Zaniolo-Roma-Romanews
Foto Getty

ZANIOLO SASSUOLO ROMA – Era il 26 dicembre del 2018. La Roma di Di Francesco scendeva in campo a Santo Stefano contro il Sassuolo, tra le mura amiche dello Stadio Olimpico. In campo c’era anche Nicolò Zaniolo, che nel secondo tempo segnò il suo primo gol in Serie A. Un gol stupendo, che fece conoscere a tutti il suo enorme talento calcistico.

RICORRENZA SULLA FASCIA – Domenica prossima il fantasista giallorosso tornerà a sfidare i neroverdi in casa dopo quasi un anno da quell’indimenticabile pomeriggio. Una ricorrenza che, come riporta La Gazzetta dello Sport, l’ex Inter celebrerà probabilmente partendo dalla fascia destra. Dovrebbe essere questa la soluzione scelta da mister Fonseca per sopperire alla prolungata assenza di Under, che starà fuori circa cinque settimane per via dell’infortunio muscolare alla coscia rimediato con la sua nazionale. Un compito che Zaniolo è pronto a svolgere senza problemi, sperando di poter ripetere proprio quanto fatto in quel Roma-Sassuolo dello scorso Santo Stefano.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Ma possibile che si ripetano gli stessi errori “ideologici”? Va bene che Zaniolo è un tutto mancino, ma non è tacito che debba giocare a destra, visto che in tale posizione si trova a disagio, mentre da mezzo sinistro rende al massimo. Perché chiudere gli occhi, e la mente, per seguire un’idea?

  2. Se così sarà, e spero vivamente che ciò non accada, è perché si seguono le esigenze del momento (infortunio Under senza rimpiazzo) e non si guarda solo un poco più lontano. Cosi facendo alle prime difficoltà del ragazzo, in un ruolo che è evidente non sia il suo, in una attività così densa dal punto di vista psicologico e mediatico, cominceranno le sue prime incertezze e per recuperare sbaglierà e perderà quella sua naturale genialità calcistica (non fa mai le stesse cose, è imprevedibile e ha una visione di gioco rara per un 20enne). Spero che non si sprechi questo vero talento sportivo. Ala fine seguiamo il calcio anche per le rare bellezze che esso ci offre. E’ bello intagliare un ulivo, creare una sedia e anche inventare un calcio che pochi hanno. Per tutte le cose, nessuna esclusa, la cosa che fa la differenza é proprio la BELLEZZA.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here