Leggeri: “Con la cessione di Alisson e Nainggolan è ridimensionamento”

58

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Avv. Luigi Esposito a Centro Suono Sport: “Le cessioni di Alisson e Nainggolan? Qualche giorno fa, parlavo di una mia impressione relativa a un ridimensionamento che mi sembra sempre più concreto, considerando queste probabili partenze. La Roma non può ancora permettersi di trattenere un portiere come Alisson davanti a un’offerta di 80 milioni di euro. Speravo di tenerlo un altro anno prendendo nel frattempo un valido erede, come Meret, in vista della futura cessione. Nainggolan è uno dei pochi che incarna l’anima della Roma: è difficile da rimpiazzare anche per questo. Insieme a De Rossi e Dzeko è sul podio per il senso di appartenenza alla Roma e se lo prende l’Inter rafforziamo una rivale”.

Fabio Petruzzi a Centro Suono Sport: “Sono due cessioni, quelle di Nainggolan e Alisson, che se dovessero arrivare sarebbero brutte. Si tratterebbe di un ridimensionato che ci allontanerebbe dalla Juventus invece di avvicinarci. Ne accetterei più una e, se dovessi scegliere, farei partire Alisson. A 30 anni Nainggolan lo cedi a 30 milioni di euro? Secondo me può ancora fare due stagioni alla grande e lo terrei: ha un peso incredibile in mezzo al campo e le grandi squadre, in quel ruolo, hanno grandi calciatori. Alisson è uno dei portieri più forti al mondo, è da 10, ma uno da 8 per sostituirlo lo trovi”.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Le dichiarazioni espresse da Pallotta sono quanto meno improvvide, anche se fatte ad una persona che non si è qualificata come un giornalista. Non è la prima volta che Pallotta anticipa certe cessioni eccellenti e al di là della smentita che ho raccolto, ho la sensazione che i due partiranno: Nainggolan al 99% andrà all’Inter, perchè la Roma ha deciso di cederlo e i nerazzurri sono l’unico club realmente interessato, dipenderà solo da come e quando l’Inter rastrellerà i soldi per acquistarlo; Alisson ha l’ambizione di giocare nel Real, il club più titolato al mondo e quando alza il telefono credo sia impossibile dire di no. Se cederà questi due pezzi fondamentali, Monchi deve necessariamente rinforzare la squadra, con giocatori di livello assoluto”

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Come al solito Pallotta non smette di stupire: oggi cazzeggiando ha rilasciato delle dichiarazioni su due giocatori importanti della Roma, dimenticandosi forse che la Roma è un club quotato in borsa e che soprattutto ci sono tanti tifosi che potrebbero dispiacersi per la partenza di questi ragazzi. Al di là della smentita doverosa, mi sembra oggettivo che la Roma stia cedendo Nainggolan e che Alisson possa andare al Real. Se fosse così non si può non parlare di ridimensionamento, alla luce anche del probabile stop al progetto del nuovo stadio. Mi dispiace anche che Di Francesco, persona che stimo enormemente, non si stia impuntando e facendo sentire su queste vicende”

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio“La Roma lo sta cedendo nella squadra in cui vuole andare. Ovvero l’Inter. Ormai ha capito che non fa più parte dei piani giallorossi. Monchi lo avrebbe ceduto anche a gennaio, ma non solo per una questione comportamentale. Non farei passare la cessione per motivi morali, le cause sono diverse”.

Furio Focolari a Radio Radio Pomeriggio“Nainggolan è un uomo di grande personalità e in sede di mercato è in grado di dettare la sua linea. Nel momento in cui dovesse andare all’Inter è perché anche lui la gradisce come destinazione”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: Pallotta ha già fatto un affare perchè la Roma è stata comprata per 90 milioni di euro e ci sono stati aumenti di capitale per 200 milioni: oggi la Roma vale il doppio. A Pallotta fare o non fare lo stadio non cambia nulla, è ugualmente ricco: Pallotta si inc***a perchè vuole vincere, Pallotta sa che per fare una grande Roma serve lo stadio, lo stadio è la svolta della Roma. La prima scelta di Alisson è giocare al Real Madrid: La sua prima scelta è andare al Real Madrid, speriamo che la seconda sia restare alla Roma… Bisogna capire quanto offre il Real alla Roma. Se arriva un’offerta di 50 milioni, la risposta sarà “non se ne parla neanche”. Penso che Monchi sarà molto rigido in questa trattativa, se trattativa ci sarà, perchè la Roma non è più sotto il controllo uefa per il Financial Fair Play e non ha bisogno di vendere Alisson”.

Jacopo Palizzi a Tele Radio Stereo:Ad oggi la Roma non ha ricevuto alcuna offerta per Alisson. Il prezzo lo fa il mercato. Per Nainggolan l’unica offerta arrivata lo scorso anno era di 30 milioni ed era dallo United. Forse esageriamo anche noi nelle valutazioni”.

