SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Marione a Centro Suono Sport: “La Roma poteva fare qualche gol in più, e bel gol di Veretout. Ieri Dzeko non è pervenuto, meno male c’era Mkhitaryan. Non c’è niente in palio, ma è giusto giocare bene. Se la Roma avrà un nuovo compratore allora è bene cominciare con l’Europa League, se invece resta Pallotta è meglio non farla, almeno giochiamo una volta a settimana. Poi perché mandare via Nela? Capisco che la Roma femminile ha chiuso la stagione, ma lui poteva anche fare altro. La Roma ha giocato bene soprattutto a tratti con Mkhitaryan e Pellegrini, anche se lui non è ancora al massimo. Sono convinto che gli piacerebbe avere una Roma forte”

Filippo Biafora a Tele Radio Stereo: “Non direi che la Roma è fuori dal momento difficile, però mi è sembrano un bel segnale. Con la difesa a tre e Diawara vicino a Veretout qualche vantaggio l’ha portato. C’è stato qualche giocatore spento, tipo Dzeko, però la Roma ha creato tanto e la vittoria è meritata, lasciando stare gli errori arbitrali. Non sono sicuro che quello di Mancini sia rigore, ma neppure la situazione di Pellegrini nel primo tempo è stata rivista. A Milano iniziano a girare voci per Dzeko, qualche intermediario gira per proporre il bosniaco all’Inter. Fonseca ha chiesto l’acquisto di Pedro e la permanenza di Mkhitaryan e Smalling. Il progetto della Roma segue le idee dell’allenatore. “

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Non è un fattore dell’arbitro, è il regolamento che è ridicolo. L’arbitro ha visto, è che ha avuto un po’ di timore forse perché ne aveva già dato uno. I rigori che danno ora molti sono ridicoli, i regolamenti devono essere cambiati immediatamente. Ogni partita ci sono 2-3 falli da rigore improponibili. Ieri il rigore di Mancini c’era, ma dieci anni fa non sarebbe mai stato dato. Comunque la Roma ha vinto, ed era la cosa più importante. Cristante? A me piace di più quando parte da centrocampista, nella difesa a tre deve lavorare molto”

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “I rigori concessi sono il doppio rispetto a tre anni fa. Stiamo vedendo un calcio completamente diverso. Smalling è stato impressionante nel girone di andata anche per capacità di adattamento. La Roma deve cercare di trattenere sia lui che Mkhitaryan. Su Dzeko c’è un grande punto interrogativo, perché l’Inter lo vuole.

Francesco Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “Una vittoria che serviva. Nel complesso credo che sia una vittoria meritata, ovviamente c’è la questione del braccio di Mancini che fa discutere.”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “A prescindere dall’episodio che è clamoroso, per come si era messa è andata anche bene. Il Parma però ha perso le sue caratteristiche principali, è venuto meno tutto il pericolo incombente delle ripartenze. Poi la Roma ha giocato discretamente, quando trova questo tipo di gare senza marcature la fa la partita. Il problema è davanti. Gli attaccanti fanno tanta fatica, in prospettiva futura credo che la Roma debba pensare di comprare un grande giocatore. La Roma deve decidere se continuare con Dzeko il prossimo anno o se serve un grande attaccante più continuo. Non sempre ti risolvono i centrocampisti. Io credo che Cristante stia meglio a centrocampo. La Roma è una buona squadra ma quando c’è da fare il salto di qualità fa fatica”

Riccardo Cotumaccio a Tele Radio Stereo: “Villar si è mangiato due gol enormi. Fallo di Mancini? Se la regola è quella probabilmente andava dato. Io pensavo che lo desse, ma spero che la regola vada cambiata. All’inizio ero sicuro di rivivere una serata tremenda, mentre nell’ultima mezz’ora la Roma è riuscita ad uscire fuori dal guscio. Ma abbiamo rivisto finalmente sprazzi di gioco e alcune individualità sembrano essersi riscoperte. Al momento Mkhitaryan sembra l’acquisto più importante, anche Smalling. Oggi devo fare i complimenti a Petrachi per aver portato l’armeno.

