romanews-roma-trigoria-kluivert-under-allenamento
Foto Tedeschi

CALCIOMERCATO ROMA DS – In casa giallorossa si attende solo il closing di lunedì prossimo. Da quella data tutte le operazioni, che comprendono anche la scelta del nuovo ds, e i movimenti di mercato in uscita e in entrata, potranno essere rese ufficiali. Nel frattempo, però, la Roma continua a lavorare.

Due cessioni sono vicine

Il club si muove in anticipo per riuscire a piazzare i tanti esuberi, alcuni presenti in rosa, altri rientranti da prestiti. Come riporta Il Corriere dello Sport, in tutto sono 12 i calciatori che sicuramente non rientreranno nei piani tecnici. A questi vanno aggiunti quelli che sono stati messi sul mercato per fare cassa e migliorare i conti, nonostante non siano esuberi: Under e Kluivert. Con loro, quindi, in sono 14 i giocatori da vendere con cui la Roma ha individuato l’obiettivo finale: incassare circa 100 milioni con un occhio alle plusvalenze. In alcuni casi facili (Florenzi, Fazio, Perotti, Antonucci), in altri più complicate (Pastore, Schick, Nzonzi, Olsen, Coric e Karsdorp). Ma il mercato in uscita della Roma, come anticipato, parte dalle cessione dei due esterni che nell’ultima parte della stagione sono finiti ai margini del progetto tecnico di Paulo Fonseca. Due cessioni intanto vicine alla fumata bianca, quelle di Juan Jesus al Cagliari (circa 3 milioni) e quella di Perotti al Fenerbahçe (ma ci sono pure gli arabi dell’Al-Shabab), con la Roma che accetterebbe 2,5 milioni per il suo cartellino.

Print Friendly, PDF & Email

11 Commenti

  1. Pensa che patrimonio tecnico abbiamo, 7 milioni a giocatore e pretendiamo di vincere qualcosa. La juve con 14 cessioni ricava 1000 milioni.

    • La juve è una società gestita da persone capaci, noi finora siamo stati amministrati da persone inette ed incapaci. Si spera in un futuro migliore…

      • Che poi, a fare i “conti della serva”, almeno 75 M dovresti farli solo con Florenzi, Kluiwert e Under…
        Alla Juve, oltre alle persone capaci, hanno la “rete di conoscenze” (come Inter e Milan che ogni tanto si scambiano i calciatori); ce li vedi tu Roma e Lazio che si scambiano Pau Lopez e Strakosha (i primi 2 nomi che mi vengono in mente) valutandoli 30 M ciascuno (ricca plusvalenza che ti fa investire soldi nel mercato)?

      • Noi non siamo mai stati al livello di Juve Inter e Milan. Noi siamo al livello di Napoli Lazio . Quando lo capiremo forse l’inutile spocchia di tanti tifosi sarà debellata. Il Siviglia non è il Real o il barca. L’arsenal non è il Liverpool o lo united. Alcuni di noi però stanno ancora al mito di Roma imperiale e ragionano come se fossimo 2000 anni dopo ancora i padroni del mondo.

  2. Se incassi 100 milioni da tutti quei giocatori sarebbe comunque il sigillo sul fallimento di Monchi, con quello che sono costati. Però non capisco perchè continuano a parlare di N’Zonzi, qualcuno aveva detto che era scattato l’acquisto obbligatorio per via della qualificazione in Europa, sbagliano in questo articolo o non era vera l’info sul riscatto obbligatorio?

    • Non è “riscatto obbligatorio” ma prestito obbligatorio” per un altro anno. Lo hanno fatto per ragioni di bilancio: compri il giocatore a 10, dopo un anno il valore è 8, dopo 2 è 6 e così via… in questo modo (l’anno prossimo) lo puoi “quasi regalare” e non fai minusvalenza…

Comments are closed.