Foto Tedeschi

PASTORE ROMA – Il mercato della Roma, almeno fino al 30 giugno, si concentrerà molto sulle cessioni. Tra le questioni più urgenti, per non dare a Mourinho una rosa troppo ampia, c’è quella legata al futuro di Javier Pastore.

Ancora due anni di ingaggio a 4 milioni

Come scrive La Repubblica, l’argentino ha un contratto lungo ancora due anni, per un ingaggio di 4 milioni a stagione, più bonus. Pastore è consapevole di dover cambiare aria: potrebbe avrebbe difficoltà a restare ad alti livelli, visti i tanti problemi fisici con cui ha dovuto combattere da quando è arrivato nella capitale. In questi giorni si dovrebbe definire la sua situazione, con la Roma disposta ad arrivare anche a una risoluzione contrattuale anticipata, dando una buonuscita al trequartista classe ’89.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

7 Commenti

  1. Pagarlo per mandarlo via, praticamente senza aver mai giocato
    Questo è il degno finale di certe scelte scellerate della roma (e pastore non è l’unico)
    La vedo male la campagna acquisti… Ci sono solo 70mln (che al real sarebbero per un solo giocatore medio-buono), in realtà già calati per cacciare pastore. Ovviamente gli altri (almeno mezza squadra è da vendere) non vogliono essere da meno, mi sa che finiremo con 50 mln di budget totali per tutti i sontuosi acquisti… Umhhhhh

  2. La buonuscita a favore della Roma immagino??????? Giocatori come Tommasi ne nascono uno ogni 100 anni che si decurtò lo stipendio a 1500 al mese causa grave infortunio. Sto mercenario ha pure il coraggio di chiedere la buonuscita!!!!
    Ma che tutela hanno le squadre di fronte a questi scandali???

    • È come se te compri le mele al mercato le vedi che so beccate poi dopo una settimana si fracicano che fai te la prendi con chi te le ha vendute?

  3. Giustamente pure la buonuscita vole uno che fa il turista da 3 anni in vacanza, senza dignità!
    Ricordo a tutti un certo Fernando Redondo, che quando si infortunò al Milan, chiese di non essere stipendiato per un anno!
    Ma parliamo di un uomo vero, cosa che NON É Pastore.

Comments are closed.