romanews-roma-musa-barrow-riccardo-orsolini-diego-perotti
Foto getty

CONTI ALLA MANO – ‘Conti alla Mano’ è la rubrica ideata e realizzata da Romanews.eu per cercare di capire meglio il rendimento della Roma attraverso le statistiche avanzate. Ogni settimana proporremo gli spunti più interessanti, provando ad analizzarli e a spiegarli in modo semplice. Oggi parliamo dell’ennesimo primo tempo regalato dalla Roma contro il Bologna, come evidenziano le statistiche del match.

romanews-legenda-statistiche-2-2.jpg

Le statistiche di Roma-Bologna: primo tempo dominato dai rossoblù

Allo Stadio Olimpico la Roma ha perso ancora contro il Bologna per 3-2. Una sconfitta pesante, che ha certificato la crisi dei giallorossi in questo inizio di 2020. Gli uomini di Fonseca hanno sbagliato un’altra volta l’approccio alla partita, regalando completamente il primo tempo agli avversari. Nei primi 45 minuti di gioco, infatti, il Bologna ha realizzato più tiri (10 vs 7), più passaggi chiave (8 vs 6), più palloni recuperati (16 vs 13) e più duelli aerei vinti (4 vs 2). Inoltre ha prodotto 0,92 xG (cioè il coefficiente di pericolosità dei tiri tentati), contro gli 0,79 xG della Roma.

romanews-roma-bologna-statistiche-primo-1.jpg

L’unico dato ad appannaggio dei giallorossi è stato quello dei dribbling (10 vs 5). Segno che la squadra capitolina si è affidata alle iniziative dei singoli piuttosto che alla manovra collettiva. Tanto che i giallorossi hanno anche perso 10 palloni non forzati. Ecco allora perché il Bologna ha ampiamente meritato il 2-1 di fine primo tempo, mettendo subito la gara sui binari giusti.

La reazione del secondo tempo non è comunque sufficiente

Nella seconda frazione di gioco la Roma ha preso immediatamente un altro gol, complicando ancora di più le possibilità di una rimonta. Eppure i giallorossi sono rientrati con uno spirito diverso in campo e hanno creato qualche occasione in più, attaccando a testa bassa il Bologna. Sono arrivati così 13 tiri (di cui 5 in porta), 11 passaggi chiave, 14 dribbling, 21 palloni recuperati, 13 duelli aerei vinti e 1,02 xG. Un miglioramento evidente, che non è bastato però per ribaltare un risultato ormai fin troppo condizionato.

Altri spunti statistici del match: bene Perotti, luci e ombre per Perez, male Cristante

Contro il Bologna tutti i calciatori giallorossi hanno giocato al di sotto delle proprie possibilità. Guardando le statistiche individuali, però, possiamo dire che Perotti è stato probabilmente l’unico a fare una prestazione almeno sufficiente. L’argentino infatti ha realizzato 4 passaggi chiave e 8 dribbling, oltre a 4 cross, 1 tiro e 3 contrasti vinti. Ha avuto numeri interessanti anche Perez, che in mezz’ora di gioco è riuscito a completare ben 5 dribbling (con il 100% di riuscita). Ha tirato inoltre 3 volte, fornito 1 passaggio chiave e vinto 2 contrasti. Troppe però le palle perse (4). Il peggiore in campo è stato invece Cristante. Il mediano giallorosso non ha effettuato nessun dribbling, passaggio chiave o contrasto vinto in 80 minuti di gioco. In più si è fatto espellere a 10 minuti dal termine, costringendo così la propria squadra a stare in inferiorità numerica durante l’assalto finale.

(fonte dei dati: WhoScored.com e Understat.com)

Leonardo Gilenardi

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

  1. Buonasera, ho già commentato quanto a mio avviso sta accadendo alla nostra amata squadra. Manca un filtro a centrocampo e un attaccante trequartista che faccia degli strappi. Erano Diawara e Nicolò. Il terzino di destra va a fasi alterne vedi Santon. Con il Bologna ho visto facce smarrite e nervosismo tra i giocatori. Poi dagli spalti sempre provocazioni a Kolarov. Quelli del Bologna sembravano giocassero in 12. Il pressing alto lo fanno le squadre se sanno che non hai filtri a centrocampo e chi ti può spaccare la squadra a metà con gli strappi. Poi se non è in ottime condizioni chi presiede la fascia destra, allora gli regali agli avversari spazio, tempo e uomini. Non mi permetto di suggerire nulla e non ho il patentino Uefa, ma quello che vedo è questo. Ho visto tre partite così con il Torino, con il Sassuolo e ora con il Bologna. La Juve non la considero in quanto il loro tasso tecnico credo sia superiore. Noi abbiamo i migliori tifosi e viviamo in maniera viscerale l attaccamento a questi splendidi colori. Spero il mister trovi una soluzione con i giocatori che ha in rosa e disponibili. Soffro e mi girano parecchio per questi risultati negativi. Spero mi possa la nostra amata squadra regalarmi un po’ di felicità. Forza Roma sempre e comunque.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here