SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO –  La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Sport e News: “La Roma è arrivata a questo momento della stagione a pezzi. Lo ha detto anche Bruno Fernandes che la squadra giallorossa arrancava nel secondo tempo. Si vedeva lontano chilometri che giocatori come Veretout e Mkhitaryan in vari momenti della stagione dovevano riposarsi, cosa che Fonseca non ha mai fatto.”

Stefano Agresti a Radio Radio Sport e News: “ I problemi della Roma sembrano già risolti, basta cambiare l’allenatore no? L’anno prossimo Sarri con questi giocatori come Diawara e Ibanez non penso possa fare molto di più. Questa rosa va cambiata per poter fare qualcosa di più. Penso che contro lo United con quei giocatori non si può dire che sia colpa del tecnico.”

Roberto Maida a Radio Radio Sport e News: “La Roma non tiene i 90 minuti contro le grandi squadre. L’allenatore non è un fenomeno ma neanche mediocre, ce ne sono stati di più scarsi. Non è in grado di fare grandi sforzi contemporanei.”

Ilario Di Giovanbattista a Radio Radio Sport e News: “La società sta facendo grandissime cose ma è fondamentale quello che accade nel campo. In quei 90 minuti cambia tutto per una squadra di calcio. Spero che questo i Friedkin lo capiscano subito.”

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Sport e News: “Mi ha deluso molto il risultato. Lo United è più forte della Roma e questo non è in discussione come il passaggio del turno. Non era previsto il punteggio di 6-2 che è troppo poco. Sono tre le cose da dire: la Roma gioca senza portiere da inizio stagione, l’errore che ha spezzato le gambe è il gol del 3-2 e rigore inesistente, Fonseca poteva aggiustare la squadra tatticamente.”

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Ci sono cose che anche chi non ha mai allenato poteva capire. Ieri il Manchester ha tirato una folata di vento su tutto quello che la sabbia aveva nascosto. Quella di ieri è una sconfitta vergognosa ma non la più umiliante. La vittoria di Amsterdam è stata casuale. Una partita simile a tutte quelle perse dai giallorossi. I tifosi hanno fatto bene ad avere quella speranza coperta da illusione.”

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Non mi aspettavo di dover registrare ennesima figuraccia. Ero convinto che la squadra potesse fare una prestazione degna, anche sconfitta ma non in questo modo. Un grande primo tempo, ma la ripresa è una cosa che rischia di finire negli annali. Cinque gol in un tempo sono davvero troppi. La Roma doveva stringere i denti, così come ha detto Dzeko dopo il gol”

Ugo Trani a Centro Suono Sport: “I Friedkin sono in contatto con Fienga ma è probabile la conferma di Fonseca fino alla fine della stagione. Per me Fonseca andava allontanato dopo la partita di Coppa Italia contro lo Spezia dopo il problema dei sei cambi. Un allenatore bravo avrebbe messo la squadra in linea difensiva e non a provare ad attaccare nel secondo tempo.”

Marione a Centro Suono Sport: “Siamo alle solite. Difficile parlare stamattina. Appena la Roma esce dai confini, deve perdere in maniera indegna, ridicola, vergognosa. Non se ne può veramente più. Io spero che l’allenatore venga mandato via, ma anche i giocatori… ma voi andate a combattere Pogba e Bruno Fernandes con Villar e Diawara? Sul 2 a 1 si può anche perdere 4 a 2, ma mai sbracare così. Ma dove andavano tutti all’attacco? Ma non c’è un allenatore che ti dice di andare a difendere il 3 a 2? E invece no, prendevamo un gol, e andavamo tutti all’attacco. Fonseca non sa proprio come mettere una squadra in campo, ogni volta che gioca contro avversari più forti prende sei gol… Lui per tenere la linea alta ha perso tutti gli scontri diretti. E i giocatori sono scarsi, voi tifosi lo sapete. La Roma è una squadra scarsa! Ma porca miseria Eva, siamo settimi! Una squadra senza nessun tipo di valore. E abbiamo attaccato Dzeko, che insieme a Zaniolo era l’unico giocatore buono che avevamo”.

Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo: “La Roma arrivando semifinale di Europa League ha fatto comunque qualcosa di importante, ma con quel secondo tempo ancora una volta l’hai macchiata. Da ieri tutti a dire che Fonseca doveva mettere il pullman davanti alla porta, ma se non sei buono a parcheggiarlo… Se questa Roma mette il pullman davanti alla porta, sbraca la porta, perchè non sono capaci a fare la manovra. Non ce l’hanno nelle corde. Oggi Ibanez vale la metà di Zebina, e Villar non è Xavi…tutti bravi alla potenza. Ora se sbaglia Tiago Pinto, sbaglia Friedkin, se sbaglia Fienga, sbaglia Friedkin. E se sbaglierà il prossimo allenatore, sarà colpa di Friedkin. Perchè sennò diventa come le amministrazioni comunali, dove la colpa è sempre della gestione precedente. L’assunzione di responsabilità è fondamentale. La stagione finalmente si è conclusa, ora si parte con quella 2021-2022. E ora tocca ai Friedkin. Altrimenti tra un mese Ryan diventerà quello che è venuto a Roma per trovare la moglie, e Dan quello che porta sfiga allo stadio come Di Benedetto. Ora sta a loro, e non perchè hanno la pistola alla tempia, ma perché l’hanno presa loro la Roma”.

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Molto grave quello che è successo nell’ultima mezz’ora. I valori in campo sono emersi, se giochi con Ibanez, Peres e Villar rischi di pagare. Il dislivello era sicuramente evidente, ma si potevano limitare i danni. Se fosse finita 4-2 sarebbe stata un’altra cosa. Sbagliato pensare che il problema della Roma sia solo l’allenatore”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Il secondo tempo della Roma è inaccettabile. La prestazione è da 4. Ibanez lasciamolo perdere, Bastos è più forte. Ogni partita ne combina due o tre. Nel secondo tempo sono emerse le solite lacune. Cambiare Fonseca? Non c’è motivo, la Roma non ha obiettivi”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Se Allegri ha detto no alla Roma per il fatto della Champions, meglio così: l stare sulla panchina della Roma deve essere un onore. Partita condizionata dagli infortuni, il crollo è stato verticale, senza attenuanti, ma la squadra per sessanta minuti aveva retto, con il rimo tempo addirittura in vantaggio. Nella ripresa bisognava alzare un muro davanti al fortino, ed invece… Fonseca è ancora lì? Cambiare adesso sarebbe un bene per tutti. Non è più in grado di tenere su questa squadra”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Atteggiamento sbagliato, ma all’inizio la Roma era in vantaggio. Poi hanno dato troppo campo al Manchester che in quel modo ti massacra. L’allenatore non ha colpe, giocatori di esperienza non possono prendere sei gol così. Una sconfitta troppo pesante per prendersela solo con l’allenatore”.

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “Gli infortunati, evidentemente, non avevano recuperato bene. Fonseca lo vedo assente, se sa di andar via è meglio che si dimette. La condizione fisica della squadra è discutibile”.

Print Friendly, PDF & Email

35 Commenti

  1. Stiamo migliorando, 4 goal di scarto, l’altra volta erano 6!

    Sono arrabbiatissimo. Però, voglio essere ottimista e vedo una soluzione: secondo me, nonostante i 3 infortuni, se alla fine del primo tempo sei 2 a 1 a Manchester significa che la squadra ha delle potenzialità. I titolari della Roma se la giocano alla pari col Manchester.
    Quindi, dicevamo, la soluzione:
    Primo: stamattina la Roma emette un comunicato ed esonera Fonseca, annunciando un traghettatore (va bene qualsiasi italianaccio, tanto anche se arriviamo ottavi è uguale) o mettendo un allenatore provvisorio.
    Secondo: nel frattempo fai risolvere velocemente a Sarri il contratto con la Juve. Se pensano di riuscirci in pochi giorni, Sarri va subito a sostituire l’allenatore provvisorio, sennò aspetti Giugno (avrei preferito anch’io Allegri, ma, siamo onesti, non ci ha mai creduto nessuno che venisse a Roma, quindi baciamoci i gomiti).
    Terzo: cacci tutto il team medico, perché io una cosa così indecente non l’ho mai vista (ok Fonseca che si suicida, ma non puoi rappezzare una partita se si acciaccano tutti, e non buttate la croce addosso a Diawara, che era infortunato: come lo prendi Cavani?).
    Ultimo, inizi da subito a piazzare a gratis i molti esuberi costosi. Ripeto, di giocatori titolari in realtà ne salverei parecchi, vanno solo allenati bene e bisogna smettere di fare cose tipo Cristante difensore centrale quando dovrebbe essere quasi un trequartista, secondo me solo uno attaccato alla maglia può accettare di giocare così.

