ROMA CLUB MILANO – Dopo le due vittorie consecutive che hanno permesso alla Roma di rialzarsi dal periodo difficilissimo che stava attraversando, i giallorossi si apprestano a giocare l’importantissimo match Inter-Roma. Romanews Web Radio ha contattato il presidente del Roma Club Milano, Giuseppe Barra, per conoscere la realtà romanista del suo club e analizzare il momento della squadra e il prossimo match, molto sentito nelle sue zone.

TIFOSI MILANESI – “Il nome e la dedica ad Aldo Maldera li abbiamo ereditati dai ragazzi che avevano iniziato, erano in pochi, noi poi abbiamo raccolto il testimone e fatto crescere questa realtà. Oggi contiamo circa 200/50 iscritti su Milano e dintorni. L’entusiasmo ultimamente è po’ calato. Organizziamo diverse iniziative, tra cui tornei di calcetto, infatti siamo un’associazione sportiva dilettantistica a tutti gli effetti, ci rechiamo allo Stadio Olimpico e in trasferta, poi anche cene ed eventi di beneficienza. Durante la prima fase del club la convivenza era difficile qui, ma adesso abbiamo la nostra sede, ci chiudiamo dentro e non sentiamo più nessuno”.

IL MOMENTO DELLA ROMA – “Dopo lo scorso anno le aspettative erano tante, però le scelte societarie non sono state adeguate. Anche qui al momento l’entusiasmo e la partecipazione sono un po’ calati. Non sono un pallottiano convinto, ma neanche contro. Bisogna però dire che in diverse scelte siamo stati a livello di surrealismo, soprattutto quella del direttore sportivo è stata imbarazzante, infatti l’80% dei problemi li ha portati lui. L’unica colpa del presidente è quella di stare distanza. La scelta di far arrivare una persona di esperienza come Ranieri la appoggio solo se l’anno prossimo si punta a qualcosa di più importante. Conte faccio fatica a dirlo, non mi è simpatico, però lui sarebbe davvero di grande importanza”.

INTER ROMA – “Non faccio previsioni, ma la Roma si sta riprendendo, gli daremo del filo da torcere. Dall’Inter mi riprenderei subito Nainggolan. Penso che sarebbe anche felice di tornare, pentito dalla scelta che gli hanno fatto fare. Non so nella storia quante volte si è visto un ex giocatore che ad aprile ancora parla della sua squadra precendete”.

Edoardo Frazzitta

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here