LA MOVIOLA a cura della redazione di Romanews.eu – Partita difficile da dirigere e decisamente complicata per Rocchi, che ha le sue colpe e commette molti errori. Le ammonizioni al termine del match sono addirittura 9 e i casi da moviola diversi.

PRIMO TEMPO – Rocchi forse comincia a sbagliare fin da prima del calcio d’inizio. Già da prima delle 18 è chiaro come il campo non stia reggendo bene alla pioggia che si è abbattuta su Bologna. In diverse parti del terreno la palla non scorre affatto e forse era il caso di valutare meglio la situazione. Al 10′ Mounier porta in vantaggio il Bologna, ma Rocchi ferma tutto per fuorigioco. Al momento dell’assist di Giaccherini, l’attaccante francese sembra in linea rispetto a Digne. Decisione difficile, ma probabilmente sbagliata del guardalinee. All’11 Manolas viene ammonito per fallo di mano, che però sembra non esserci. Al minuto 31 Donsah tocca la palla in area di rigore con il braccio. Rocchi vede, ma giudica ininfluente il tocco, senza però alcuna ragione valida. Il braccio è evidente ed influisce sull’azione ed era da assegnare il calcio di rigore alla Roma. Al 32′ vengono ammoniti sia Nainggolan che Gastaldello, dopo un’accenno di reazione da parte di entrambi. Al 33′ il Bologna chiede un calcio di rigore per un intervento di Digne su Mounier. Il francese interviene da dietro, ma prende chiaramente la palla. Giusto non assegnare la massima punizione. Al 38′ Florenzi si invola nella metà campo del Bologna, Mirante in uscita e fuori area tocca la palla con la mano. Rocchi fischia la punizione e ammonisce il portiere. In questo caso c’è da valutare la chiara occasione da rete. Solo in questo caso infatti l’arbitro deve optare per l’espulsione. In questa occasione la chiara occasione da rete sembra non esserci visto che l’azione si svolge lontano dalla porta e la palla non è in possesso di un calciatore giallorosso.

SECONDO TEMPO – Al 51′ Rocchi assegna un calcio di rigore alla Roma. Florenzi crossa al centro e Mounier interviene sul pallone con il braccio. Chiaro ed evidente il tocco, ma l’arbitro qui sbaglia a non ammonire il francese. Nel giro di un paio di minuti vengono ammoniti sia Maietta che Iturbe per falli molto simili, su Dzeko e Giaccherini lanciati in progressione. Al 70′ viene assegnato un secondo calcio di rigore alla Roma per fallo di Rossettini su Iturbe. La dinamica non è molto chiara, ma sembra che sia prima Iturbe, che poi cade a terra, a toccare il pallone anzichè Rossettini. In questo caso, la decisione sembra corretta. In due minuti Torisidis diventa il protagonista, in negativo, della sfida. All’84 stende Mancosu in ripartenza, prendendosi il giallo. All’ 86′ il greco butta giù, questa volta in area di rigore, Giaccherini. Solare il calcio di rigore, ma anche qui Rocchi commette un errore: Torosidis andrebbe ammonito e quindi espulso per doppio giallo.

Riccardo Ugolini

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

2 Commenti

  1. ROCCHI ha la possibilità di arbitrare tante altre partite, purché MAI PIU’ la ROMA! Ormai la sua filosofia di arbitro ANTIROMA è palese!

Comments are closed.