    • penso che se alla rube je dici “ti togliamo lo stipendio di Sarri” Paratici te lo porta a Trigoria a cavacecio. ed è l’unica cosa che andrebbe fatta per ridare un minimo di dignità al finale di stagione: iniziare a programmare il futuro, con l’allenatore che può valutare i giocatori e dare indicazioni al dt.
      sugli infortuni: non sono il solo a pensare che sono figli del troppo nervosismo, o non ti si rompe Veretout dopo 1 minuto. quindi vorrei sapere: cosa gli ha detto Fonseca per mandarli in campo così? poi cacci anche il team medico e i preparatori

      • a me questa cosa degli infortuni (muscolari e non) mi fa impazzire.
        Mi ricordo ancora il primo Ranieri che diceva che (secondo lui) gli infortuni erano dovuti anche ai campi di Trigoria e la Roma li aveva fatti sistemare …
        Sarà colpa degli allenatori (ma quanti ne abbiamo passati ?), sarà colpa dei preparatori (anche di questi, quanti ne abbiamo avuti ?) … ma possibile che continuiamo ad essere falcidiati in questo modo ?
        Ok, questi sono crollati psicologicamente .. e quelli prima ? E quelli ai tempi di Garcia ? E ancora prima ? Boh …. io comincio a pensare che più che ad un allenatore, qua bisognerebbe rivolgersi ad una santona che scacci il malocchio ..

    • Sono molto d’accordo con la tua disamina, oltra ad essere infuriato per la figura barbina, l’ennesima che abbiamo rimediato ieri sera, Aggiungerei che Fonseca ha dimostrato di non saper interpretare certe gare, perche dopo il pareggio del MU non ha messo “il pulman” davanti l’area? Certe scelte nei singoli giocatori, Cristante, acquistato da trequartista, ormai fisso come centrale difensivo (avevi Kombulla). Subito un nuovo allenatore, probabilmente sarà Sarri, io personalmente, qui dite ciò che volete, mi sarei ripreso Spalletti!
      Via di corsa medici e preparatori atletici ( fare una proposta allo staff dell’Atalanta ?), via gli esuberi in vacanza e senza dignità che pascolano a trigoria. Quattro/cinque acquisti mirati e forti! Sempre forza la nostra ROMA!!

    • Se mi posso permettere : un traghettatore ormai non serve più. Poteva essere un’idea a gennaio. Su Sarri sono d’accordo a metà. Non discuto il valore dell’allenatore ma il problema è suo e della Juventus: ti liberi, ti ingaggio altrimenti ne cerco un altro e non sono per niente sicuro che lo vogliano liberare per una possibile concorrente alla vorsa-champions. Su quest’ultimo punto, poi, valuterei anche l’opzione Mourinho, uno che il carattere, ai giocatori, lo tira fuori a prescindere, inoltre non daresti ulteriori alibi ai suddetti.
      Forza Roma SEMPRE

  2. Mi dispiace per Fonseca, ha accettato questa situazione con materiale modesto e non si è lamentato mai. Ha raggiunto un grande risultato e mi chiedo come Roberto Pruzzo possa essere così duro. Io mi ricordo tutte le partite in Europa quando giocava Pruzzo, Carl Zeiss Jena Roma 4-0, semifinale di Coppa Campioni 1984 corruzione arbitro, eliminazioni al primo contro Real Saragozza, agli ottavi col Porto ecc. non delle belle figure, eppure critica.