Alessio Nardo a Tele Radio Stereo: “Buona prestazione della Roma e bella partita. Una vittoria che non resterà negli annali ma è stato un modo per interrompere un ciclo negativo e rifiatare. La Roma è stata brava a reagire ed impedire al Parma di fare il suo gioco. Forse ha ragione Fonseca quando dice che non è una questione fisica ma mentale. A leggere la formazione mi sembrava una Roma troppo sperimentale, invece è stato un bene per la squadra. Villar è entrato bene, ma poi non è stato lucido sottoporta. Questa vittoria non spalanca chissà quanti orizzonti per la Roma, ma fa bene. C’era il rigore su Cornelius. A velocità normale è difficilmente visibile il contatto tra Cristante e Cornelius, a rallenty però si nota. Rigore Mancini? Da regolamento c’era, non so però come abbia interpretato Fabbri, D’Aversa e Lucarelli e tutto il Parma sono arrabbiati e ci può stare. Mkhitaryan è stato totale ieri, da 7.5 in pagella. Ieri poi ha fatto un intervento in scivolata alla Nainggolan dei tempi d’oro”

Print Friendly, PDF & Email

20 Commenti

  1. Alessio Nardo che dice “bella partita e buona prestazione della Roma” è della serie “ci siamo ridotti a pensare come una squadra che si deve salvare. Abbiamo vinto 2.1 , con un aiutino del var e questo dovrebbe già di per sè far riflettere. L’esaltazione per dire “3 punti d’oro” per difendere un “fantastico” 5 posto è veramente fastidioso. Vedere Cristante (un plauso al ragazzo che in silenzio si mette a disposizione di uno sciagurato mister ci sta tutto) in mezzo alla difesa, Diawara regista e Spinazzola in campo (su 27 cross ne vuoi mettere almeno 1 in mezzo,siamo in serie A!!!) e i Villar o Perez che si agitano senza senso in campo etc etc perdipiù contro il Parma (il Parma!!!) esalta ancor di più il concetto che la Roma , la nostra Roma merità MOOLTO di più. Ricordo che è finita 2-1 , non 9-0 . P.V.

    • @YELLOW&RED LIVES MATTER P.V….ripeto la rovina della As Roma sono pseudo tifosi come te …ma tanto lo ripeterò all’infinito sarai il solito troll della lazio di 15 anni che sta qui su questo sito solo per aizzare le discussioni…condoglianze

      • Bha strano che non sai dire la tua prendendotela con le opinioni altrui e poichè non coincidenti e opposte , inizi lo sproloquio. Un applauso a te come a Pallotta. Bravo. P.V.

    • VATTENE FALLITO NULLAFACENTE FINTO ROMANISTA, LAZIALE SMIDOLLATO CHE GODE DELLE TEMPORANEE DISGRAZIE ROMANISTE. VATTENE A LAZIONEWS O DA MARIONE, MERITI, FORSE, QUEI PASCOLI PUTRIDI E MALEODORANTI

    • Caro, se Villar si è fatto trovare due volte da solo davanti alla porta in 10 minuti vuol dire che si è agitato con un senso, il senso della posizione, e non senza senso come sostiene lei. Ma non ha segnato…magari la prossima volta lo farà. Vogliamo avere un po’ di pazienza? O forse su di lei hanno proprio ragione Gian e Jerry ? Cordialmente

      • Lei potrebbe aver ragione come no. Il fatto è che lei pone l attenzione sulla posizione di un giovanotto che non ha colpe specifiche . Il ragazzo ha sciupato per inesperienza o appunto perchè si trovava lì per caso. Mi dica lei se ha assolita certezza che si sarebbe dovuto trovare lì per caso o per segnare come avrebbero dovuto fare altri che però nemmeno c erano. Gentilmente. P.V.

