romanews-roma-borussia-monchengladbach-kluivert
Foto Getty

GRASSI RN WEB RADIO – Ai microfoni di Romanews Web Radio è intervenuto Edoardo Grassi di Sportmediaset, esperto di Bundesliga, per parlare appunto della partita di stasera tra Roma e Borussia Monchengladbach. Ecco le sue parole riguardo al match.

Gladbach-Roma: il bello della sfida

“Stasera vedremo giocare a calcio e già questo è importante: sarà una gran partita. Un assaggio lo abbiamo potuto ammirare all’andata, al di là dello scandalo arbitrale. Stiamo vedendo un Gladbach propositivo, che ha voglia di far divertire e giocherà per vincere per rientrare a lottare per il girone. A furor di popolo il Borussia ha voluto cambiare allenatore: c’è stato un cambio di filosofia, con la voglia di giocare in modo più spettacolare e far divertire il pubblico. Marco Rose è stata la scelta giusta e ha riportato gente allo stadio”.

Le caratteristiche del Borussia Monchengladbach

“Credo che stasera vedremo un centrocampo folto, di corsa, con Stindl che dovrebbe giocare a supporto di Thuram a fare da raccordo tra i due reparti. Anche il Borussia ha assenze importanti come la Roma. Per il Gladbach giocare in casa o fuori fa poca differenza, ma forse oggi vedremo una squadra più votata all’attacco. E’ capace di mettere in campo numerose soluzioni offensive. Il punto debole è la difesa: ci sono elementi non rapidi e neanche abili a giocare con i piedi. La duttilità tattica è la prerogativa di questa squadra e questo ha permesso di fronteggiare bene il problema degli infortuni”.

La forza di Marcus Thuram

“Ha tre qualità importanti: è molto intelligente come il padre, ha un fisico esplosivo, però allo stesso tempo è rapido e con i piedi buoni. E’ un calciatore completo, cresciuto progessivamente: ha lavorato bene con il Guingamp, il Borussia ha capito che era un buon prospetto e lo ha preso. I giovani vanno sempre volentieri in Germania, perché sanno di poter diventare subito titolari”.

Il bello e il brutto della Bundesliga

“La Bundesliga è un campionato di livello non eccelso, ma che offre sempre un grande laboratorio tecnico. Gli allenatori in Germania inventano molto. C’è questa scuola tedesca iniziata con Klopp e i cui allievi principali attualmente sono proprio Rose e Nagelsmann“.

La nuova Roma di Fonseca

“La Roma ha grandi margini di miglioramento. E’ stata una squadra massacrata dagli infortuni, ora rientreranno tanti giocatori e potrà andare tutto ancora meglio. Sono sempre stato un fan dello Shakhtar, con Fonseca che è stato il creatore di un modello. La squadra ucraina ha insegnato all’Europa un gioco di possesso, fraseggi e concetti che partivano dalle idee. La Roma può riproporre questo gioco, ma con più dinamismo. Ha ritrovato Dzeko, che è tornato un giocatore affidabile anche sul piano mentale. Mi piace molto Zaniolo e anche in Germania piace molto. So per certo che il Bayern in primavera si era informato sul ragazzo”.

Print Friendly, PDF & Email