SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Stiamo trasformando Dzeko in qualcosa che non è. Lui è ideale per far giocare gli altri, ma non è un grande realizzatore, a volte è completamente assente. Non è un eroe che lotta solo lui per la maglia. Suarez alla Juve? Al momento non ci sono strade.”

Stefano Carina a Radio Radio Pomeriggio: “Credo che Dzeko partirà dalla panchina. Poi Fonseca vedrà come si mette la gara. Per Milik ci vorrà ancora un po’, e deve rinnovare con il Napoli prima. E deve sistemare la questione delle multe”

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Pomeriggio: “Se la Roma piazza Fazio e Juan Jesus e fa tornare Smalling sta compiendo un capolavoro. Venderebbe gli invendibili, a parte Dzeko. anche se Dzeko lo vende a più di quanto lo ha acquistato o a pari. Fonseca si è sbilanciato su Smalling, si vede che gli hanno detto qualcosa. Con Kumbulla e Smalling si candida a fare qualcosa di importante. Dzeko? Fonseca ha detto che ci sarà, quindi giocherà. Quello a Milik è un controllo medico cautelativo.”

Tony Damascelli a Radio Radio Pomeriggio: “Questo è un campionato che parte per modo di dire. Dzeko alla Juve? Tutto dipende da ciò che accadrà a Zurigo con Milik. Nel momento in cui è ben arruolato l’affare si sblocca. Domani Dzeko sarà a Verona, ma con che testa? Se ascoltate Fonseca, dice che Dzeko sarà in partita. Quindi giocherà, e se dovesse farsi male? Dzeko rimane alla Roma, altrimenti non sarebbe stato convocato.”

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “Una Juve con Dzeko sarebbe completa. La Roma è un cantiere ancora aperto. Per completare un pronostico di quartetto Champions dovremo aspettare un po’. Giocatori come Dzeko dovrebbero rimanere nella società in cui giocano. Vendere Dzeko è una sciocchezza. Tra 4 anni Milik forse sarà più forte, ma ora no. Non capisco perchè la Roma non tiene a vita un giocatore dalla serietà e professionalità di Dzeko. Poi mi auguro che faccia bene Milik. ”

Alessandro Vocallelli a Radio Radio Pomeriggio: “Se la Roma prende Smalling la difesa cambia molto. Con Kumbulla e Mancini e anche Smalling è tutta un’altra cosa. Per me cambierebbero delle dinamiche. Se Milik non è un giocatore della Roma, allora Dzeko non è della Juve. Credo che Dzeko giochi domani, farsi male è un rischio che si corre sempre. PErchè la Roma dovrebbe rischiare una falsa partenza in campionato? ”

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: C’è grande attesa sulla Roma. Ma la partita della Roma credo sia la più pericolosa”

Federico Nisii a Teleradiostereo: “Io come vice Milik prenderei Quagliarella. Dzeko può andarsene solo e quando il polacco è qui a Roma o a Verona a disposizione di Fonseca, non prima. Ed io, finché non vedo le firme, non mi fido perché c’è di mezzo De Laurentiis. Non capisco perché un po’ tutti non mettono Carles Perez come attaccante falso-nueve. Lui può alternarsi con Mkhitaryan. Chi dice o scrive che Dzeko è stato il più grande attaccante della Roma sbaglia di grosso”.

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “La Roma compra, ma sta vendendo tanto forse troppo. Dzeko, per me, alla Juve non sarà titolare, farà il comprimario. Dzeko persona seria, ma come giocatore la Roma ha fato bene a cederlo”.

Roberto Renga a Radio Radio MattinoDi Dzeko via dalla Roma mi dispiace tanto. Lui ha fatto tutto: gol, assist ed è stato leader in campo fino a diventare capitano”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio MattinoDzeko si è stufato di aspettare, è da tempo che vuole andar via. Ieri, ho saputo, ha avuto un forte scontro con Fienga. La cessione di Under è un grande colpo a quelle cifre, il turco si è buttato via per colpa di una stile di vita non da professionista. I Friedkin devono dettare dentro Trigoria regole definite, e devono essere loro direttamente a controllarle”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Che la Roma chieda dei controlli medici sulle ginocchia di Milik è giusto, perché stai prendendo un centravanti che ti deve garantire per i prossimi cinque anni. Under venduto a 27 milioni? Grande affare, ancora non ci voglio credere… “.

Nando Orsi
 a Radio Radio Mattino: “A Verona senza attaccante la Roma non se la porta da casa. I giallorossi sono una squadra in costruzione, in difesa ha tre ragazzini che non hanno mai giocato insieme. Dzeko non lo puoi rischiare”.

Print Friendly, PDF & Email

30 Commenti

  1. Pruzzo,Pruzzo….ma se avessimo avuto invece un almeno buon allenatore Under lo avrebbe fatto mettere in risalto ancor di più e oggi lo avremmo venduto al doppio.