    • ahahah ammazza, poi dicono che col tempo si tende a ricordare solo le cose buone!!
      Io lo ricordo 3 volte capocannoniere, o fare 5 gol con l’avellino quando ero allo stadio. Lo ricordo capace di gol straordinariamente difficili ma fatti in momenti cruciali, cioè non di un 3 a 0 all’ascoli ma di uno pari di nuca in FINALE CHAMPIONS, un 2 a 2 al novantesimo in rovesciata in casa della juve con cui si lottava per lo scudetto. Lo ricordo “spiazzare di testa” il portiere del torino, o un tiro al volo incrociato di sinistro col verona (come Totti con la samp, e più sotto al 7). Un pruzzo avrebbe fatto comodo a tutte le rome che sono esistite dopo di lui. Spero mi pubblichino per dare un quadro più completo su Pruzzo a quelli più giovani di me e Saverio.

  3. Mo tutti a di’ che Fonsega se ne deve andare… troppo facile adesso. Se sei un giornalista o un ex giocatore o comunque qualcuno che si vanta di capire di calcio lo devi dire prima!!!

  4. Ma mettersi a 90 gradi e cn la testa sotto terra cn i pantaloni abbassati e le mani legate nn era meglio del 6-2 o di tutta questa stagione?

    PER NN PARLARE DELO STAFF TECNICO DAL O-3 A TAVOLINO A VERONA AI 6 CAMBI IN COPPA ITALIA AI PREPARATORI E DOTTORI CHE SO I PRIMI CHE DEVONO LASCIA ROMA E TRIGORIA NN PUOI AVERE TUTTA STA GENTE IN INFERMERIA OGNI ANNO
    SENNO C***O CE STATE A FA?? A VEDE I VIDEO SU YOU TUBE DE COME SE CAVALCANO LE ZEBRE?

  5. Rode e tanto la sconfitta. Il fastidio più grande è pensare al godimento post gufaggio dei vari Fabrizio, Sbinf e degli altri fake supporters. Primo tempo da sogno, secondo tempo da incubo. Nel mezzo la sfortuna ma anche qualche colpa dell’allenatore, che deve sapere cosa la squadra può dare senza cambi. Forse si poteva chiudere a riccio chiedendo a tutti una partita di combattimento e resistenza, ma sor Fonseca non l’ha fatto mai. La scusa dell’avversario più forte regge fino ad un certo punto quando devi “solo” far passare un tempo di gioco ed avevi l’intervallo per ragionare. Purtroppo tutto già visto e oggi siamo di nuovo lo zimbello d’Europa con i vari gufi a godere. Ognuno oggi troverà il suo colpevole, ma rimane l’ennesima amarezza. Passo e chiudo.

    • Fai pena. In un momento del genere in cui tutti noi tifosi siamo arrabbiati, delusi, sconcertati … tu, AL SOLITO, inizi il tuo post solo per “attaccare” chi ha fatto capire quanto puoi essere finto.
      Vergognati e nasconditi.
      R i d i c o l o. Sei di una bassezza umana che fa spavento.

      • Biziè, pure oggi non mi va dai…. alcune volte sei pure divertente ma è chiaro che tu e qualcun altro oggi siete contenti, io no. Passo e chiudo.

  6. Fortunatamente, appena visto che gol abbiamo preso dopo 2 minuti del secondo tempo, ho annusato il solito disgustoso odore della solita nauseabonda prestazione in fotocopia, capito immediatamente quello che ci aspettava, e spento la tv. Purtroppo non è servito ad evitarmi il voltastomaco nel leggere, a supplizio concluso, le ributtanti dichiarazioni di little tony e del fratello di immobile, capaci di parlare di partita di ritorno e addirittura di farneticare, contro ogni numero ed evidenza, di miglioramenti e bilanci che si fanno alla fine.
    Noi tifosi della Roma non lo meritamo tutto questo. Ve lo meritate VOI che siete privi dei requisiti minimi di dignità e amor proprio che distinguono gli uomini dalle cacche. Che non venite mossi neanche dalle provocazioni degli avversari e dall’amore incondizionato che la gente di Roma (con cui voi non avete NULLA a che spartire) continua stupidamente a dimostrarvi.
    Adesso vi resta solo da perdere l’ultima cosa che potete ancora perdere: un altro derby.
    Azzardatevi. E la prossima volta che ci vedrete a Trigoria sarà per farvi passare la voglia di indossare ancora indebitamente la NOSTRA maglia.

