SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “Mi fido molto di ciò che dice Fonseca, è sempre stato molto sincero nelle sue dichiarazioni, per esempio confermò che Petrachi fosse entrato nello spogliatoio contro il Sassuolo. Non ha mai avuto problemi a confermare o smentire una notizia. Veretout? Fonseca potrebbe recuperare Smalling e giocare con Cristante, poi bisognerebbe pure vedere chi preferisce tra Diawara e Villar. Fonseca è diventato un santone dopo otto partite, però non è un allenatore da grande squadra. Sta andando avanti con due infortuni a partita e su 15 gare con le grandi ne ha vinte tre. Contro il Napoli non ha avuto coraggio, ha messo giocatori che stavano male. Ad oggi Fonseca non ha portato risultati tangibili“.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Può essere che i Friedkin abbiano fatto sapere di essere molto arrabbiati in un corridoio piuttosto che nello spogliatoio. Però sarebbe stato sorprendente che fosse entrato nello spogliatoio a dare un premio alla squadra. Senza le penalizzazioni la Roma, senza Smalling, Kumbulla e Dzeko, sarebbe seconda con Inter e Napoli. Per me la Roma si equivale con Milan, Lazio e Atalanta: il lavoro di Fonseca non si dovrebbe giudicare col quarto posto, ma con altri parametri“.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Fonseca fa il suo mestiere, non mi sento di dire che la notizia non sia vera. Ci sta che lui abbia detto una cosa che gli fa comodo. Quest’anno la Roma ha giocato spesso senza Smalling e Dzeko, ma ha comunque 17 punti: non possiamo dire che Fonseca non va bene“.

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “Contro il Napoli avevano inquadrato i Friedkin, non penso che si siano divertiti. Una cosa oggettivamente vera è che la Roma è andata benissimo con squadre alla sua portata, quando l’asticella si alza fa fatica“.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Fonseca a Napoli ha a sbagliato a non accorgersi a partita in corso dei correttivi da fare. Lo avrebbero massacrato però se fosse partito con Juan Jesus, Mayoral e Villar titolari. Sarebbe stato difficile non vedere Dzeko dal primo minuto, forse non lo avrei portato in Romania visto che ha giocato così poco. Però credo che avrei fatto le stesse scelte. Domani invece schiererei più seconde linee possibile, compresi 2-3 ragazzi della Primavera“.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Radu non sarebbe male per il futuro della porta, ci punterei addirittura come titolare. Non credo che Fonseca abbia troppe colpe nella scelta dei titolari per la sfida di Napoli. Ci concentriamo però troppo su Dzeko: ha fatto una partita mediocre, è vero, ma è venuto meno tutto il fronte di attacco. Ed è successo perché la squadra è stata inefficace a centrocampo. L’infortunio di Veretout è stato una disgrazia, senza nulla togliere a un ragazzo di talento come Villar“.

Gaetano Papalia (ad Sais, ex proprietaria terreni Tor di Valle) a Centro Suono Sport: “Per lo stadio della Roma è solo una questione di volontà politica. I vincoli privatistici, come il pignoramento, possono essere superati dal Comune. Ci troviamo di fronte ad alcune scuse, a pretesti. Il pignoramento è ininfluente. Noi abbiamo sempre cercato di favorire il progetto”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Mi aspetto una crescita di Dzeko. La Roma si appoggia un po’ si di lui, quando viene a mancare lui la fase offensiva della Roma è deficitaria, se Pedro e Mkhitaryan non sono in giornata. L’assenza di Veretout è importante. La Roma deve trovare certezze anche in difesa. Il Sassuolo è una squadra battibile, ma devi prenderla con intelligenza. È una partita aperta, con due squadre che possono andare lontano. Mirante? I portieri rischiano il posto al primo errore. E’ possibile che Mirante possa sbagliare qualche partita, ma non perchè è vecchio. La settimana scorsa quando parava non era vecchio e ora lo è?”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Veretout è un’assenza che pesa. Anche se la partita con il Napoli ha evidenziato una carenza totale. Devi voltare subito pagina. Devi approcciare con il Sassuolo un’altra partita. All’Olimpico il Sassuolo vorrà dimostrare la posizione che ha. Puoi perdere con il Napoli, ma mi aspettavo un altro tipo di partita. Contro il Sassuolo mi aspetto una reazione di squadra. E’ necessaria una mini svolta.”

Alessio Nardo a Tele Radio Stereo: “Speriamo  Smalling torni in gruppo in settimana. Difficile vederlo contro lo Young Boys, forse potrà esserci contro il Sassuolo. Ma queste sono situazioni che hanno anche altre squadre, lo stesso Sassuolo. L’importante è che Smalling non forzi nulla e vada in campo quando starà bene. Oggi parlerà Fonseca, qualcosa ci dirà sugli infortunati. Fazio e Kumbulla penso saranno a disposizione per domani. Domani sarebbe importante ottenere il primato del girone. Ma domenica sarebbe bello dimenticare Napoli vincendo contro il Sassuolo. Sarà fondamentale verificare la capacità di reazione della squadra. Pastore? E’ apprezzabile il tentativo che ha fatto con l’operazione, per cercare ad onorare il contratto con la Roma. ”

Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti

Comments are closed.