Andrea Di Carlo a Tele Radio Stereo:La Roma come tutte le squadre che parteciperanno alle coppe europee rimarrà sotto l’occhio vigile dell’Uefa ma esce dal rispetto di alcuni paletti. Si crea una porta di dialogo con l’Uefa per il raggiungimento di un obiettivo comune. Anche le operazioni di Monchi sono un esempio di come la situazione del bilancio della Roma sia ok. Ovviamente ci saranno anche delle cessioni. Per quanto riguarda Alisson, sembra sia molto concentrato sul Mondiale. La Roma si siede a parlare con qualche club sono dai 70 milioni in su. Lo stesso Alisson, dialetticamente, ha dimostrato di essere tranquillo e di non aver nessuna intenzione di mettere pressione alla Roma perché lui qui si trova bene. So che con il Real ci sono stati contatti ma per Zidane era importante non spendere troppo”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio:Questo è un Paese meraviglioso, peccato che c’è questo cancro della burocrazia. L’Italia dovrebbe essere completamente resettata. È un disastro. Questo iter portava alla costruzione dello stadio: dire che la Roma è parte lesa è eccessivo, ma sicuramente non c’entra niente in questa vicenda. Parnasi è socio di Pallotta, il costruttore faceva tutto questo per accelerare le pratiche per la costruzione dello stadio. Io credo che Pallotta abbia l’obbligo di andare avanti e di trovare una soluzione: ci sono tante altre aree per costruire lo stadio. Al numero uno giallorosso dico di farsi forza e continuare il suo lavoro, perché c’è ancora un club da mandare avanti”.

Tony Damascelli a Radio Radio:Quando ho sentito questa storia ho pensato subito alle Olimpiadi. Io sostengo che Milano sia la Capitale del Sud Europa e Roma la Capitale del Nord Africa. Anche Milano ha i suoi problemi ma è una città che viaggia. Questa vicenda ti disarma”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

58 Commenti

  1. Buongiorno a tutti, al di la del fatto che dopo la sberla-stadio accusata ieri da oggi voglio ri-tornare positivo, e per me lo stadio si farà, voglio dire la mia sulle situazioni Allison e Nainggolan. Sono convinto che il portiere partirà mentre Nainnggolan alla fine rimane. Continuo ad essere ottimista anche sulla squadra ce Monchi e Di Francesco stanno costruendo per la prossima stagione. Kluivert si rivelerà un gran colpo, Cristante nonostante gli scettici vedrete che sarà un gran centrocampista per la Roma, e se dovesse arrivare Ziyech (fortissimo, mi ricorda per vari aspetti Kakà con le dovute proporzioni e Menez, ha visione di gioco, dribbling e passaggi ad innescare le punte) vedrete una Roma “frizzante” e cinica. Non dimentichiamoci che in rosa abbiamo giovani come Under, Pellegrini e Schick che l’anno prossimo dimostreranno di essere da Roma, Under lo ha già ampiamente dimostrato. Daje Roma, Daje James!!! Buona giornata.

  2. “La rassegna stampa è vergognosa, i giudici dicono che io non c’entro niente e non c’è un giornale che abbia avuto il coraggio di riportare questa notizia. Il Comune, i romani e la società Roma calcio sono la parte lesa, partono oggi le querele”.

    Questo il commento di Virginia Raggi

  3. se Pallotta riuscirà a costruire lo stadio sarà un autentico Eroe, il più grande di tutti i tempi a Roma e non solo
    in una società inquinata, martoriata, vilipesa, corrotta, delinquente e mafiosa, da questi emeriti “individui”, chi edificherà lo stadio compirà un record da guinness dei primati
    se Pallotta resta, combatte e realizza l’Impresa diventerà il numero 1, staccato….. staccatissimo!

  4. se si prova a rimanere un attimo con i piedi per terra ancora non ci sarebbe nulla. E’ solo un’indagine, un’inchiesta. Emerge un mondo marcio, è vero, ma nulla che debba in teoria bloccare l’iter dello stadio. Una volta tanto Pallottino-pantaloncino ha ragione, l’indagine non può di certo fermare la variante e l’iter di approvazione. In teoria. Poi c’è la politica, e mi pare si stia solo cercando di alzare polvere e fumo per rimettere tutto in discussione, per mettere dubbi, per far passare l’idea “meglio riazzerare tutto”. No, cari miei. Anche se il progetto è discutibile, ormai ha ricevuto ben due approvazioni da parte di due giunte diverse. E’ ora di crescere e prendersi le responsabilità politiche di quanto si fa. Poi vedremo se Pallottino troverà i finanziamenti (molto difficile, è lì il vero danno che gli stanno facendo…soprattutto se come si è visto li cerca all’estero) se costruirà bene o male, chi costruirà etc etc. Ma questo verrà dopo la politica. E’ il momento di tirare fuori le pa..e cari amministratori e decisori pubblici, fateci vedere se avete giocato fino ad oggi o se ci credete davvero. Noi siamo sempre qui pronti a giudicarvi, tranquilli, per voler costruire casermoni di cemento per esempio o per farci andare allo stadio col battello “vista sorci”. Ma non nascondetevi più dietro indagini o voci, o giornali o radio per coprire le vostre inefficienze. Ad oggi potete e dovete andare avanti e farvi applaudire o fischiare (o meglio, rivotare o no) da noi. Altrimenti si potrebbe anche cominciare a pensare che siete inutili e che è meglio un bel commissario permanente, risparmieremmo tanti soldini pubblici

  5. Mi rivolgo all’amico embè ed anche a Francesco Molinaro che ha scritto sopra, dato che l’ho letto molte volte commentare alcuni articoli di Calcioefinanza. Chi ha la sfortuna di leggermi ogni tanto sa che questo non è un attacco a Pallotta, del quale posso anche condividere la strategia d’attacco in termini finanziari. Quindi meglio sgombrare il campo da dubbi in merito a questo. Sono d’accordo con Cucs e vorrei che alla fine lo facesse sto stadio.

