romanews-roma-faccia-a-faccia-mancini-thuram
Foto Getty

ROMA BORUSSIA MANCINI THURAM – Non è un momento favorevole per la Roma. A secco di vittorie da ben tre giornate (Europa League compresa), i ragazzi di Fonseca non riescono più a trovare il gioco che ha fatto sognare i tifosi giallorossi nelle prime giornate di campionato. Nella sfida contro la Sampdoria ultima in classifica, poi, il primo tiro in porta è arrivato solamente intorno all’80esimo. Gli infortuni non aiutano: Fonseca partita dopo partita è testimone della decimazione della squadra capitolina. Ultimi a finire in infermeria sono stati Cristante e Kalinic, entrambi tra i 2/3 mesi di stop. In Europa League la Roma si trova al primo posto del girone a pari punti con Wolfsberger. Il Borussia Monchengladbach, invece, non riesce a ingranare: i tedeschi sono fermi a un punto insieme al Basaksehir.

Faccia a faccia: Gianluca Mancini

Gianluca Mancini si sta confermando uno dei pilastri della difesa giallorossa in coppia con Chris Smalling. L’ex Atalanta è stato fin qui croce e delizia della Roma. Conta già un’espulsione contro il Bologna per somma di ammonizioni e un rigore procurato a favore del Cagliari dopo un batti e ribatti con il suo compagno di reparto inglese. Inizialmente partito dietro alla coppia difensiva Juan JesusFazio, da quando ha debuttato in maglia giallorossa nel derby contro la Lazio Fonseca non l’ha più levato dal campo. Eccezion fatta per la prima giornata di Serie A contro il Genoa, nella quale Mancini è entrato nel secondo tempo, il difensore italiano è sempre partito titolare, escludendo però la sfida con l’Atalanta saltata per squalifica. Con lui in campo i giallorossi hanno portato a casa ben due clean sheet. In Europa League ha saltato il primo match vinto per 4-0 contro il Basaksehir ma ha partecipato al pareggio contro il Wolfsberger per 1-1. Nelle partite in cui è stato tra gli 11 titolari, la Roma ha incassato 8 gol, Europa League inclusa. Alto 193 centimetri, è il giocatore ideale per poter fermare Marcus Thuram, stella dei tedeschi.

Faccia a faccia: Marcus Thuram

Tra le file del Borussia Monchengladbach c’è un cognome che non passa inosservato. Marcus Thuram è infatti il figlio del noto difensore francese Lilian Thuram, che in Italia ha vestito le maglie di Parma e Juventus. A differenza del papà, il classe ’97 è un attaccante centrale che conta una stazza fisica di 192 cm. Per Marcus Thuram si stratta della prima stagione con la maglia del club tedesco e della prima volta lontano dalla Francia. Cresciuto nel Sochaux, ha mosso i suoi primi passi in Ligue 1 con la maglia del Guingamp. Nel club bretone ha collezionato in tutto 72 presenze, 17 gol e 4 assist. Quest’estate è arrivata la chiamata del Borussia M’Gladbach che si è assicurato le prestazioni del giocatore per una cifra poco inferiore ai 10 milioni di euro. Fisico imponente e rapidità nei movimenti, sono le armi più importanti che l’attaccante francese ha nel suo repertorio. In questo primo scampolo di stagione ha trovato la via del gol in 3 occasioni, tutte in campionato. In Europa, contro Wolfsberger e Basaksheir, è partito sempre dal primo minuto senza però trovare la via del gol. Punta centrale, ama allargarsi sulla sinistra per poi convergere al centro. Bravo con entrambi i piedi sarà sicuramente un avversario tosto per Gianluca Mancini.

Claudia Belli




Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.