romanews-victor-orta-ds-leeds

CALCIOMERCATO ROMA ORTA DS – Una delle prime cose che Dan Friedkin dovrà fare, una volta effettuato il closing, è scegliere il nuovo ds. Sono tanti i nomi che orbitano intorno al mondo giallorosso: Sabatini e Pradè su tutti, seguiti da Burdisso che però è più una suggestione. Come scrivono Sky e Il Romanista, spunta per il ruolo da direttore sportivo un nuovo nome: Victor Orta, mentore di Bielsa al Leeds. Il Loco e lo spagnolo hanno portato dopo 16 anni il club in Premier League, a dimostrazione dell’ottimo lavoro portato a termine insieme. Prima dell’Inghilterra, è stato uno dei principali collaboratori di Monchi nella sua prima esperienza al Siviglia. Ha inoltre lavorato anche con ElcheZenit e Middlesbrough. Orta, come scrive John Solano, era già stato osservato da Pallotta. Al momento non ci sarebbe nulla di concreto.

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico al più presto possibile.

10 Commenti

  1. lasciamo perdere i FENOMENI stranieri (vedi Monchi) spero nel ritorno di Sabatini, poi…. basterà non vendere tutti gli anni i migliori !

  2. Ma possibile che a Roma vada sempre di moda l’esotico? Eppure abbiamo preso tante sberle, ma purtroppo non impariamo ed è la cosa più grave. Bisogna ripartire coi piedi per terra: niente sogni di gloria col pedigree impoverito assai. Ricominciare con umiltà e realismo pragmatico. Non siamo grandi, ma potremo diventarlo, senza promesse chimeriche e atteggiamenti snob che già ci sono stati fatali. Lasciamo da parte la Juve all’inizio, guardiamo piuttosto all’Atalanta per darci un’idea concreta di crescita continua e duratura. Insomma partiamo dalle fondamenta, per sventolare in vetta la bandiera c’è tempo e soprattutto occorrono i risultati prima di indossare la divisa d’onorePrimo punto ricominciamo con un DS affidabile che conosce prima di tutto il calcio italiano.

    • sono convinto che questi sono nomi buttati li tanto per scrivere ,siamo un popolo di ds ,allenatori e chiromanti
      con tanta fantasia. Quando ci sara` il closing la nuova proprieta decidera` fino ad allora solo invenzioni per sentito dire da che poi non si sa.

  3. Anche questa proprietà malata di fenomenite… prendiamo gente (allenatori, ora pure ds…) dei campionati esteri che presumibilmente capiscono ZERO di come si gioca a calcio in Serie A…
    Spero sia tutta l’ennesima bufala messa su per scrivere un articolo in agosto (cosa assai probabile)

  4. DS italiano, allenatore italiano o che abbia esperienza in Italia. Mica dobbiamo vincere la CL, già sarebbe un grandissimo miracolo arrivare allo scudetto!!!

  5. Manca poco più di un mese al nuovo anno calcistico e siamo senza neanche un DS…o perlomeno così ci fanno credere. Speriamo che l entusiasmo di non vedere più Pallotta non si spenga in poco tempo. P.V.

  6. Di tutti quelli elencati il migliore non l’avete detto Ariedo Braida il signore capisce di calcio altri che padre’ ect ect

Comments are closed.