    Per me può essere anche la migliore strategia per portare la Roma ad alti livelli in tempi rapidi.

    Però ovviamente questo non toglie che la realtà dei numeri è la realtà dei numeri. Possono essere letti con accezione positiva o no, ma rimangono una realtà.

    La Roma è costata 80 milioni. In sette anni di gestione, compresa la stagione appena conclusa, (dal 2011/12 al 2017/18) ci sono stati, al netto delle cessioni fatte a giugno di ogni anno per il fpf, circa 220 milioni di perdite, se i conti di Embè si riveleranno giusti, delle quali 180 coperte e 50 ancora no. Ci sono stati due aumenti di capitale, uno di 90 milioni nel 2014 e un altro ora di 100. I costi annuali sono stati da subito, nei sette anni, in buona parte coperti con i 230 milioni del mutuo. E in PN separato al momento non c’è nulla.

    Quindi, non si può che convenire che gli aumenti di capitale sono serviti per coprire le perdite di esercizio annuali e che la crescita del valore di mercato della rosa da allora ad oggi è stata finanziata a debito. Tutto bello, ma non è come dice Austini. Se da circa 300 milioni di azioni, mi sembra, siamo passati a credo 630 milioni, con questi numeri…forse la Roma non è che è “leggermente” sottocapitalizzata?

    Ora, io amo Pallotta! (non è vero, però per me non è straccion e gli riconosco i meriti che ha e spero rimanga con noi), ma i conti e le conclusioni di Austini non mi tornano.

    Poi che alla Roma serva lo stadio e che Pallotta, Roma o non Roma, Stadio o non stadio, sia e rimanga ricco lo stesso è risaputo. Ma, ripeto, ho qualche problemino a capire i conti di Austini. Non lo so…forse mi sbaglio e magari ha ragione lui…

  6. avevo deciso di allontanarmi … ma i miei amici @Fabiano, @Lupo52, @Anto58 mi hanno convinto a non farlo … ma oggi, mi sembra di essere più scoraggiato rispetto a ieri. Ma non sul futuro della Roma … ma su Roma. Sembra quasi che la notizia degli arresti abbia semplicemente rotto gli argini .. ed il liquame si sta nuovamente riversando per le strade di questa città … perchè in questa città le fogne sono piene di “liquami” … Fateci caso:
    1) Berdini, la Coccoluto (o come cavolo si chiama), il Codacons … dimentico qualcuno ? Tutti quelli che si erano fatti pubblicità per andare “contro” e che poi erano stati zittiti … eccoli di nuovo all’attacco.
    2) senti senti si è rifatta viva pure la nostra cara Maria Sensi … ma guarda che caso. Quando le cose andavano bene .. durante le imprese in Champions .. si vede che aveva la raucedine per il troppo tifare. Adesso, BUM !!! Eccola di nuova a sparlare, ovviamente ospitata dagli amichetti suoi.
    3) ma il problema non sono loro … mi sono fatto un giro per leggere un pò di commenti di noi “tifosi” e mi sembra di essere tornato indietro di un anno / due anni. E le frasi sono tutte uguali … a questi non interessa vincere .. vogliono solo fare i soldi. Con i Sensi vincevamo…..

    A me di Pallotta frega un tubo, ma mi sono stufato. Il calcio è cambiato….la società è cambiata. Se siete in buona fede, ve ne prego, spegnete le radio e ragionate con la vostra testa. Sono passati dieci anni.
    Se siete in malafede, non seguite più ‘sta squadra o ‘sta società: non rispecchia i vostri valori, giusto ? non vi riconoscete, no ?
    Ecco, allora, anche in questo caso, ve ne prego … spostatevi un pò più in là … ancora un pò … lì è perfetto .. contromano in autostrada.
    Grazie
    Un abbraccio e FORZA ROMA !!!

    • Fabrizio, FANTASTICO!!

      p.s. eviterò per un po’ di viaggiare…sai…la prudenza….

      @Marco ci sei? Quanti ne hai ancora di pupazzi con la cordicella? No..che qua adesso ci facciamo i soldi veri !!!🙂

    • cARO fABRIZIO,sono contento che tu abbia scritto,sia per la tua saggezza e sia per la tua lucidita’,ma soprattutto per la nostra amicizia.Lo so, l’amarezza ha preso il sopravvento,ma le cose importanti nella vita sono altre,passera’ anche questa non ti preoccupare.
      Un abbraccione a te ed a quelli, e siamo tanti, sopraffatti dall’amarezza,mai dall’odio:è un sentimento che ti si ritorce sempre contro.
      E’ solo calcio,ma Forza Roma con tutto il cuore

    • Ciao Fabrizio, sono contento che sei ancora qui, la tua presenza è molto importante, e nel tuo post, assolutamente perfetto, hai fotografato la situazione,ma soprattutto hai interpretato in maniera perfetta quello che in questi giorni, difficili, sentono nel cuore e nell’animo i veri tifosi della Roma , quelli che con una frase molto abusata, tifano la maglia e non un dirigente o un giocatore e sono con te, chi non si identifica in questa maglia a prescindere da chi comanda o sia il proprietario della Roma cambi aria , cambi squadra, noi non li vogliamo, meglio essere in pochi ma veri tifosi, e sempre FORZA ROMA oggi più che mai!