      • Secondo me no. Io credo che il valore del giocatore non arrivi nemmeno a quello, visto che anche nei due anni precedenti a Fonseca non è che abbia fatto vedere chissà cosa.
        Ma ora il gioco al massscro si è spostato dalla dirigenza all’allenatore, ormai bollato come pi**a

  2. D’accordo con Nisii: avrei preso Quagliarella già da almeno 5 anni…
    Dzeko (ed sono stato uno dei pochi a difenderlo in quel primo anno orribile a Roma) è al livello di Batistuta (Edin meglio dal punto di vista tecnico, Bati meglio come grinta e potenza) e tra i 5 migliori attaccanti della Roma di sempre.

    • No, non sono d’accordo.
      Dzeko è bravo e mi è sempre piaciuto, ma Batistuta era una forza della natura. Arrivò logoro e a fine carriera, purtroppo, eppure in quel girone d’andata di 20 anni fa rivolto’ la Roma come un calzino. Non ho mai visto un giocatore “spostare gli equilibri”, come dicono oggi, così tanto e in così breve tempo.
      Batistuta vinse relativamente poco in carriera perché rimase sempre alla Fiorentina, con cui giocò anche in serie B. Un altro calcio.
      Era di un altro pianeta confronto a Dzeko.

    • Te mesa che non stai bene.Un Batistuta oggi altro che Cavani o Lewandosky.Considerando che lo avevamo preso a 33 anni e con problemi seri alle cartilagini.Batistuta integro oggi non giocherebbe in Italia.Era un centravanti con tecnica potenza piede dx e sn forte di testa.Batteva le punizioni da 40 metri erano dei missili e qui parliamo della mattonella di Pijanic la mattonella di Pirlo etc Quello trava dei siluri nello specchio della porta e piegava le mani ai portieri.Ad esempio anche un Montella oggi giocherebbe in un top club europeo

      • Tutto d’accordo tranne “Batistuta” e “tecnica” che non vanno nella stessa frase. Istinto del killer, questo sì che faceva la differenza; ma per dire: Dzeko a Batigol in quanto a tecnica je la incarta. Poi per il resto, ripeto, siamo d’accordo.
        Se non credi a me, credi ad A. C. Zago che è colui che espresse questo giudizio sull’argentino.

  3. nisi,melli, di giovambattista….mammamia quanta gente che dovrebbe anda a pulì i cessi invece riesce ad avere anche un seguito di dementi che gli danno retta e gli fanno rimediare uno stipendio per fare i ciarlatani….incredibile..

    • Rispetto il tuo pensiero e ammiro Dzeko, ma la forcella primi posti/serie B mi sembra un pò troppo ampia.
      Facciamo ‘na via de mezzo?
      Forza Roma

    • Estremo! Un giocatore non può essere l’ago della bilancia tra lo scudetto e la serie b. Dzeko venduto dopo 5 anni a 15 milioni è un affare irrinunciabile a quasi 35 anni. Nessuna società rifiuterebbe una transazione simile. Pensa a Higuain che la Juve ha dovuto regalare facendo una minusvalenza di 18 milioni. Poi io magari avrei preso depay al posto di milik ma questi sono valutazioni dell’allenatore

  4. Condivido pienamente il pensiero di Luigi Ferrajolo; Ilario Di Giovambattista invece non è nato a ROMA nè è tifoso della ROMA, forse ha sbagliato SITO, vada a scrivere altrove!

  5. Ma per restare Dzeko dovrebbe saltare l’affare Milik con il Napoli se vero a questo punto non sara` una multa che potra compromettere la soluzione ,ma nel calcio tutto e`possibile

  6. Di Giovambattista ha sempre notizie incredibili, ora sa addirittura che Dzeko ha avuto uno scontro pesante con Fienga ieri, cose che sa solo lui, ogni volta che lo leggo mi si accappona la pelle, le pensa e se le inventa ogni giorno

  7. Attacco sistemato con Milik e parte Dzeko; difesa con Smalling forse; a centrocampo quando vengono venduti Veretout e Diawara? Chi sono i “papabili”?

  8. Ancora subiremo le chiacchiere del calciomercato e i discorsi su chi è più forte e chi meno. Inizia domani il campionato , un inizio triste ancora perchè senza pubblico. Ci uniremo al popolo poltronaro in ciabatte e vedremo come è la sensazione di “tifare lo schermo”. Con le parole “…passano gli anni , cambiano i presidenti e anche i giocatori ma noi saremo quà…DAI ROMA!… Cercheremo di far passare il tempo fino a che non ci avrai al tuo fianco. Riavremo la voce,la voce di un popolo che applaudirà chi lo merita,fischierà chi non Ama e chi non ci rispetta. E adesso i FATTI , VINCERE SUL CAMPO,IL RESTO È COSA DA POLTRONARI. AVANTI ROMANISTI !