  2. Il regolamento sui falli di mano in area va cambiato.
    Io sarei dell’idea di punire solo i falli volontari ed evidenti, altrimenti ci dovrebbero essere 3-4 rigori a partita e non mi sembra giusto. Ieri il Parma non meritava di pareggiare.
    Tutti si sono gia dimenticati del gol annullato a Veretout in Roma-Sampdoria per il ridicolo fallo di mano di Perez?

  3. Secondo me, anche prima dell’era VAR, un calcio di rigore si dovrebbe dare solo in caso di fallo evidente e con chiara occasione da gol. altrimenti si rischia di indirizzare una partita per un fallo veniale come nel caso dei due presunti rigori di ieri sera.
    Questa é la mia opinione personale e posso benissimo essere smentito.
    Sinceramente non mi é mai piaciuto vincere o segnare con calci di rigori dubbi o fasulli (tranne che con a Lanzie….)

  4. VATTENE FALLITO NULLAFACENTE FINTO ROMANISTA, LAZIALE SMIDOLLATO CHE GODE DELLE TEMPORANEE DISGRAZIE ROMANISTE. VATTENE A LAZIONEWS O DA MARIONE, MERITI, FORSE, QUEI PASCOLI PUTRIDI E MALEODORANTI

  5. Ieri partita “indecente” sembrava una gara del trofeo Moretti. Il Parma era già in vacanza, e noi? Tanti giocatori non sono da Roma, a partire dai “turchetti” Under e Kluivert, ormai esclusi, a finire ai grandi Peres, Spinazzola, Diawara, etc etc. Si salvano in pochi, la squadra non ha un centrocampo forte e tende sempre ad allungarsi e lasciare spazio lì in mezzo. Insomma un disastro. PS Mancini Cristante e i “vecchietti” di Pallotta devono cambiare aria, siamo a “Nestore ultima corsa”…..

  6. Tutto una buffonata ..3 punti inutili preferisco arrivare ad una Europa League dopo aver lottato fino alla fine per il 4 posto..così è stata una stagione vomitevole e credo che alla fine purtroppo ci toccherà anche il pre ritiro per i preliminari..visto che il Napoli va di diritto alla Europa , la quinta sarà il Milan…e noi 6…..stagione prossima super compromessa…dal ritiro anticipato , dalle vendite obbligatorie, dalla rivoluzione societaria….Una altra annata di me….

  7. Una Roma in progresso sicuramente, e sicuramente vale il quinto posto che occupa. Vediamo a fine campionato che conclusioni trarne. Certo che finchè la situazione societaria non si risolve è difficile puntare in alto.

    • 4 posto? Per ora siamo sesti con la classifica avulsa. E il Milan appena dietro.

  8. il livello della squadra è basso. su questo non c’è dubbio. Gioca Bruno Peres che era già stato bocciato nelle precedenti gestioni. Cristante è volenteroso ma in quel ruolo è troppo lento, ed uno contro uno gli vanno via (vedi rigore). in questo mini torneo (un pò penoso per tutti), con le squadre lunghe dovrebbero fare la differenza i giocatori con più qualità, ed infatti da noi chi sta facendo meglio è Miki. Ma rimane il buco dell’attaccante in fianco a Dzeko. facciamo 200 cross ma tanto non c’è nessuno in area. Dzeko è da solo in mezzo alla difesa avversaria, e spesso quando parte un contropiede..è lui a lanciare gli altri in profondità..col risultato di poter difficilmente fare in tempo a concludere. Poi manca Smalling, che è stato il più positivo questa stagione. al netto del disastro societario, ieri almeno ci hanno provato, hanno corso. Su Fonseca..inizio ad avere grossi dubbi. Non mi pare abbia le idee chiare. il periodo migliore è stato quando aveva gli uomini contati e margine minimo di scelta. Ora mi pare si sia un pò perso. Spero di sbagliarmi per la EL.

Comments are closed.