  7. QUESTI NON VINCONO NIENTE PENSANO AI LORO GUADAGNI, SPECULATIVI PER LO STADIO CHE NON SARA’ MAI DELLA ROMA, MA DI PALLOTTA E COMPANY!!! OGNI ANNO VENDONO, 2/3 GIOCATORI DI LIVELLO E CIAO A TUTTI, VERGOGNOSI, DEVONO RIFARSI DELL’INVESTIMENTO D’ACCORDO CON UNICREDIT!!!!

    • AH MAZZO’ E QUANNO ERA IL MOMENTO DE CACCIA’ LI SORDI PE APPIANA’ LI BUFFI DE ROZZELLA TE E TUTTE L’ARTRE ANIME BELLE ‘NDO STAVATE ???

      SERVONO SORDI NO CHIACCHIERE … PORTATELI VOI STI SCEICCHI NO ?

    • Io non capisco perchè alcuni concetti espressi da Pallotta fino alla nausea, vengono dimenticati o si fa finta, e altre cose vengono ricordate e tirate fuori quando conviene. Il presidente ha più volte ribadito che in questo momento la squadra verrà mantenuta il più possibile competitiva, Nel momento in cui lo stadio sarà operativo, si potrà attraverso i maggiori ricavi, attrezzare una squadra costantemente nell’elite mondiale. Ora si può essere liberi di credere o no, ma questo ha detto!

  8. ORMAI IL CALCIO E’ SOLO UN MONDO DI AFFARI E SCOMMESSE, LA PASSIONE DEI TIFOSI NON ESTISTE, SERVONO SOLO PER COMPRARE LE MAGLIETTE, SPENDERE SOLDI PER TUTTE LE CAVOLATE CHE TI PROPINANO; GUARDIAMO IN FACCIA LA REALTA’ QUANTI SOLDI HANNO INCASSATO I BROOKER CON L’USCITA DELL’ITALIA DAL MONDIALE, SIA CON LE 2 PARTITE CHE CON LA QUALIFICAZIONE!!!??? E NON PARLIAMO DEL NOSTRO CAMPIONATO DOVE SI FANNO MOLTI GOL!!?? E POI NON RIESCI FARE 1 GOL ALLA SVEZIA!!!??????

  9. Avv. Luigi Esposito. Cioè questo è avvocato…stiamo cercando di capire le conseguenze della vicenda stadio…e questo da bravo avvocato che ci dice? Che se vendi Alisson e Nainggolan è ridimensionamento. Roba da matti!

  10. Poi lo riprendo anche domani, ma vedo parecchie imprecisioni. Ne riporto alcune.
    1. La Roma vende Nainggolan ed Alisson si ridimensiona! Falso. Queste cessioni sono indipendenti dall’affare stadio, niente panico. Monchi aveva già deciso di liberarsi di Nainggolan a Gennaio e secondo me ha ragione da vendere. Applichiamo il metodo Juve, che funziona, non il metodo Roma del cocco de nonna. Lo so che il Belga dà tutto in campo, ma quello che fai fuori conta, lui ha solo due anni di contratto, prende uno stipendio top che quest’anno non ha meritato, non dà il buon esempio, è l’ultimo anno che lo vendi bene e dobbiamo comunque fare una plusvalenza a breve per rientrare del tutto.
    Su Alisson, ragazzi, se un Club come la Roma riceve un’offerta da 80 milioni, realisticamente, vende. Sempre. Fine del discorso.
    2. La Uefa ci ha abbuonato il fpf, possiamo spendere e non smantellare, yuhuuu!. Falso. La Uefa ci ha tolto le multe perché, ANCHE GRAZIE AL CICLO DI PLUSVALENZE degli anni scorsi (Salah Rudiger Paredes Emerson) abbiamo pareggiato il bilancio. Significa che possiamo spendere? No, purtroppo. Resta l’obbligo del pareggio di bilancio. Attualmente i ricavi sono inferiori alle spese, quindi si continua con l’autofinanziamento e le plusvalenze. Inoltre, non possiamo comprare un calciatore da 80 milioni e nemmeno garantirgli lo stipendio che chiederebbe (almeno 8 milioni(, è fuori da tutti i parametri di dimensione del club. Quindi niente proteste se arriva Ziyech e non Modric. La Roma può fare quello.
    3. Lo stadio non si farà, siamo alla frutta. Dipende. La possibilità c’è SOLO se viene dimostrata un’irregolarità nei vari pareri positivi ricevuti. Se questi non sono viziati, la procedurta è salva e si può proseguire. Ovviamente vanno fatti i controlli del caso e al momento resta tutto congelato. Quanti mesi di ritardo sopporterà Pallotta? Non si sa.
    4. Anche la Juve vende Pogba ma poi compra Higuain, americans straccions. Ma sul serio? Allora, scusate la rudezza, non avete capito NULLA. La Juve ha un bilancio in attivo, il monopolio sulla serie A, diverse prospettive sulla Champions rispetto alla Roma, uno stadio da sette anni, un fatturato molto maggiore della Roma, un bacino d’utenza almeno triplo e nessun debito strutturale. PER QUESTO la Juve può comprare a cifre maggiori e non è costretta a fare plusvalenze, ha ricavi diversi e tu puoi spendere solo quanto ricavi (o prevedi di ricavare). Ovviamente le fa lo stesso, ma da una prospettiva diversa. Se La Roma spende 100 milioni in calciatori fortissimi quest’anno e poi buca la stagione successiva FA LA FINE DEL MILAN. Volete ficcarvelo nella zucca? Grazie.