  9. Non capisco tutto questo pessimismo su questa operazione Dzeko. Ancora spero che resti insieme a Milik e che a Torino vada Suarez. In ogni caso se mi prendono Milik Kean Torreira Smalling e danno via Fazio Jesus Santon Perotti Pastore, io ci sto…con questi nomi che ho fatto saresti tra le prime 4

  10. Ah ben caro Giordano, hai dipinto la sceneggiatura di un episodio di X-Files, resta Dzeko e arrivano Milik Smalling Kean e Torreira, ma cosa ancora più fantascientifica che accettino qualche nuova destinazione Jesus Fazio Santon e Pastore, questi restano a mangiare stipendi a tradimento fino alla scadenza, comodi in panchina a guardare la partita mangiando pop corn, cosa che potrebbero fare tanto non devono seguire una dieta da atleti perchè non lo sono

  11. No Giovanni, ovviamente Dzeko venduto con Milik e Kean al suo posto e Torreira o in prestito con obbligo di riscatto oppure scambio alla pari con Diawara. Purtroppo mi piacerebbe vedere fuori anche Cristante ma pesa troppo a bilancio e quindi si dovrà aspettare. Su Pellegrini poi ci sarebbe tanto dire…non so quali sponsor abbia per essere così apprezzato. Però me lo tengo perché è un bravo ragazzo e tra i 22 ci può stare.

  12. a Ferrajolo vorrei dire che vendere Dzeko, quasi 35 anni, allo stesso prezzo al quale e’ stato comprato 5 anni fa, da un punto di vista finanziario, non e’ una sciocchezza .. ma un capolavoro .. poi, anche a me, magari dispiace perdere un cosi’ grande giocatore che avrebbe potuto giocare, credo, almeno altri due anni ad alti livelli .. e con Milik e Zaniolo e Miky e Pedro .. che attacco sarebbe .. !

    • ma dopo che tanta gente , nella AS Roma, tifosi inclusi, ha voluto TERMINARE prima Totti e poi De Rossi, non mi meraviglio piu’ di niente ..

  13. 2 postille:
    1) il campionato è già falsato dalla presenza di tifosi solo in alcuni stadi
    2) se Dzeko va via un GRAZIE gli va dato solo per aver mandato a quel paese quella specie di allenatore Spalletti dicendogli “continui a fare il furbo eh?” mentre lo sostituiva con Grenier.

  14. Ho letto che, visto i ritardi, la Roma ha chiesto 5 milioni di sconto al pulcinella di ADL!!!!
    Se fosse vero, complimenti!!!!
    Grande Dan !!!

  15. Noto che “unonessunocentomilanicksformellese” si diverte a rubare i Nick altrui, di volta in volta, e lo ha fatto ieri anche con me……(Non solo Sbinf, Fabrizio72, CUCS 2015 o Fabiano). A me il sogno NON e svanito mio “caro”……lo sto vivendo tutt’ora e se volevi darmi l’ennesima dimostrazione che NON sei romanista e sei della formellese non ne avevo davvero bisogno…. non serve che rispondi per me contro questa società perchè non sarebbe credibile come lo sei tu, che non vali niente…..anzi, molto meno…..come dice Loreto sei solo un “misero leone da tastiera”…..fai solo quelli nella vita, tutto il giorno, tutte le ore e non ci sono notifiche…..sai che ti dico? Io non scriverò più qui perchè io una vita ce l’ho e mi dispiace per Fabrizio, Fabiano, Sbinf e per la Redazione che ti deve tutti i danti giorni sorbire, sopportare, leggere…….
    Grazie a tutti (quasi…..) e SEMPRE SEMPRE SEMPRE SEMPRE SEMPRE SEMPRE FORZA MAGGGICA ROMA!!!!
    PER LA MAGLIA, PER LA GENTE, PER LA AS ROMA!!!!!!!

  16. Al punto dove si e` arrivati e` bene che Dzeko molli gli ormeggi ,tra Roma e giocatore non c’e` nessuna volonta` ,la prima per il risparmio e l’occasione di incamerare dei soldi 15 milioni sono tanti ,e per il secondo finalmente di vincere qualcosa in Italia ,ultima spiaggia. Rimanere sarebbe mettersi contro le due volonta`.
    La Roma dovrebbe vedere se puo trovare una punta escludendo Milik ,con ADL diventa difficile trattare .Stiamo parlando di abbonare 700mila euro al giocatore ed uno sconto alla Roma. La Roma palesa la mancanza di un esperto che sicuramente avrebbe cercato un centravanti su piu` fronti ,il puntare con molta indecisione su uno e` un errore.La Roma e` da ricostruire completamente anche come mentalita ,le croci non sono tutte dell’allenatore ,sono strascichi della precedente proprieta`ma questo non e ` adatto a risalire la china come Fienga non e` uomo di mercato delresto lo ha detto anche lui. Non so,a mio modesto parere, quanto Friedkin abbia capito l’attuale situazione calcistica ,ma sta a a lui prendere provvedimenti che per quanto tempestivi non penso possano avere risultati strabilianti per questo campionato ,bisogna pure essere logici. Alla chiusura mancano due settimane qualcosa si puo` fare non perdendo di vista alcune priorita come Smlling che vedo allontanarsi sempre piu`.Per Jesus sarei inflessibile lo escluderei dalla Rosa punto.

Comments are closed.