far fronte alle proprie esigenze operative.

    E’ passata solo qualche settimana,qui era gia’ evidente che anche il futuro prossimo e’ in negativo. Dunque se Pallotta non riesce nella sua “mandrakata” (poco Mandra e piu kata…) di mascherare quanto ammanco ha, dire che l’offerta di zio Frank non sia generosa e’ poco serio. La Roma vale al massimo 300-350 , tanto quanto ha garantito 10 anni fa lo stesso Pallotta. Ma continuano a giocare. E a proposito il Bond come si e’ concluso ? P.V.

    • PV zio Frank ha fatta una proposta proprio terra terra inaccettabile, perché non ha un dollaro bucato, ma come faceva a comprare la Roma con un patrimonio di 4,5 milioni di dollari precovid, adesso tutte le sue attività sono bloccate. Pallotta vende la Roma a 720 comprensivi di debito e aumento di capitale di 150 milioni, per lui un centino pulito, mica male.
      Per questi che comprano so bruscolini, il loro patrimonio è di più di 30,000 miliardi di dollari zio Frank a confronto è un poveraccio. Forza Roma

      • Capisco che i dirigenti di amazon siano ricchi sfondati ma il patrimonio di friedkin è più che sufficiente per creare un grande club e l’offerta recapitata a PaRlotta è altrettanto sufficiente solo che er bostoniano ce magna poco e quindi non je sta bene cmq basta che se ne va

      • Stai a da i numeri?
        Il patrimonio di Friedkin secondo Forbes è di 5,1 MILIARDI (e non milioni) di dollari. E’ poco meno del patrimonio di Berlusconi.
        Quindi già non si sa perchè Friedkin non potrebbe permettersi la Roma e quel porchettaro di pallotta (che su Forbes neanche figura) si.
        Ma poi 30 mila miliardi equivalgono al pil di uno stato: non esiste nessuno al mondo con un patrimonio del genere. Bezos stesso ce n’ha 165.
        Se devi fa il mitomane fallo bene almeno.

  5. Manu72 contano i risultati sul campo! 90 punti secondi posti etc valgono solo per le chiacchiere da bar! Se il 26 maggio la alzi invece de perdela cambia la storia nessuno se ricorda dei secondi ma solo dei vincitori, e qui di vittorie nn ce ne è nemmeno l ombra! Roma più ricca? Ma se è piena de buffi! I pizzicaroli romani come li chiami tu alzano le coppe alla faccia de pallotta ( vedi lotito) quindi a me che venga un pizzicarolo romano sinceramente se me fa alzaje na coppa in faccia ce metterei la firma col
    Sangue! Torniamo a esse romanisti e nn commercialisti e esperti di finanza! Pallotta vattene

    • Il caro Manu si è inoltre scordato che a Gennaio 2018 Dzeko era già bello impacchettato.. in effetti si pensava di uscire subito agli ottavi dopo aver intascato il giusto.. invece si dovrebbe ringraziare la squadra e DiFra che sono gli unici che ci hanno creduto in quella champions. E dopo aver preso i bei 100 milioni che non ci credevano hanno smantellato la squadra.. che furbi eh! non vedo l’ora che veniamo liberati dal male.

  6. Risposta a Unodepassaggio per errore ho scritto 4,5 milioni invece di miliardi di euro, questo è il patrimonio di Friedkin, che non sono liquidi è l’insieme di tutti i beni. Ora tu pensi che lui sia disposto a tirar fuori un quarto del suo patrimonio, tanto costerebbe la Roma acquisto, eliminazioni dei debiti, aumento di capitale e campagna acquisti, ci credo poco. Friedkin andava bene a Goldmansachs perché teneva il debito e loro potevano continuare a lucrare interessi esosi. Questi fondi che parlo forse in pancia hanno più di 30,000 miliardi di dollari perché fanno capo a uno stato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here