romanews-roma-claudio-ranieri-ultima-partita-alla-roma-2019
Foto Getty

CLAUDIO RANIERI INTERVISTA ROMA – Claudio Ranieri, attuale allenatore della Sampdoria, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport. Il tecnico ha avuto modo di parlare anche della ‘sua’ Roma e del momento di crisi che sta vivendo. Ecco le sue parole al quotidiano.

Le parole di Ranieri

Se l’aspettava la crisi della sua Roma?
“No, non me l’aspettavo ma il cambio di società può aver influito. La stagione è ancora lunga e la Champions sta a tre punti”.

Quanto ha inciso l’infortunio di Zaniolo?
“Tanto, perché l’assenza di uno come Nicolò si fa sentire”.

Un anno fa, a inizio marzo, tornava alla Roma. Rifarebbe la stessa scelta?
“Certo che lo rifarei, alla Roma non posso dire di no”.

Dispiaciuto per come è finita?
“Sapevo che se non avessimo raggiunto la Champions non avrei rinnovato il contratto, i patti erano chiari. Tutto apposto”.

Che effetto fa vedere Totti, De Rossi e Florenzi lontani dalla Roma?
“E’ il calcio, in compenso però è rimasto Pellegrini che è un simbolo e un top player”.

De Rossi recentemente ha detto che vuole fare l’allenatore…
“Fa bene, ha carisma e sa di calcio”.

Roma Awards: il miglior allenatore del decennio giallorosso è Claudio Ranieri
“Ringrazio i tifosi, il premio me lo hanno dato per quella rincorsa impossibile all’Inter di Mourinho”.

E’ quello il rammarico più grande della sua carriera?
“Vincere un scudetto con la squadra per la quale tifo da sempre sarebbe stato speciale”.

Print Friendly, PDF & Email