    Credo, comunque, che questa vicenda stadio abbia schiarito le idee a molti “americans straccions” sia su cosa accadrebbe alla squadra se Pallotta mollasse, sia sul lavoro di progettualità e struttura societaria che è stato fatto in questi sette anni. Non diventi come la Juve in due stagioni, questo dovrebbe essere lapalissiano. Ti devi mettere dietro strutture, sponsorizzazioni, partnership, aumenti di bacini di utenza che vanno non solo costruiti, ma sudati, conquistati anno dopo anno. Gli altri fanno presto a parlare.

    • Caro Jacopo apprezzo sempre i tuoi post ma lasciami dire che questa volta è tempo sprecato … come puoi notare dal commento qua sotto di un anonimo (il cui nick ti fa il verso). Già da quando sono finite le partite questo sito si è popolato di commentatori che durante le partite non si sa dove fossero… sarà che sono tutti stagionali che per ora hanno finito di lavorare ed haanno più tempo per postare commenti filo-radiofoni. Poi le ultime “notizie” (se così si possono chiamare visto che non c’è neanche l’ombra della parolina magica “ufficiale”), nell’oridne stadio-Alisson-Nainggolan, gli hanno dato vigore. E’ inutile tentare di dialogare con gente che usa sempre lo stesso (unico) argomento ed il maiuscolo ‘a rota’. Un saluto.

  11. jacopo bla bla la Roma non vince ninete da 10 anni e tu stai qui a difendere questi adesso basta non ti sopporto più tutti i giorni a santificare questi come se ci avessero fatto vincere qulacosa non è che tu lavori nella as roma ti prego basta

    • .e non e’ che te te bombi la Rossellina?? Vojo vede’ chi te sopporta a te, per me manco tu madre te sopporta a poraccio. Se non te piace cambia sito no? E mettecela na virgola ignorante!!! Jacopo e tutti gli altri che scrivete sempre su questo sito sei grande vai avanti, non scrivo ma vi leggo sempre FORZA ROMA

      • Jacopo, come ho avuto già modo di dire una volta, tu per me sei il vero trascinatore, il leader indiscusso di questa pagina che in parte muore quando non ci sei. Se c’è qualcuno che non ti sopporta vuol dire che il tuo “lavoro” è ben fatto. Tutti i giorni…giusto…tutti i giorni vorrei ancora leggerti. Ciao e Forza Roma!

    • Anziché ironizzare con Jacopo che quotidianamente, con argomentazioni serie e ragionamenti di tipo logico, cerca di spiegare a tutti – compresi quelli con evidente ritardo cognitivo – i motivi per i quali la Roma non è libera di spendere a piacimento, potresti, magari, evidenziare le tue perplessità formulando delle critiche costruttive, insomma fornire delle alternative valide alle sue affermazioni. E’ forse chiedere troppo?

        • Ciao Massimo74, è da molto tempo che leggo i commenti che vengono postati su questo sito ma, per una serie di motivi non sempre dipendenti dalla mia volontà, non avevo mai commentato.
          Stavolta ho ritenuto opportuno non esimermi.
          In tanti esternano i loro pensieri su questo sito con cognizione di causa, svolgendo una funzione che definirei addirittura “didattica”, cercando di far comprendere a tutti che in una società sportiva accanto al lato sportivo, ce ne sono anche altri altrettanto importanti, tra i quali quello economico e quello finanziario. E’ una realtà, che lo si voglia o no.
          Non faccio nomi ma, a questi utenti va il mio personalissimo plauso per il tempo – sottratto magari anche un pò alla famiglia – dedicato a farci comprendere tanti meccanismi che potevano non sembrare chiari.
          Noto purtroppo con grande rammarico – ma non con stupore – in connessione con la “vicenda stadio”, il prepotente ritorno di una serie di lapidari interventi ad orologeria (ma forse sarebbe più opportuno chiamare sproloqui) da parte di soggetti che, anziché dalla testa, fanno partire i loro pensieri dalla pancia e, confondendo il diritto di critica con il libero insulto, sfogano su altri utenti e sulla dirigenza societaria la loro frustrazione.
          Mah! Pensavo che avessimo raggiunto un livello di maturità maggiore ma, evidentemente, mi illudevo.
          Buona notte

