SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Piero Torri a Tele Radio Stereo: “Mi hanno raccontato di un reale interesse della Fiorentina per Florenzi e per Antonucci. A gennaio mi sembra difficile, ma potrebbe prendere forma un ipotetico scambio con relative plusvalenze tra Florenzi e Castrovilli”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Su Kean non ci sono dubbi, ma non credo che l’Everton te lo regali. La Roma deve decidere de fare un investimento importante o meno, non lo porti a casa in prestito con diritto di riscatto. Credo sia un’operazione impossibile. A questo punto prenderei Mandzukic, sposterebbe gli equilibri”.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma per Kean potrebbe proporre un prestito con diritto di riscatto alla cifra con cui l’ha preso l’Everton, ovvero 40 milioni. Mandzukic? Sicuramente andrà via, ma sta puntando allo United. Anche dal punto di vista dell’ingaggio non credo sia accessibile per le casse della Roma. Florenzi? Con queste condizioni sta pensando seriamente di andarsene”.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Di base prenderei qualsiasi centravanti che possa dare una mano alla Roma, perchè in rosa, viste le problematiche fisiche di Kalinic, ti manca un vice-Dzeko, ma quante partite realmente Kean giocherebbe con il bosniaco davanti. Mandzukic ti darebbe delle varianti diverse, potrebbe giocare da esterno sinistro alto nel 4-2-3-1 e sostituire all’occorrenza anche Dzeko, oltre a portare un bagaglio di carisma, cattiveria e personalità che a questa squadra manca in attacco”.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Tra le candidature di gente come Ibrahimovic o Mandzukic, da me ribattezzato anni fa Mandzotin, e Kean, a mio giudizio non c’è partita. Prenderei di corsa il giovane attaccante dell’Everton, perché diverrà il futuro centravanti della Nazionale. Spero che Petrachi possa prenderlo di corsa, sarebbe un’operazione da applausi a scena aperta. Kean è il 19enne più forte che c’è in circolazione nel ruolo di centravanti, fisicamente un animale, tecnicamente dotato di grandi colpi, sarebbe una bella alternativa a Dzeko e magari in un prossimo futuro, il sostituto ideale del bosniaco”.

Fabio Bazzani a In Yes sport: “In un possibile scambio Florenzi, Politano penso che entrambe le squadre potrebbero guadagnarci. In questo momento sono due giocatori che non riescono ad essere decisivi nei loro contesti di appartenenza. Potrebbe essere un’occasione per tutti e due i giocatori e anche per Roma e Inter. Florenzi pare non godere della fiducia di Fonseca, cambiare aria gli potrebbe fare bene”.  

Alessandro Vocalelli a Radio Radio: “Florenzi è un giocatore importante. Non mi sembra peggio di D’Ambrosio. So per certo che un anno e mezzo fa, i nerazzurri erano pronti ad offrirgli un contratto di cinque anni a cifre ben superiori rispetto a quello che percepisce a Roma”.

Stefano Agresti a Radio Radio: “Non credo che la Roma spenderà tanto nel mercato di gennaio. Molto dipende dalle condizioni di Kalinic e dall’apporto che potrà dare una volta recuperato. Florenzi potrebbe partite, sta riflettendo. Se il capitano giallorosso va in un club di bassa fascia sarebbe per andare all’Europeo. Lui non è adatto alla difesa a quattro”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Mancini e Spinazzola ci saranno alla ripresa contro il Brescia. Ci sarà anche Mkhitaryan, anche se dovremo aspettare che torni in gruppo. Pellegrini? E’ previsto che nelle prossime settimane inizi a fare qualcosa anche lui. E’ chiaro che Fonseca vuole un esterno di un tipo e uno di un altro, quindi Mkhitaryan chi sostituirebbe tra Zaniolo e Kluivert? Se c’è Pastore è ancora più difficile metterlo al posto di Kluivert. Under può giocare principalmente a destra, quindi sarà o lui o Zaniolo. Avrai più opzioni e vedrai una Roma diversa. Forse anche Zaniolo giocandole tutte poi diventa un po’ appannato”.

Marione a Centro Suono Sport: “Noi a Roma, con tutto il rispetto per il Cagliari, vogliamo vincere. Alla fine ha ragione Giulini, Olsen ce lo potevamo pure tenere. E’ vero che sta andando meglio, ma la Roma è un’altra cosa, è una piazza esigente. Anche se a centrocampo loro hanno Nainggolan, che se sta bene è uno dei migliori d’Europa”.

Roberto Renga a Radio Radio Mattino: “Fonseca mi è piaciuto e mi ha sorpreso. Solo due cose non mi sono piaciute: la vicenda Florenzi e l’aver fatto giocare gli stessi giocatori contro il Parma”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “A Fonseca bisogna comunque fare degli applausi, la Roma sembrava derelitta ma è lei. Spero solo che non faccia giocare sempre gli stessi, è sbagliato anche per lo spogliatoio”.

