romanews-cagliari-roma-squadra-sardegna-arena
Foto Getty

EDITORIALE – La Roma ci prende gusto, dopo il 4-0 al Lecce, replica il poker in terra sarda. Alla Sardegna Arena finisce 4-3 per gli ospiti, in una gara ricca di emozioni e colpi di scena. I giallorossi dimostrano di essere tornati in salute, con la seconda partita di fila in cui segnano 4 volte, non succedeva dal 2015. La Champions League quindi può essere ancora un obiettivo, anche se quest’Atalanta che ha strapazzato il Lecce con altri 7 gol, fa davvero paura. E non si può stare tranquilli nemmeno alle spalle, dove Gattuso sembra aver trovato la ricetta giusta per far ripartire il suo Napoli.

CRISI ALLE SPALLE –  La Roma con il quarto risultato utile consecutivo, è riuscita dare continuità al momento positivo. La crisi sembra alle spalle e il morale alle stelle. Quattro reti, due legni e almeno tre occasioni fallite.  I ragazzi di Paulo Fonseca in Sardegna hanno giocato bene per tutta la gara, tanto che potevano fare anche più gol. Una vittoria arrivata in rimonta dopo uno svantaggio immeritato quello costruito da Joao Pedro, visto che i giallorossi avevano dominato fino a quel momento bersagliando la porta dell’ex Olsen. La Roma è concetrata davanti alla porta cagliaritana, vanno in gol Kalinic, Kluivert e Kolarov, i rifornimenti portano la firma di Mkhitaryan, un giocatore dalle risorse infinite, peccato che in questa stagione non sia stato sempre a disposizione, un rammarico che fa pensare a quel che avrebbe potuto essere con l’ala armena al meglio.

LA RINASCITA DI KALINIC –  Per la parte finale di stagione, la Roma potrebbe aver acquistato un Nikola Kalinic in più: dietro il successo in Sardegna c’è infatti lo zampino dell’attaccante croato, autore della doppietta nel primo tempo che ha ribaltato il match cambiando la storia della gara. Dopo un periodo sfortunato, è 14 mesi senza andare a segno, l’ex Fiorentina e Milan si è preso la scena contro la squadra, il Cagliari, che è la sua vittima preferita in Serie A. Il croato ha dimostrato di saper ancora far gol, aveva solo perso confidenza con l’attività. Fonseca può così gestire al meglio anche Edin Dzeko, per lui 90 minuti in panchina, e affidarsi di più a Kalinic, soprattutto in vista dei prossimi impegni di coppa contro il Siviglia.

GSpin


Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. Bene la vittoria,gioco in miglioramento ma ancora,tanta,troppa sofferenza.
    Il quarto posto possibile solo se crolla l Atalanta.

  2. Dobbiamo sognare la Coppa Uefa! La Coppa Campioni non ci interessa! Partita col Cagliari da brividi freddi. Cambiamento subito! P.V.

Comments are closed.