L’AVVERSARIA – Dopo la sosta delle nazionali, il calendario oppone la Roma al Genoa in quello che sarà il posticipo di questa sera al Ferraris (ore 20.45). Dando un occhio ai precedenti, la trasferta in terra ligure rappresenta sicuramente una delle sfide peggiori che poteva capitare alla truppa di Zeman: i giallorossi negli ultimi 23 anni hanno espugnato il Marassi rossoblu solamente 2 volte. La sfida poi sarà resa più accesa dalla presenza dei molti ‘ex’ in campo: una lista molto lunga che comprende i nomi di Bovo, Ferronetti, Bertolacci, Piscitella e Borriello. Se escludiamo quest’ultimo (e ovviamente Piscitella, al suo primo anno tra i ‘grandi’, ndr), tutti gli altri sono accomunati da una statistica curiosa: contro la Roma non hanno mai pareggiato. Per quanto riguarda invece il famoso “gol dell’ex”, i tifosi romanisti possono stare relativamente tranquilli: tutti loro hanno messo a segno una rete contro la Roma. Tutti ad eccezione di uno: Marco Borriello, tre gol nelle ultime quattro partite. La punta partenopea ha ricominciato a segnare con una certa regolarità proprio come nella sua ultima esperienza sotto la Lanterna. Forse è il caso per i supporters giallorossi di iniziare a fare gli scongiuri…

IL MOMENTO DEL GENOA – Dopo la splendida prestazione fornita contro la Juventus, dove misero sotto i campioni d’Italia per tutto il primo tempo, gli uomini di De Canio hanno accusato un calo fisico: la vittoria sulla Lazio fu uno specchio per le allodole, da lì in poi sono arrivati solamente tre pareggi, uno a reti bianche e due in rimonta. Inoltre l’attacco dei rossoblu sembra essersi ‘inceppato’ visto che gli ultimi tre gol portano tutti la stessa firma: quella di Borriello. Immobile non segna da un mese e anche dal centrocampo il contributo alla fase realizzativa è stato scarso: 3 gol (Merkel, Kucka e Jankovic).

COME SCENDERANNO IN CAMPO – De Canio dovrà fare a meno di Rossi, Ferronetti, Vargas e Anselmo. Recuperato Borriello, reduce da un leggero affaticamento muscolare all’adduttore, in dubbio Immobile tornato dall’Under 21 con l’influenza. De Canio deve sciogliere il dubbio su chi tra Granqvist e Sampirisi giocherà sulla fascia destra. Al centro spazio a Canini e Bovo.

Daniele Gargiulo

Probabile formazione (4-4-2): 1 Frey; 31 Sampirisi, 21 Canini, 3 Bovo, 24 Moretti; 11 Jankovic, 33 Kucka, 14 Seymour, 13 Antonelli; 22 Borriello, 17 Immobile. A disp.: 30 Tzorvas, 32 Donnaruma, 5 Granqvist, 10 Merkel, 28 Tozser, 91 Bertolacci, 19 Jorquera, 9 Melazzi, 18 Piscitella. All.: De Canio.
Indisponibili: M.Rossi, Ferronetti, Anselmo, Vargas
Squalificati:
Diffidati: Canini

GENOA CFC

Portieri
32 Antonio Donnaruma (ITA)
1 Sebastien Frey (FRA)
63 Robert Stillo (CAN)
30 Alexandros Tzorvas (GRE)

Difensori
23 Luca Antonelli (ITA)
3 Cesare Bovo (ITA)
21 Michele Canini (ITA)
4 Damiano Ferronetti (ITA)
5 Andreas Granqvist (SVE)
24 Emiliano Moretti (ITA)
31 Mario Sampirisi (ITA)
2 Julian Velazques (ARG)

Centrocampisti
89 De Moraes Anselmo (BRA)
91 Andrea Bertolacci (ITA)
19 Cristobal Jorquera (CIL)
33 Juraj Kucka (SLO)
10 Alexander Merkel (GER)
7 Marco Rossi (ITA)
14 Felipe Seymour (CIL)
28 Daniel Tozser (UNG)

Attaccanti
22 Marco Borriello (ITA)
17 Ciro Immobile (ITA)
11 Bosko Jankovic (SER)
9 Leonardo Melazzi (ITA)
18 Giammario Piscitella (ITA)
8 Juan Manuel Vargas (PER)

Allenatore: Luigi De Canio (ITA)

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here