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “Giocare titolare in Nazionale farebbe bene a Florenzi. Fonseca deve dare una scossa a Dzeko, la Roma ha bisogno di gol. Voi considerate Dzeko un fenomeno, vi riporto i dati: tre tentativi nello specchio in sei partite. Serve qualcuno che lo aiuti, il bosniaco ha periodi di lunga crisi. Serve una punta che possa arrivare almeno in doppia cifra, perchè le altre squadre ce l’hanno. Prenderei un difensore e un attaccante. Florenzi dovrebbe andare in una squadra come la Sampdoria per rilanciarsi”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Ho qualche dubbio che ora Ibrahimovic possa rendere al cento per cento nel calcio italiano. Lui accanto a Dzeko? Dzeko c’è e gioca titolare, non penso lo metterebbero in panchina per Ibrahimovic. Chi mi dice che lui oggi risolverebbe i problemi della Roma, ho dei dubbi rispetto al fatto che possa aiutare la Roma ha raggiungere i suoi traguardi. Non so dal punto di vista economico di cosa si parla. Non è neanche detto che accetti un contratto di sei mesi. Mertens? Magari. Può giocare benissimo in tutti i ruoli dell’attacco, Ibrahimovic invece può giocare solo nel ruolo di Dzeko”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Mancini è diventato fondamentale. Mi aspettavo che si parlasse di Mkhitaryan, che fine ha fatto? Questi infortunati di lunga degenza prima o poi dovranno saltare fuori. Se fossi stato Florenzi qualche domanda me la sarei fatta prima, dopo gli acquisti di giocatori come Zappacosta. In questo momento si è creata una soluzione che dovrebbe portarlo a pensare ad altro, magari di lasciare la Roma perchè rischia di non giocare tutto l’anno. Potrebbe ogni tanto tappare qualche buco, ma da capitano a terza scelta… l’allenatore vuole fargli capire che non è aria. All’Inter non ne hanno bisogno, hanno altri giocatori in quel ruolo”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Penso che non ci sia più posto per Florenzi, ha finito il suo tempo. Quando nelle ultime 7 partite non giochi nemmeno un minuto e giocano giocatori inferiori vuol dire che ti stanno mandando dei messaggi. Credo non sia una questione tecnica. Si sono fatti male giocatori in ruoli in cui lui poteva giocare, in una Roma in emergenza è impensabile che non ci sia spazio per lui”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “La Roma prosegue sottotraccia per Ibrahimovic. Florenzi all’inizio ha accettato di buon grado la situazione, ma il caso esplode alla vigilia della partita contro i tedeschi quando capisce che gioca Santon. A quel punto chiede un chiarimento al mister e durante il colloquio risponde male”.




Print Friendly, PDF & Email

6 Commenti

  1. spero che questa settimana passi al più presto………
    tutte le sciocchezze si dicono sempre nella sosta della nazionale (maledetta sosta!)
    ibrahimovic manco regalato a quasi 39 anni….. lo stesso vale per mertens, bolllito pure lui….
    chi rimpiange olsen e nainggolan consiglio un buon strizzacervelli…. ma uno bravo bravo!

  2. Sento qualche voce dell’etere romano contrariato dall’arrivo (realisticamente improbabile) di Ibra alla Roma,per via dell’età e perché creerebbe conflitto con Dzeko.
    Ci lamentiamo che il bosniaco non può giocarle tutte e qualora arrivasse davvero Zlatan non andrebbe bene?
    Per favore…parlate di bocce,freccette,paddle…un giocatore di questo spessore farebbe alzare l’asticella della squadra e a giovarne sarebbero i vari Zaniolo,Pellegrini,Under che potrebbero crescere prendendo spunto da chi ha fame e ha giocate da campione.
    #MagaraCeCascaIbra

  3. Ibra ha 38 anni ma non lo prenderei neanche io, a meno che non fosse a parametro zero e con un ingaggio basso. Mertens bollìto è un affermazione azzardata, stai scherzando? Rimpiangere Olsen no ma Nainggolan in forma lo rimpiango eccome, tutte le domeniche e al sabato se giochiamo l’anticipo, ora lo rimpiango ogni partita del Cagliari che guardo

  4. Florenzi si e visto che era fuori forma ma di brutto x cui ci sta che passi un mese fermo . Io l’ho visto3 proprio sgonfio atleticamente . E lui già per statura fisica può soffrire se poi sta senza energia non puo proprio giocare, ma rimane tecnicamente tra i più forti anche in avanti e ve lo siete scordati tutti?

Comments are closed.