  12. Ciao a tutti…sono in trasferta e non ho potuto scrivere prima…Massimo stai tranquillo che di pupazzi con la cordicella ne abbiamo ancora tanti 😉
    Quello che mi piacerebbe leggere in questi giorni dai media sarebbe non le vicende giudiziarie in se, ma la spiegazione per cui per fare un’opera privata, se un imprenditore non unge ben bene certi meccanismi, passano decenni…
    Mi piacerebbe capire in questi anni quanti ne hanno beccati (e quanti non ne hanno voluti beccare) di imprenditori che se non avessero pagato le mazzette avrebbe chiuso baracca e burattini da anni. Qua si punta il dito sul corruttore, dimenticando che il sistema è marcio grazie ai corrotti…un imprenditore farebbe volentieri a meno di dover pagare fior di mazzette per lavorare, ma se non le paga sta a casa lui e tutta la gente a cui da lavoro. Ora Parnasi sarà anche un delinquente, ma non ha fatto altro che quello che hanno fatto e continuano a fare la maggior parte dei grossi gruppi italiani. Che poi ora la magistratura ha deciso di tirare un calcio nelle palle a Lega e 5stelle (perché l’obiettivo non è certo lo stadio) è solo per mettere in chiaro alcuni puntini…gli scheletri nell’armadio lì hanno tutti…e quando serve si tirano fuori, sennò col cavolo che stavi al governo, di un paese o di una città. Che poi Roma ci perda 1 miliardo di investimenti, a questi frega poco…l’obiettivo era far arrivare un messaggio e chi lo doveva capire ha già capito…

  13. Leggeri quando c’è una cessione importante parla subito di ridimensionamento!!!! quante cessioni eccellenti ha fatto la Roma? Diverse! Quante volte l’hai vista ridimensionarsi? Mai, perchè è sempre migliorata! Ma poi, un minimo di logica, Pallotta ingaggiava Monchi per fare un ridimensionamento? Sabatini bastava e avanzava!!! Come ve piace alimentà le catastrofi!

  14. La campagna acquisti della Roma è riuscita nel miracolo di far svanire l’effetto Champions che aveva fatto avvicinare i tifosi.. niente non gliene frega niente vedono solo le plusvalenze.. dopotutto il cammino Champions è merito della squadra.. dzeko lo avevano venduto a dicembre quando eravamo in lotta per lo scudetto e la Champions. È incredibile come il piano finanziario e quello tecnico siano staccati. A fare campagna acquisti vedendo i big sono buoni tutti, non serviva arrivare in Spagna bastava un manager del Genoa Samp Torino.. Speriamo ci smentiscano.. Forza Roma sempre

    • Ma se il cammino in Champions è merito della squadra, la squadra chi la fa! Devo rispondere come a Leggeri. Mi pare che vendendo big in questi ultimi anni la squadra è sempre migliorata o no! Sono buoni tutti a vendere e migliorare? Quindi Pallotta è un folle a chiamare uno dei migliori, se non il migliore DS d’europa, pagarlo un sacco di soldi, quando ci sono a “manciate” Ds a due soldi!!!! e avere gli stessi risultati. Quando bisogna attaccare per forza una persona, si scrivono pure concetti di nessuna logica!

  15. «.e non e’ che te te bombi la Rossellina?? Vojo vede’ chi te sopporta a te, per me manco tu madre te sopporta a poraccio. Se non te piace cambia sito no? E mettecela na virgola ignorante!!! Jacopo e tutti gli altri che scrivete sempre su questo sito sei grande vai avanti, non scrivo ma vi leggo sempre FORZA ROMA.»
    Renato vedo che sei un lord, dai dell’ignorante ad un utente che ha una idea diversa dalla vostra monocolore che ha occupato il sito romanews e poi lo insulti, io penso che ognuno è libero di scrivere quello che vuole o solo voi che difendete a spada tratta la società anche davanti all’ennesima smobilitazione di giocatori.
    Andiamo in piazza a festeggiare le vendite: Ruduger (35 milioni), Benatia (28 milioni), Marquinhos (31,4 milioni), Emerson Palmieri (20 milioni), Romagnoli (25 milioni), Bertolacci (20 milioni), Paredes (23 milioni), Bradley (7,4 milioni), Pjanic (32 milioni), Salah (42+8 milioni), Lamela (30 milioni), Gervihno (18 milioni), Vucinic (15 milioni), Osvaldo (15,1 milioni) e adesso si prepara la vendita di Radja e la super venditaAlisson, se voi tifate per le plusvalenze io tifo per festeggiare i trofei.

    • Esimio collega tifoso, la libertà di opinione è un diritto sacrosanto. La libertà di critica a qualunque costo, no.
      Le faccio un esempio. Nella sua invettiva qui sopra, @Stefano73 ci ricorda che a dicembre la Roma era in lotta per lo scudetto.
      Ah si ? Sicuro sicuro ?
      È esattamente il contrario. Da novembre siamo entrati in un tunnel …quindi la dirigenza POTREBBE aver pensato ad un cambio radicale. Quindi, come vede, va bene esprimere un concetto….ma condirlo con bugie, no.
      Lei fa una simpatica lista di cessioni….quindi con quei soldi non è stato acquistato nessuno, giusto ? Siamo arrivati ad un passo dalla finale di Champions giocando con la primavera ?
      Poi, nel 2018, il calcio è business e finanza. Ci crede al FPF ? No ? Glielo vada a chiedere agli interisti….
      Concludendo….voi non esprimete opinioni…date sentenze che si basano su idee non corrette. Ora urlate perché vogliono vendere Alisson….ieri urlavate perché lo avevamo acquistato. Serve che le ricordi i pacati commenti di questa estate ?
      Ossequi

      • Signor Fabrizio, mi spiega per quale motivo la libertà di opinione è permessa e quella di critica no?
        Se la mia opinione è diversa dalla sua ed è “critica” nei confronti di qualcuno o qualcosa, allora desumo che per questo motivo non mi è consentito esprimerla?
        Davvero una strana convinzione la sua. Mi ricorda certe situazioni politiche del passato e anche del presente, non propriamente democratiche.