  7. Ha peccato di arroganza. Sull’1-2, doveva abbassare la difesa e difendere il risultato. Avessimo preso anche solo due altri goal, staremmo a parlare di un’ altra storia.
    Quanto agli infortuni, le cose sono due: o i giocatori non fanno una vita da atleti, oppure la preparazione è stata sbagliata.

  8. E’ oggettivo che il risultato di ieri è colpa della sfiga ma anche dei preparatori atletici, vedi infortuni a raffica e giocatori che non si reggono in piedi dopo 50 minuti. E una buona colpa di Fonseca che manda tutti all’arrembaggio nel secondo tempo, mentre sei in vantaggio 1-2 fuori casa e perdipiù col Manchester? Non scherziamo, certo che Fonseca ha tutte le colpe del mondo, e se i preparatori sono del suo staff ha doppie colpe

    • A me fa rabbia che dentro casa, abbiamo un sergente di ferro, uno che ha vissuto sulla propria pelle il dramma degli infortuni, e ha dedicato la sua vita professionale ad approfondirne le cause. Parlo del nostro Francesco Rocca. Perché la Roma non lo chiama? Capisco che è un personaggio scomodo e che ad alcuni giocatori i sacrifici che pretenderebbe mettono paura, ma Lui sarebbe veramente una certezza da cui ripartire.

  9. Per @Fabrizio72: “io penso che” gli allenatori del passato e molto giocatori siano stati da noi sopravvalutati, osannati fin troppo. Tranne la roma del 2001, le successive sono state sin troppo pompate, da noi e dai media. Ora vedremo cosa faranno i Friedkin. Le scelte, gli acquisti e le cessioni. Valuteremo il loro operato come abbiamo fatto con il precedente (assente, fallimentare, raccapricciante come i suoi tweets…). Personalmente sto rivalutando l’impresa con il barcellona di messi di tre anni fa. È stata fuorviante, esageratamente celebrata e che a posteriori è stata un danno enorme che ci portiamo ancora sul groppone. Dovevamo cambiare allora o ancora prima. Il conflitto totti-spalletti addirittura al cinema…. Sarà dura e lunga la ripresa ai livelli che auspichiamo, la tanto agognata RIVOLUZIONE……

    • il danno enorme è stato avere Monchi con tutti quei soldi in mano. perchè coi soldi di quell’anno potevi vendere tanta gente, ma non Alisson perchè chiedeva 5 di ingaggio, e poi spendi i soldi di Alisson per darne 4,5 a Pastore e 4 a Nzonzi, che fanno 8,5, molto più di quanto chiedeva Alisson, e ti sei ritrovato 2 perdite di bilancio in casa invece di uno dei portieri più forti di sempre, e sei anche dovuto andare a prendere Pau. per non parlare del resto. la gestione fallimentare di Monchi nell’anno che poteva segnare la svolta la paghi ancora oggi

    • Concordo .. o almeno in parte. Al di là dei valori tecnici e della capacità dell’allenatore (diciamo discutibile), la Roma che fece quell’impresa era composta da uomini, anche con un certo spessore. Questa è un .. ibrido.
      Prima avevi De Rossi, Strootman .. oggi hai Diawara, Villar. Ma anche per Veretout (so che a @Vincent Vega non piace) … un conto se giochi accanto a Strootman .. un conto, appunto, a Villar.
      Paradossalmente (ripeto, è un paradosso), se dobbiamo avere ragazzini in rosa, ben venga stare fuori l’Europa e farsi le ossa.
      Quindi, in sostanza, i discorsi ora sono semplici: o andiamo verso una rifondazione con giocatori giovani (e quindi con il rischio di avere in campo personalità non eccelse) … oppure teniamo i giovani con più prospettiva ma li affianchiamo a giocatori SANI (ogni riferimento a Smalling, Miki, Pedro è assolutamente voluto).
      Per la seconda ipotesi, ci vogliono i soldi.
      Io non ho idea di cosa vogliano fare i Friedkin … a naso credo che andiamo verso la prima ipotesi, ma spero di sbagliarmi.

