SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “In virtù dell’evidente ridimensionamento delle ambizioni sportive della Roma, torno a vivere i match di Coppa Italia con un coinvolgimento maggiore. La differenza tra Juventus e Roma è tangibile, basta leggere le due panchine di questa sera. Mi auguro di vedere una Roma che se la giochi col coltello tra i denti, puntando sui pochi punti deboli dei bianconeri. Friedkin? Oggi Malagò, numero uno dello sport italiano, ha di fatto annunciato l’avvento del nuovo presidente e la notizia è che il texano non è uno speculatore, voglio 11 criminali in campo !!! Una frecciatina evidente, rivolta all’attuale proprietario del club, vergognosamente latitante dalla capitale da oltre due anni…”.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “La gara di stasera vale tanto per la Roma attuale, per gli obiettivi di questa stagione, ma soprattutto per testare il reale valore della squadra di Fonseca, che ritengo allo stato attuale l’unico elemento dell’emisfero giallorosso – nel confronto con il mondo bianconero dal fatturato, alle rose, ai calciatori in campo – equiparabile a Sarri. Friedkin? L’affare non è ancora definito e lo sarà solo dopo le firme. E’ una trattativa giunta ormai agli step finali, legati ad una serie di passaggi formali che non scalfiranno l’epilogo di un’operazione oramai indirizzata da diverse settimane”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio pomeriggio: ”Partita durissima per la Roma. Non condivido tutto questo entusiasmo: è una buona squadra ma senza Dzeko e Zaniolo ha difficoltà a fare gol. Così parte già in svantaggio. Il difetto principale dei giallorossi è quello di avere Kolarov e Florenzi bravi a spingere ma meno a difendere. L’assenza di Dzeko è pesantissima. Con Kalinic si perde il 40% della forza in attacco”.

Fernando Orsi a Radio Radio pomeriggio: “Casuali i due gol della Juve all’Olimpico domenica sera. La Roma ha dimostrato di potersela giocare alla pari, con un pò più di attenzione. Il problema del gol rimane: senza Dzeko e gli strappi di Zaniolo, sarà ancora più difficile. Fonseca è uno stratega e non andrà all’arrembaggio, cercando di ripartire con i suoi giocatori che possono fare male alla Juve. I bianconeri continuano a delineare dei problemi difensivi. Tra Under e Kluivert scelgo l’olandese. Passa la Juve ai supplementari”.

Furio Focolari a Radio Radio pomeriggio: “I tabù sono fatti per essere sfatati. La Juventus è favorita però non è una partita impossibile. La squadra di Fonseca se la può giocare e nella partita di domenica la Roma ha fatto vedere di poter pareggiarla.”

Tony Damascelli a Radio Radio pomeriggio: ” La vedo dura per la Roma senza Dzeko. Con Kalinic la squadra di Fonseca si affiderà al contropiede e la Juventus lo soffre. I bianconeri avranno vita dura stasera. A livello tattico Under può essere una zanzara molesta nella zona del campo in cui la Juventus soffre. Kluivert tutto fumo e niente arrosto: grande velocità, grande dribbling ma poi non tira. Preferisco il turco che alla conclusione invece ci arriva. “

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Non mi sento di escludere che oggi Friedkin possa essere allo stadio. Qualcuno del suo entourage è tornato in America. Pallotta è a Boston a vedere una partita dei Celtics, da lì sta seguendo gli sviluppi della trattativa. C’è un contratto preliminare che poi sarà trasformato in closing. A breve ci sarà il cambio di proprietà. A me la Juventus quest’anno sembra non partire mai vittoriosa. Se Politano dovesse rifiutare il Napoli allora la Roma avrebbe qualche possibilità”.

Giovanni Parisi a Centro Suono Sport: “Nella partita di oggi la Roma non parte battuta. La Juve è favorita, ma i giallorossi devono andare lì con coraggio sapendo di poter infastidire i bianconeri. La testa non deve essere al derby. Mi aspetto che questa sera Lorenzo Pellegrini si prenda la squadra sulle spalle”.

Marione a Centro Suono Sport: “Florenzi ha giocato bene e male, poi è tornato bene Spinazzola, ma a sinistra. Kluivert può inserirsi bene nella difesa della Juventus. La Roma ha sempre avuto paura di questa Juventus e quando hai paura è finita. Può succedere che la Roma perda, ma bisogna andare lì carichi e evitare brutte figure”.

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “La Roma deve essere compatta e fare una grande prestazione”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “E’ chiaro che sia favorita la Juventus, ma la Roma ha un po’ più del 40% per vincere. E’ una partita da dentro o fuori, la Roma se la può giocare”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Resta una partita con una grande favorita, la Juventus. Impresa complicatissima allo Stadium, lì ho sempre la speranza che possa succedere qualcosa di diverso, ma alla fine non è così, Lo stadio di proprietà ti porta risultati e punti. In campionato contro la Juve la soglia dell’attenzione è stata molto bassa, non era successo nulla per far segnare la Juventus. Così diventa tutto in salita, dal decimo minuto in poi la Roma ha dominato la partita. La Juventus quando viene attaccata rischia. Devono stare molto attenti, evitare errori banali e fare la loro partita”.