        • Alex27, neanche io condivido i “modi” coloriti del sig Renato.

          Ma quando qualcuno si firma “Jacopo bla bla” e, senza sostenere alcune prove a supporto, afferma che le tesi espresse dell’interlocutore siano sbagliate a prescindere oltre a dire cose come “basta, non ti sopporto più”, ed ancora, nel tentativo di rispondere allo stesso sig. Renato, cambiando nick, attribuisce le parole del sopracitato ad un generico voi, in cui potremmo rientrare tutti, liquidando opinioni, espresse con cognizione e conoscenze a supporto delle stesse fatte da moltissimi utenti, come “monocolore”, allora non stiamo più parlando di opinioni, ma di offese, maleducazione e nessuna disponibilità al dialogo.

          In sostanza, se è vero come vero, che ognuno è libero di scrivere quello che vuole e rivendica il diritto di non essere insultato dovrebbe evitare di farlo per primo firmandosi “Jacopo bla bla” per esempio. Non crede? Inoltre bisognerebbe evitare di generalizzare con i soliti “voi che..difendete”, “voi che bla bla”, perchè qui non c’è nessun accordo intrautenza atto a portare avanti una tesi preconcetta. Chiunque abbia qualcosa da dire, la dica, portando, possibilmente, conoscenze e magari atti e documentazione a supporto di ciò che sostiene come fa parte degli utenti abituali di questo sito. Altrimenti è ovvio che la sua credibilità risulterà di poco conto.

          • Fabrizio è sempre perfetto ed equilibrato nei suoi interventi, ma qualcuno non sa capire la differenza tra critica legittima e critica pretestuosa, a quest’ultima si riferisce Fabrizio, ma se qualcuno non comprende, il problema è solo suo. In quanto a quelli che aggiungono al loro nick i bla bla bla…si autodefiniscono da soli, rispondergli è solo tempo perso caro Massimo

      • Caro Fabrizio il 26 novembre dopo il pareggio sciagurato di Genoa la Roma era al terzo posto insieme alla Juve (che ha vinto lo scudetto) e a -7 dal Napoli con una partita da recuperare ( quindi potenzialmente a – 4.. non direi che eravamo fuori dall’ lotta scudetto a Novembre..
        Furono le voci di mercato che rovinarono la squadra come ammise lo stesso Difra in alcune conferenze stampa e Strottman in una intervista molto polemica con la società e Dzeko confermò dopo Barcellona che fu lui a restare a Roma…non fu la società a trattenerlo…

        • Stefano…sono io che ho parlato di novembre. Per te a dicembre eravamo in corsa per lo scudetto ? Opinione rispettabilissima con cui non concordo.
          Sempre per tua opinione, andava tutto bene…poi Monchi e Pallotta, visto che vogliono solo fare soldi, hanno rovinato il nostro sogno.
          Ora, non valgono le affermazioni di Strootman che disse che furono i giocatori a rilassarsi inconsciamente….la verità è solo una…gli americani non vogliono vincere !!!
          In realtà, Pallotta tifa Lazio..
          Ora, la differenza è solo una. Io ritengo che alcune scelte siano obbligate e quindi le accetto.
          Ma io non voglio vincere.
          Meglio così ? Ok, sono felice e andiamo avanti

          • Si per me eravamo in lotta a Dicembre. Strottman parlo di alcuni comportamenti della società che erano poco coerenti con la volontà annunciata di rafforzare la squadra. Che questo fosse stato sfruttato come un alibi da giocatori, in modo vergognoso posto che sono professionisti, è vero. Ma non è stato questo l’atteggiamento di strottman o radja piuttosto della difficoltà di adattarsi al gioco di difra.

    • La libertà di opinione, sacrosanta per tutti, mi dice che mentre non si può affermare che con quelli venduti, la Roma avrebbe vinto qualcosa, si può sicuramente affermare che è notevolmente migliorata, nelle posizioni raggiunte e nella qualità del gioco!

      • Veramente la cessione di salah ha peggiorato notevolmente il nostro gioco è la capacità realizzativa è questo è UN FATTO e la controprova lo hai visto che il Liverpool è andato in finale e noi no.
        Poi che grazie a Salah abbiamo rispettato il fpf è un FATTO, che senza la sua cessione saremmo stati esclusi dalla CL questo non lo possiamo sapere con certezza (ma capisco che altri la vedano differentemente). Che i soldi di salah siano serviti, oltre che per le perdite per comprare under, Pellegrini e Kolarov è un FATTO, ma anche per prendere Gonalons e defrel è un altro Fatto.

    • Finalmente qualcosa di sensato da @libertàdipensiero e @stefano73. In quanto a questi “ragioniericchi”
      acefali/monotematici che invadonono questo sito, la solita «sestina» non di più, hanno fatto due palle cosi a tutti gli altri. URBI et ORBI.