      • ma non è che la personalità te la da solo l’età… Samuel è venuto qui e ha vinto a 23 anni. certo, serve un’oosatura con esperienza, ma Mkhi, Smalling, Spina, Dzeko ieri stavano in campo. non è possibile perdere palla e prendere gli stessi gol da chiunque

  10. La società deve comprare i giocatori forti e dal comportamento professionale e deve avere un adeguato staff di preparatori e medici. Poi viene tutto il resto, allenatore compreso. Fonseca ha sbagliato senz’altro ma per quanto mi riguarda è l’ultimo dei responsabili. Abbiamo giocato con Villar e Diawara a centrocampo. In due non riuscivano a tenere il solo Pogba che se li portava appresso come fuscelli ed in difesa abbiamo Cristante che nell’Atalanta giocava trequartista, quando lo comprammo. Tutti a parlare della difesa ma metteteci tre signori centrocampisti forti davanti alla difesa e vedrete che anche Kumbulla e Ibanez diventeranno i nuovi Baresi.
    Ormai la Roma è una società totalmente improvvisata e non adeguata al calcio di elevato livello. Ora i Friedkin possono iniziare a costruire la loro vera squadra, visto che stiamo ancora pagando lo scempio fatto da pallottolo ed i suoi accoliti.

  11. INDEGNI…apparte la tenuta atletica imbarazzante per tutto l anno e si è visto quando le grandi alzano il ritmo che nel secondo tempo crolliamo sempre ma c’è só mancati proprio i “cohones” nel riprende in mano la partita perché sul 3-2 sti iscarioti hanno mollato e in Europa e verso di noi non potevano permetterselo(per me m andava perde pure 3-2 dopo che stavi a vince) …poi vabbè mettice la solita onnipresente buonissima stella sotto quale sarà nata la nostra Roma che fa rompere i nostri 2 miglior giocatori che ancora reggevano botta e ci fa fini i cambi co tutta la partita davanti…roba da non credece se racconti di quante sfighe nel corso di un era si sono abbattute su di noi nei momenti cruciali di una stagione.. #mainagioia

  12. Gli Anti-Romanisti dopo la pioggia spuntano. Innanzitutto dove sta scritto che la Roma è uscita dalla Coppa? Secondo punto :È FINITA SI DICE ALLA FINE.
    Detto ciò, qualora al ritorno, non si passasse il turno è ovvio che la lista dei “partenti” sarà sfilata.
    Il primo nome che abbiamo segnato a Roma è Friedkin: o fa le valigie coi soldoni, o chiedesse alla Leotta di prepare i bagagli. La Roma è una cosa seria e vogliamo gente seria.

  13. Spinazzola,Veretout e i 2 portieri i primi ad andare via subito! Serve gente sana e che fino alla fine ci puoi contare. Smalling è ed era una riserva , ieri ennesima dimostrazione. La storia che “è colpa” dell’allenatore non è una storia giusta. Basta alibi alla società e alla dirigenza,serve gente e brava. Altrimenti via anche questi americani.

  14. La colpa maggiore è di Fonseca non sa cosa sia la tattica per lui esiste solo possesso palla e tutti in avanti, basta un semplice tecnico di serie b con questa Rosa arriva secondo/terzo in classifica guardate Conte fà sembrare Bastoni Sergio Ramos , Darmian Cafu , D’ambrosio Maldini, basta guru stranieri del bel gioco voglio un allenatore italiano catenacciaro difesa e contropiede

  15. Da un anno che sto dicendo che Fonseca non è adatto alla serie A appena si alza il ritmo la Roma sparisce per quanto riguarda gli infortuni secondo me si allenano poco.

Comments are closed.