romanews-roma-borussia-monchengladbach-dzeko
Foto Getty

CONTI ALLA MANO – ‘Conti alla Mano’ è la nuova rubrica ideata e realizzata da Romanews.eu per cercare di capire meglio il rendimento della Roma attraverso le statistiche avanzate. Ogni settimana proporremo gli spunti più interessanti, provando ad analizzarli e a spiegarli in modo semplice. Oggi parliamo di come Fonseca ha provato a rimediare alle molte assenze a centrocampo, schierando una Roma più verticale del solito contro il Borussia Mönchengladbach, come evidenziano anche le statistiche del match.

Le assenze in casa giallorossa: la scelta di Mancini a centrocampo

Viste le tante defezioni in mediana, il tecnico giallorosso ha deciso di mettere a centrocampo Gianluca Mancini. Una scelta coraggiosa, che ha significato anche un leggero cambio di modulo. Infatti, contro il Gladbach la Roma ha giocato a sorpresa con il 4-1-4-1. In questa inedita disposizione tattica, entrambi i terzini rimanevano più bloccati in fase di impostazione per aiutare la risalita del pallone. L’ex Atalanta invece svolgeva proprio il ruolo di mediano basso davanti alla difesa. Infine, Veretout e Pastore si sono mossi sulla trequarti, con Zaniolo e Kluivert più larghi. L’idea di Fonseca era probabilmente quella di consolidare il palleggio da dietro e verticalizzare appena possibile. Un modo molto intelligente di aggirare il caratteristico pressing alto dei tedeschi, per poi colpirli tra le linee.

Le statistiche della partita contro il Borussia: è una Roma più verticale

Anche stavolta le statistiche della partita confermano in pieno la sensazione avuta in campo. I giallorossi infatti hanno avuto solo il 44,2% di possesso palla, facendo registrare il dato più basso della propria stagione. Quindi pallone tenuto meno del solito e giocato molto più in verticale. Non a caso i passaggi in avanti sono stati ben 301, cioè il 69,7% di quelli totali (record stagionale). Insomma, Fonseca ha adattato il proprio gioco alle esigenze del match, riuscendo di fatto a centrare la vittoria (negata soltanto da un rigore inesistente fischiato proprio negli ultimi minuti).

Romanews-Roma-possesso-palla-passaggi-avanti

Pro e contro di un gioco più verticale

Bisogna dire comunque che il cambio tattico adottato contro il Borussia ha portato alla Roma pro e contro. Lo svantaggio più grande è stato quello di aumentare il rischio della giocata, visto che l’idea era appunto quella di andare in verticale appena possibile. In effetti i giallorossi hanno avuto una percentuale di passaggi riusciti molto bassa (76%, nettamente il dato peggiore quest’anno). E invece è salita vertiginosamente la quantità di palloni persi (addirittura 35, altro record stagionale).

romanews-roma-passaggi-riusciti-1.jpg

Il vantaggio però è stato quello di ritrovare una grande efficacia in fase offensiva. Rispetto alla partita con la Sampdoria, sono cresciuti sia gli xG prodotti (1,30), sia la percentuale di passaggi chiave rispetto a quelli totali (2,54%). Segno di una maggiore capacità di creare occasioni da gol, che purtroppo non sono state finalizzate adeguatamente nemmeno stavolta (solo il 77% di efficienza realizzativa). L’attacco della Roma dunque è apparso finalmente in ripresa contro il Gladbach all’Olimpico, anche grazie alle ingegnose mosse tattiche di mister Fonseca. (fonte dei dati: WhoScored.com e Infogol)




Print Friendly, PDF & Email