ROMA BRAGA EL SHAARAWY DICHIARAZIONI – Stephan El Shaarawy alla fine è tornato a vestire la maglia della Roma, e ha trovato l’esordio in campionato (Benevento) e in Europa League, seppure partendo entrambe le volte dalla panchina. Domani contro il Braga nel ritorno dei sedicesimi avrà l’opportunità di scendere in campo dal 1′. Il ‘Faraone’ è intervenuto insieme a Fonseca nella conferenza stampa di vigilia. Queste le sue parole:

La conferenza stampa di El Shaarawy

Sky Sport: “Sei tornato con tante motivazioni. Ci aiuti a capire a che punto è la tua crescita atletica?”
La condizione sta migliorando, ho fatto due spezzoni di partita perchè era questo il piano di gestione. Non gioco titolare da tanto, ma sto meglio fisicamente. Domani sarà importante per la squadra e per me, per acquisire fiducia e per la qualificazione”

Ansa: “Prima avevi Totti come compagno e poi come dirigente, quanto manca una figura così nel club?
Per me è stato un onore e un privilegio giocare con lui, conosciamo la sua importanza. Uno dei giocatori più forti del calcio italiano e mondiale che ha trasmesso appartenenza. Ho un ottimo rapporto con lui. In questa situazione sono dinamiche societarie in cui non voglio entrare nel merito, abbiamo una partita importante, pensiamo a quello.

Il Romanista: “Se non ci fosse stato il fuorigioco, avresti battuto tu il rigore con il Benevento con Veretout fuori?”
Penso che avrebbe tirato Lorenzo (Pellegrini, ndr), ma era in fuorigioco. Ho cercato di avere subito un impatto forte e aiutare la squadra quando sono entrato. Col Benevento potevamo chiuderla prima, con il Braga siamo stati bravi a trovare il secondo gol.

Centro Suono Sport: “Domenica arriva il Milan, che pensi della sua stagione e quanta distanza c’è tra voi e loro?”
E’ una squadra forte, giovane, che sta facendo bene. Ha personalità importanti come Ibra, a prescindere dalle sconfitte non penso siano in un periodo negativo. Sarà difficile affrontarli, ma sarebbe un errore pensare al Milan, domani c’è una partita fondamentale e dobbiamo avere grande concentrazione per qualificarci.

Roma Radio: “La squadra anche nei momento di difficoltà sembra avere identità e non rinuncia a giocare la palla. Hai riscontrato queste caratteristiche?”
Si, sono questi gli aspetti da mantenere. Ho subito visto una grande identità in questa squadra, che cerca molto il possesso palla per poi andare a far male. Se hai giocatori di qualità poi esaltano il gioco che ci chiede il Mister. Sarà più semplice essere decisivo se ho vicino giocatori importanti che si mettono a disposizione. Dobbiamo cercare di mantenere identità, magari con le grandi. Spero che con il mio arrivo posso invertire la tendenza e fare risultato con le grandi squadre”

El Shaarawy a Sky Sport

Il tuo ruolo?
“A differenza degli anni scorsi il mister mi dice di giocare più centralmente, per servire i compagni o tirare in porta. Sicuramente è un ruolo dove non ho problemi, posso giocare sia a sinistra che a destra, l’importante è aiutare la squadra”.

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

Comments are closed.