  16. Scusa Alex ma Fabrizio parlava di critica a qualunque costo,cioe’ una critica pretestuosa non suffragata da fatti oggettivi,ma critiche tanto per…..
    In quanto alle situazioni politiche del passato e del presente,si è vero ci sono delle tv e dei giornali e giornalisti asserviti al potere,ma ci sono anche delle menti libere(il fatto quotidiano).All’estero sono i giornalisti che controllano i politici,in Italia succede il contrario e tutti si sono adeguati,nonostante le promesse,vero Renzi?Ora vedremo questi nuovi(il salvimaio)se faranno come gli altri,come io credo,o renderanno la rai “Libera”.
    Scusate questa digressione politca,ma era un invito troppo allettante.
    Comunque Forza Roma anche a te

  17. Blek: si può sicuramente affermare che è notevolmente migliorata, nelle posizioni raggiunte e nella qualità del gioco!

    Davvero? Scusa, mi sbaglierò, ma mi sfugge in cosa siamo migliorati quest’anno rispetto al precedente…
    Secondi con Spalletti davanti al Napoli e a 4 o 5 punti dalla Rubbentus, con 120 gol in stagione.
    Quest’anno terzi a 18 punti dalla Rubbe, 14 dal Napoli e poco più della metà dei gol fatti l’anno scorso.
    Se questi per qualcuno sono i miglioramenti, scusate ma forse ho sbagliato forum… con rispetto,s’intende!

      • Alex anche qui. Ma scusa, stai parlando con Blek. Ammesso e non concesso che Blek abbia detto un’inesattezza, che motivo c’è di tirare in ballo il sito e indirettamente gli altri utenti che in questa discussione neanche ci sono entrati. Lo vedi che è solo un modo per provocare. Io non so se hai sbagliato sito, ma in questo come in tutti gli altri, quando una questione comprende sia A che B non bisogna tirare in ballo solo una delle due cose. E mi sembra che tu il fatto che con Spalletti siamo usciti ai preliminari col porto, mentre in questa stagione siamo arrivati in semifinale di Champions dopo 34 anni tu non lo abbia minimamente tirato in ballo. Ripeto, questa è una pagina in cui molti utenti con impegno e, come giustamente sottolineato da Alex77, anche a volte sottraendo tempo alla famiglia, sentono l’obbligo morale di evidenziare di un insieme tutte le parti e non solo quelle che fanno comodo. Quindi, ripeto, io non so se tu hai sbagliato sito, ma se questo è il tuo modo di interloquire, per me hai sbagliato sicuramente pagina…sempre con lo stesso rispetto, s’intende.

  18. Lo stadio è bello che andato. Ora è da capire se e quando andranno via gli americani.

    Non capisco, invece, le dichiarazioni di Pallotta poi smentite da lui stesso con uno “stavo scherzando!”. Cioè, se vendi Alisson e Nainggolan, a me non frega nulla, ma se dici di sì, poi dici che scherzi e poi li vendi, ti dai la zappa sui piedi da solo. Considerando che sei pure una società quotata in borsa e c’è lo scandalo stadio appena esploso, l’ultima è fare dichiarazioni così, tanto per dire.

    L’unica notizia positiva il fpf che in pratica ce lo siamo scrollati di dosso come rischio multe. Ora siamo in autogestione al 100%. È un bene? Beh, fino a che avrai giocatori che valgono 80 mln, sì. Ne vendi uno e ne compri 3 (Cristante, Zyech e Kluivert, per fare un esempio a caso), migliorando notevolmente la squadra.

    Detto questo, il non vincere non è certo colpa di Pallotta: hanno fatto delle minchiate, ma se batti 3 volte su 5 il record di punti di tutte le stagioni, fai una semifinale CL e non vinci manco una coppa Italia, significa che i giocatori c’erano, ma alla fine è mancato lo stesso qualche cosa, a dimostrazione che il discorso non è “caccia i soldi”, ma di mentalità.

    Nainggolan, per esempio, rientra nel profilo perfetto di chi dovrebbe cambiare aria domani mattina e portarci soldi per il bene della Roma. Ciao bello, come hai fatto una stagione buona hai voluto subito il ritocchino dell’ingaggio, ma come la squadra ha avuto una crisi, sei stato il primo a tirare i remi in barca. Però è un gladiatore. Sì, quando la squadra gira bene. Come s’è smarrita, lui è andato a bere e a fare video per prendere like. E c’ha 30 anni! De Rossi ne ha fatte di minchiate in campo, ma mai una fuori.

    Che dire. Peccato per lo stadio, ma non solo perché non si farà con gli americani. Ma perché non si farà mai. Se non ce l’hanno fatta loro che di soldi e buona volontà e professionalità e agganci ne avevano a pacchi, significa che non ce la farà mai nessuno.

  19. Mi puoi riportare dove esattamente scrivo che non si può criticare ?
    A volte nel desumere le cose, si rischiano figure barbine. Mi pare comunque che altri ti abbiano chiarito ancora meglio il concetto che cercavo di esprimere.
    Poi, se mi stai dando del fascista, te ne puoi andare a fare in culo.
    Con rispetto s’intende

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here