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “La Roma è una squadra forte, anche nei momenti difficili. Non paura, ma massima attenzione per la Juventus”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Derby? Partita importante per entrambe. Juve favorita, ma la Roma se la può giocare. Il problema della Roma è davanti, senza Dzeko e Zaniolo qualche problema puoi averlo. Non deve pensare al derby, ma alla possibilità di andare in semifinale, se la deve giocare”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “La Roma farà la sua partita, se potrà salvaguardare qualcuno per il derby lo farà. Impresa? Sarà una partita di calcio, puoi giocartela alla pari, non vedo un disavanzo così netto. In casa però la Juventus è sempre favorita. Avrei risparmiato qualcuno in vista del derby, invece Fonseca metterà tutti i titolari. Mi sembra una partita equilibrata sulla carta, gli episodi la potranno sbilanciare. Entrambe le squadre sono in salute. La Roma sta meglio, ma non basta: bisogna concretizzare. La squadra è in buona saluta, le batoste contro le torinesi sono alle spalle, bisogna avere fiducia. La Roma deve assolutamente evitare i supplementari, il derby è una partita troppo importante”.

Claudio Capuano a Centro Suono Sport: “La presenza allo Stadium di Friedkin per Juventus – Roma è indicativa su una imminente chiusura della trattativa. Stasera sarà curioso vedere, stando alle dichiarazioni di Fonseca, su come alcuni giocatori non reggano due partite di seguito, come gestirà gli esterni bassi e soprattutto Kolarov, anche in vista del derby”. 

Roberta Pedrelli a Centro Suono Sport: “Mi sento positiva per la partita di stasera. Forse i calciatori non hanno recuperato in pieno avendo giocato domenica contro il Genoa, però è il momento di invertire la rotta e sfatare il tabù Stadium”. 

Print Friendly, PDF & Email

12 Commenti

    • h 23.05 : La cosa triste è che, per la decima volta consecutiva, tutta quello che tu dici nemmeno je’ servito. La Roma ha fatto da sola.

  1. I commenti sono gli stessi, e non posso che essere d’accordo, più la sfida diventa equilibrata e più dobbiamo tenere presente che arbitra Rocchi… Se vincesse la Juve 4-0 arbitrerà bene, se vincesse la roma 4-0 arbitrerà bene, me se la partita sarà in equilibrio, come crediamo che sia, Rocchi ci metterà lo zampino, e immaginate un po’ , da che parte sbaglierà?

  2. SE FOSSE VERA LA PRESENZA DELL’EVENTUALE NUOVA PROPRIETA’ SAREBBE UN BEL CORAGGIO MA CALCOLATO OSSIA SE LA ROMA PERDE TUTTO RIENTRA NELLA LOGICA DEGLI ULTIMI OTTO ANNI CON UN PREDOMINIO ASSOLUTO DEI BIANCONERI QUALORA LA ROMA PASSASSE IL TURNO …..LA NUOVA PROPRIETA’ SAREBBE ACCOLTA COME UN DONO DAL CIELO…….LA VEDO DURA ANZI DURISSIMA LA ROMA E’ RIDOTTA ALL’OSSO STANCA ……………..LA JUVE E’ LA JUVE POI IN CASA………

  3. Mi accontento di vedere una Roma che dà tutto e se perdiamo sia merito dei loro campioni e non di un nostro atteggiamento fiacco o regali gratuiti come in campionato, le probabilità di passare sono bassissime e se la partita dovesse essere in equilibrio ci penserà Rocchi Balboa a indirizzarla

  4. vabbè… ma malagò ha fatto la “scoperta dell’acqua calda”…. stavolta è arrivato per ultimo “sul pezzo”….
    malagò però ha vinto, non solo moralmente, la guerra sulla raggi….. mai rinuncia alle olimpiadi sarà più letale per il futuro politico di un movimento che da oggi, ufficialmente, non esiste più….. meno male, era ora!
    Forza Roma Sempre!!!

  5. Ho scritto L ultima volta a settembre evidenziando che avrei scritto a gennaio febbraio per celebrare il nuovo anno senza trofei della as. Roma e confermando che questa pseudo società ha solo mire speculative ma non sportive . Se cambierà il”fenomeno” proprietario non cambierà la strategia in quanto L univo obiettivo è la speculazione a tor di valle che qualcuno, forse pagato dai potenti, chiama stadio in quanto lo stadio è L 8 per cento della cubatura totale. Acquistando come ogni anno scarti di altre squadre con allenatori che non si impongono alla società sul acquisto di determinati giocatori ma sono dei tappetini al loro servizio nulla potrai mai vincere. Chi tifa la maglia avrà sempre vinto ma nessun trofeo ne gloria in quanto si vendono sempre i giocatori più forti e si tengono pseudo giocatori bolliti che dopo aver strappato contratti milionari la sera si vanno a divertire e bere 🍷 alla faccia dei tifosi che continuano a credere o sperare. Ma si sa chi di soeranza vive disperato muore
    Cordialmente a tutti

Comments are closed.