romanews-roma-daversa-parma
Foto Getty

PARMA ROMA, L’AVVERSARIA – Le due sconfitte consecutive incassate contro Torino e Juventus sono difficili da mandare giù. Il grave infortunio di Zaniolo ha poi reso il boccone ancora più amaro per la Roma, che perde una pedina fondamentale. Ora la squadra di Fonseca deve concentrarsi sulla Coppa Italia. I giallorossi faranno ritorno al Tardini per affrontare il Parma dopo la sconfitta subita a novembre. Una sfida insidiosa che il tecnico portoghese affronterà con un numero limitato di alternative, a causa della squalifica di Dzeko e dell’assenza di molti giocatori ancora infortunati.

Prossimi impegni
Parma-Roma
(Ottavi di finale di Coppa Italia, 16 gennaio ore 21.15, Stadio Ennio Tardini)
Juventus-Parma (20° turno di Serie A, 19 gennaio ore 20.45, Allianz Stadium)
Parma-Udinese (21° turno di Serie A, 26 gennaio ore 15.00, Stadio Ennio Tardini)
Cagliari-Parma (22° turno di Serie A, 1 febbraio ore 18.00, Sardegna Arena)

Come il Parma arriva alla sfida contro la Roma

L’avventura del Parma in Coppa Italia è iniziata ad agosto quando ha affrontato il Venezia, sconfitto per 3-1 al Tardini. La squadra di D’Aversa ha poi conquistato l’accesso agli ottavi di finale battendo in casa il Frosinone 2-1. I crociati sono passati in vantaggio al 20′ con Siligardi, ma sono stati poi raggiunti dagli ospiti con la rete siglata da Trotta al 71′. La vittoria è stata conquistata in extremis grazie al gol di Hernani durante i minuti di recupero. L’ultimo match di campionato invece ha visto la squadra di D’Aversa impegnata contro il Lecce. Il Parma è riuscito a conquistare i tre punti e a rialzare la testa dopo il pesantissimo 5-0 arrivato contro l’Atalanta. Iacoponi e Cornelius hanno regalato la vittoria ai Crociati che ora si trovano al settimo posto in classifica, ad un solo punto di distanza dal Cagliari e dall’Europa League.

Coppa Italia, l’obiettivo per il Parma è passare il turno

“Coppa Italia un obiettivo? Indipendentemente dalla posizione in classifica nel momento in cui abbiamo raggiunto gli ottavi, quello che dobbiamo fare è cercare di passare il turno. Non sarà un impegno semplice, ma se ci sarà la possibilità faremo di tutto per passare”. Queste le parole pronunciate da D’Aversa nel post-partita di Parma-Lecce. Un Impegno da prendere sul serio quindi, a prescindere dal campionato.

Calciomercato, arriva Kurtic e la Juventus acquista Kulusevski dall’Atalanta

La sessione invernale è ormai entrata nel vivo e anche il Parma ha fatto le sue prime mosse. Il 10 gennaio i Crociati hanno accolto Jasmin Kurtic, arrivato in prestito dalla Spal. Il centrocampista ha già fatto il suo debutto con la maglia gialloblù contro il Lecce. Dejan Kulusevski invece è arrivato al Parma in prestito dall’Atalanta quest’estate. Dopo aver collezionato solo tre presenze in Serie A con la squadra di Gasperini è esploso con la maglia dei Crociati. Finora ha collezionato 19 presenze su 19 gare di campionato e ha realizzato 4 gol. E’ il secondo miglior marcatore del Parma, il giocatore che ha servito più assist (7) e che corre di più nella squadra di D’Aversa, con una media di 12 km percorsi a partita. Il giovane talento svedese non è certo passato inosservato, anzi, è subito finito nel mirino della Juventus. I bianconeri lo hanno acquistato dall’Atalanta per 35 milioni di euro e lo hanno lasciato in prestito al Parma fino a fine stagione. Kulusevski ha però rassicurato i tifosi del Parma: “Voglio mandare un messaggio ai tifosi del Parma, dicendogli che sono concentratissimo sulle prossime partite e che darò tutto quello che ho per giocare e migliorare come ho fatto in questi sei mesi. Farò la stessa cosa da luglio quando arriverò alla Juventus, mi allenerò ogni giorno per fare contenti i tifosi”.

Punti di forza e debolezze

I numeri in campionato finora parlano chiaro: il Parma sta conducendo una stagione ben al di sopra delle aspettative, con 28 punti raccolti in 19 partite, 12 risultati utili e 7 sconfitte, 26 gol realizzati e 25 subiti. Il miglior marcatore della squadra di D’Aversa è Cornelius, andato a segno anche contro la Roma a novembre, a quota 6 gol in 12 partite. Dopo il gol segnato contro il Lecce è diventato il subentrato più prolifico nei cinque maggiori campionati europei. L’ex giallorosso Gervinho è invece il giocatore che ha creato più occasioni da gol (25) e che ha effettuato il maggior numero di tiri (32). Il Parma corre molto, ma per rincorrere il pallone: è la seconda squadra del campionato per chilometri percorsi a partita (media di 109.96 km), ma anche una delle squadre con il minor possesso palla (media di 21 minuti a partita, solo 8 nella metà campo avversaria). I numeri dei Crociati in casa sono positivi: al Tardini sono arrivati 2 successi in Coppa Italia e 5 vittorie, un pareggio e 4 sconfitte in campionato. Un’occhiata al cronometro rivela che il Parma tende ad andare maggiormente a segno negli ultimi 15 minuti delle due frazioni di gioco e che risulta più vulnerabile tra il 30′ e il 45′ e tra il 60′ e il 75′.

Le scelte di D’Aversa per Parma-Roma

Il 4-3-3 è il marchio di fabbrica del Parma di Roberto D’Aversa, che è abituato a cambiare spesso gli interpreti di questo modulo. Per il match di Coppa Italia anche il tecnico dei Crociati dovrà fare i conti con diverse assenze. Gervinho, entrato all’84’ contro il Lecce, è ancora alle prese con un problema muscolare che gli impedirà, con ogni probabilità. di esserci contro la Roma. Da valutare anche le condizioni di Grassi, Hernani e Scozzarella. Out Karamoh: il centrocampista è ancora alle prese con il grave infortunio al ginocchio che lo tiene lontano dal campo da novembre. In porta come sempre ci sarà Sepe, con Darmian, Iacoponi, Bruno Alves e Gagliolo a completare il reparto difensivo. Centrocampo a tre con Kucka, Brugman e Barillà. Il tridente d’attacco sarà formato dall’immancabile Kulusevski, Kurtic e uno tra Inglese e Cornelius.

La probabile formazione

PARMA (4-3-3): 1 Sepe; 36 Darmian, 2 Iacoponi, 22 Bruno Alves, 28 Gagliolo; 33 Kucka, 15 Brugman, 17 Barillà; 44 Kulusevski, 9 Inglese, 19 Kurtic.
A disp.: 34 Colombi, 53 Alastra, 3 Dermaku, 97 Pezzella, 16 Laurini, 93 Sprocati, 26 Siligardi, 11 Cornelius, 88 Adorante.
All.: Roberto D’Aversa.

BALLOTTAGGI: Inglese-Cornelius, Gagliolo-Pezzella.
INDISPONIBILI: Karamoh (rottura del legamento collaterale laterale), Gervinho (problema muscolare).
IN DUBBIO: Grassi, Hernani, Scozzarella.
SQUALIFICATI:-.
DIFFIDATI:-.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email