SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Credo che stasera Smalling giocherà. La formazione sarà quella che ha pareggiato con l’Inter, penso che possa bastare per battere la Lazio. Non mi espongo sul pronostico, ma la classifica parla chiaro. La Roma arriva al derby con il vento in poppa. La Lazio ha molto più da perdere perché il distacco dalla zona Champions inizierebbe a farsi pesante. La Roma non vince un derby dal 2018: è troppo. Pau Lopez? Per ora ha fatto la differenza in negativo, magari si potrebbe riscattare proprio contro la Lazio”.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Alla Roma andrebbe bene anche un pareggio dal punto di vista della classifica, il peso psicologico maggiore ce l’avrà la Lazio. La Roma è avvantaggiata da uno stato psico-fisico migliore e pure dal livello di pressione, penso che i giallorossi siano in grado di vincere: direi un bel 3-1. Però la Roma deve riuscire a fare una gara di buon livello per 90′, facendo così dovrebbe vincere. Veretout potrebbe essere l’uomo chiave, può garantire protezione a Villar ed essere micidiale nelle ripartenze. Mi sembra che Pau Lopez si stia riprendendo tra i pali, ma mi pare incerto con i piedi”.

Marione a Centro Suono Sport: “Se vi dicessero che nei prossimi dieci anni coi Friedkin non si vince niente, ma che si fa una semifinale di Champions senza arrivare in finale, voi sareste contenti? A me prenderebbe un colpo… Mi state dicendo che dopo dieci anni risentite il brivido del derby? Prima non esisteva un presidente…quelli vinti erano i derby nostri, mentre quelli persi erano di Pallotta”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Mattino: “Vedere un solo romano in campo vuol dire che è stata abbandonata un po’ la cultura del vivaio. Andare a scoprire giovani in casa sarebbe una cosa opportuna non solo dal punto di vista romantico ma anche da quello economico. La Roma non è da scudetto, spero di sbagliarmi. Alla lunga, al traguardo, arriveranno le squadre più forti. I giallorossi possono essere protagonisti in Europa League. il derby è importante per la Roma in chiave zona Champions. Il mio pronostico? Dico un X ‘politico’”.

Xavier Jacobelli a Radio Radio Mattino: “Secondo me sarà una bella partita il derby di questa sera e non sarà decisiva per la classifica e il futuro immediato delle due squadre. L’assenza del pubblico^ Spero che in primavera le cose possano cambiare almeno parzialmente. Ci siamo abituando gioco forza ad un calcio senza pubblico, ma dobbiamo combattere per tornare con gli stadi pieni. Il mio pronostico? Dico X”.

Roberto Pruzzo Radio Radio Mattino: “Io insisto a dire che è meglio due feriti che un morto perché il derby a Roma è sentito molto dai tifosi e di conseguenza dai giocatori. Tra Roma e Lazio non vedo una più forte dell’altra, non vedo differenza. Il derby scappa sempre dalle valutazioni normali. Fonseca ci ha messo un po’ di tempo ma adesso ha dato una identità alla squadra”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Mi viene da pensare che sarà un derby nel quale tute e due le squadre vogliono la supremazia della città. La Roma ci arriva meglio, ma poi il derby cambia spesso tutto. Vedo una partita tattica nella quale si farà di tutto per vincerla. La Lazio negli undici è forse più forte, ma la Roma quest’anno sta facendo meglio. Vedo una partita equilibrata. E’ una sfida che se vinta da una delle due squadre e quindi dagli allenatori può essere una svolta per il campionato. Roma e Lazio hanno due bravi allenatori. Senza il pubblico sarà un derby senza sapore”.

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “La partita di stasera per la Lazio è vitale, altrimenti perderebbe ulteriore terreno sulla corsa al quarto posto. Secondo me sarà una bella partita perché la Roma ha un bel gioco ma negli undici la Lazio è più forte della Roma. Con lo stadio vuoto non sarà la stessa cosa, gli striscioni hanno sempre caratterizzato questa partita”.

Print Friendly, PDF & Email

12 Commenti

  1. La Lazio negli undici è più forte della Roma…non si può sentire! In realtà, la Lazio senza Luis Alberto ed Immobile, sarebbe già fuori da tutto…la Lazio deve ringraziare Inzaghi, che mediocre e sleale giocatore è però divenuto uno dei migliori allenatori in assoluto.

  2. Stranamente sono sempre loro i “più forti” e arrivano sempre dopo…..e possono fare qualcosa solo su errori nostri (vedi Smalling-Pau Lopez)……FORZA PELLEGRINI,DAJE DE TACCO E FALLI ROSICÀ ANCORA!

  3. Io l’unica Lazio qualitativamente più forte della Roma che ricordi negli ultimi 93 anni di storia calcistica è quella di Cragnotti. Sennò hanno sempre avuto una formazione più scarsa e i derby se li è sempre complicati la Roma, che, vedi i vari Venezia, Spezia, Lecce, Como, eccetera, è maestra in quest’arte.
    Oggi vanno solo sfondati e condannati ad un campionato da mezza classifica, daje!
    Forza Roma!

  4. Senza se e senza ma, è il nostro giorno! Senza paura, verso la vittoria mandiamo a casa la seconda squadra di Roma, mettiamo il silenziatore a laziali&P-boys. E Lorenzo facce un gol! Sai che goduria, gli cascano le calcolatrici dalle mani

  5. Il 19 c’è la Coppa Italia,oggi è una passeggiata amichevole. Basta con le storielle dei soliti menestrelli minestronari.

  6. La Lazio ha dimostrato lo scorso anno di essere una più che buona squadra. Premesso che tifo Roma, voglio anche dire che lo sfottò è un’altra cosa.
    Io dico che la Lazio è forte ma penso che la Roma possa batterla ed andare a fare quello che tutti le stanno chiedendo: lottare per i primissimi posti magari facendo anche qualche buon acquisto.
    Dire che la Lazio è una squadretta è sbagliato fa parte dello sfottò
    Io vinco stasera e non ho vinto con una squadretta
    Forza Roma
    Pe pjasse per c..o c’è sempre tempo

Comments are closed.