romanews-roma-faccia-a-faccia-zaniolo-tonali
Foto Getty

ROMA BRESCIA, ZANIOLO TONALI – Nel momento in cui la Roma sembrava stesse volando sulle ali dell’entusiasmo (3 vittorie consecutive), è arrivata la seconda sconfitta di questo campionato contro il Parma. I giallorossi, per stessa ammissione di Fonseca, hanno pagato la stanchezza e i pochi ricambi disponibili a causa degli infortuni. Ma la pausa non poteva arrivare in un momento migliore per permettere alla squadra di riprendere il fiato e ricominciare. La sosta ha fatto recuperare Mkhitaryan e Pellegrini, ma allo stesso tempo ha privato il tecnico di Mancini che ha lasciato anzitempo il ritiro della Nazionale per un affaticamento muscolare. Il difensore è ancora incerto della sua presenza contro il Brescia ma farà di tutto per esserci, anche perché ha trovato una nuova vita da mediano, anche se probabilmente con il rientro dei centrocampisti tornerà in difesa accanto a Smalling. Zaniolo domenica affronterà Tonali, suo compagno in Nazionale ma potenziale concorrente per un posto nei 23 di Mancini per Euro2020.

Faccia a faccia: Nicolò Zaniolo

“Quando un ragazzo così giovane fa l’esordio siamo contenti, come successo per Zaniolo l’anno scorso. Ecco, non prendere quella strada”. Così Fabio Capello, riferendosi al giovane Esposito dell’Inter. Dopo le critiche dell’ex allenatore, Nicolò Zaniolo non si è mai fermato: il giallorosso sta dando dimostrazione del suo talento sia con la Roma che con l’Italia. Subito dopo le dichiarazioni è arrivato il gol in Europa League col Borussia Monchengladbach, seguito da altre tre reti consecutive in Serie A con Milan, Udinese e Napoli che hanno regalato in tutte le partite i tre punti. Ma non solo campionato, Nicolò Zaniolo ha trovato il suo primo gol con la Nazionale con annesso di record: è il giallorosso più giovane ad aver segnato in azzurro, superando così di fatto De Rossi e Cassano. Il numero 22 non ha quindi intenzione di fermarsi, e il Brescia potrebbe essere in tal senso la vittima giusta per ritrovare sia la vittoria di gruppo, mancata contro il Parma, sia per poter riprendere la via del gol e continuare a strabiliare gli amanti del calcio.

Faccia a faccia: Sandro Tonali

Così come Zaniolo, anche Sandro Tonali è un predestinato. Messosi in luce nello scorso campionato di Serie B con il Brescia, e confermatosi nella corrente stagione in Serie A, il centrocampista è già sul taccuino dei maggiori club italiani e non. Le prestazioni mostrate fin qui hanno già fatto lievitare il prezzo del suo cartellino: Cellino, infatti, sembrerebbe aver fissato la base d’asta a 30 milioni, una cifra notevole per un classe 2000. In molti lo paragonano ad Andrea Pirlo, ma in una dichiarazione recente ha detto di sentirsi un Gattuso ma più tecnico. Con 979 minuti giocati in 11 partite, il talentino azzurro conta 1 gol e 2 assist. Così come Zaniolo, suo compagno in Nazionale ma domenica rivale, Tonali ha ricevuto 4 cartellini gialli in questa stagione. Mancini, con l’Italia, gli sta dando fiducia, e ora il centrocampista vuole continuare a dimostrare il suo valore con il Brescia per poter strappare un’altra convocazione al tecnico, chissà per una competizione importante come l’Europeo.

Claudia Belli




Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico al più presto possibile.