romanews-roma-faccia-a-faccia-perez-barrow
Foto Getty

ROMA BOLOGNA PEREZ BARROW – Dopo un Derby affrontato a viso aperto, sembrava che la Roma avesse trovato finalmente la sua dimensione. La partita col Sassuolo sulla carta non era un ostacolo insormontabile, ma i giocatori di Fonseca sabato sera si sono trovati ad affrontare una squadra determinata e vogliosa di far bene, che ha saputo rifilare ai giallorossi ben 3 gol solo nel primo tempo. La reazione della Roma c’è stata, ma non abbastanza forte da riuscire a riacciuffare il risultato. Contro il Bologna ci sarà bisogno di un’altra dimostrazione di carattere, perché i rossoblù vengono da un momento di forma: grazie alle due vittorie consecutive, la zona Europa League è a un passo.

Faccia a faccia: Carles Perez

Carles Perez è arrivato sul gong finale di questo calciomercato. Lo spagnolo forse è uno degli acquisti più importanti dei giallorossi in questa finestra invernale: assieme a lui Petrachi ha portato nella capitale anche Roger Ibanez e Gonzalo Villar. Il primo arriva dall’Atalanta, anche se con la Dea non ha avuto modo di giocare, mentre il secondo dall’Elche ma di proprietà del Valencia. Carles Perez, invece, viene direttamente dal Barcellona. Cresciuto nella cantera blaugrana, con il cambio d’allenatore ha visto sfumare definitivamente l’opportunità di giocare nel club catalano. Il classe 1998 quest’anno è stato chiamato per la prima volta in prima squadra. Trova l’esordio con i grandi durante lo scorso campionato, più precisamente nell’ultima giornata quando il Barcellona di Valverde era già campione di Spagna. Il tecnico l’ha quindi promosso stabilmente in prima squadra. Da qui è arrivata anche la firma di un nuovo contratto con il club. A causa dei problemi fisici che hanno colpito i compagni di reparto del Barça, Carles Perez ha avuto modo di giocare spesso: titolare 4 volte su 5 partite da professionista, ha trovato inoltre il gol contro il Betis, nella sua seconda presenza. Una rete l’ha rifilata anche all’Inter in Champions League, condannando i nerazzurri all’eliminazione. Alla Roma è stato chiamato dopo la rottura del legamento crociato di Nicolò Zaniolo, e ora il catalano ha la possibilità di mostrare le sue carte, per entrare definitivamente nel calcio che conta.

Faccia a faccia: Musa Barrow

Non solo la Roma ha tanti infortunati, ma anche Mihajlovic deve fare a meno di alcuni titolari. Contro il Brescia hanno dato forfait sia Sansone che Santander. Contro la Roma, probabilmente, giocherà Musa Barrow, arrivato anche lui in questa finestra di calciomercato e alla sua prima da titolare. Il gambiano infatti, finora ha già collezionato 3 presenze con gli emiliani, ma tutte subentrando dalla panchina. Inoltre, contro la SPAL Barrow ha trovato anche il primo gol con i rossoblù. L’attaccante arriva al Bologna per sostituire la partenza di Mattia Destro, ceduto al Genoa. Con Mihajlovic il gambiano cerca finalmente una consacrazione, visto che con l’Atalanta non ha avuto molto spazio. Non ha, infatti, mai giocato da titolare nessuna partita con la Dea, ma è subentrato solo 7 volte. Il suo segno, però, l’ha lasciato comunque, realizzando in nerazzurro ben due assist.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico al più presto possibile.

2 Commenti

  1. Niente male questo Barrow ma interessante anche il nostro Perez .. sara’, spero, un bel match ma che io non vedro’ perche’ ho disdetto le partite della Roma e me ne vado a Pamporovo a sciare per il weekend a partire da domattina prestissimo .. in bocca al lupo a tutti i tifosi romanisti e ai tantissimi laziali che mettono becco .. brava Romanews.eu e la Sig.ra Belli in particolare che deve aiutare a crescere tanti ragazzi di belle speranze .. chissa’ chi sara’ di voi l’ Ugo Trani del domani ? ma in bocca al lupo a tutti .. e sempre forza roma ..

  2. Sono venuto a sapere che Barrow ha fatto doppietta e che Carles Perez , tutto sommato, ha gia’ fatto capire che tanto scarso non e’ .. e’ capace, Sig. Fonseca , a integrare Perez con Dzeko e Mhkitaryan come pedine fondamentali per l’ attacco della Roma ..? .. bene Kluivert e Under ma come rincalzi .. e sarebbe intelligente avere un centrocampo a 4 con interditori e con propulsori, tipo Villar e Pellegrini e Veretout e uno tra Spinazzola e Perotti e una difesa a 3 ma con un Mancini rigenerato, senno’ meglio Cetin o anche Santon, Fazio, se sta bene, e Smalling , aiutati dal centrocampo che deve anche rifornire un attacco capace di offendere ma anche di ripiegare, con Mhkitaryan soprattutto e molto meno con Perez che deve fare il compare di Dzeko .. tipo i fenomeni dell’ Inter ..

Comments are closed.