ROMA PRIMAVERA DE ROSSI INTERV ISTA – La Roma Primavera riesce a spuntarla contro l’Empoli con un gol all’ultimo respiro messo a segno da Felix Afena-Gyan. Il tecnico giallorosso Alberto De Rossi ha parlato ai microfoni ufficiali del club per commentare la gara e il risultato. Queste le sue parole:

De Rossi a Roma TV

Espressione delusa nonostante i tre punti. Forse per quello che è successo dopo (si parla del caos a fine partita: i calciatori dell’Empoli hanno protestato perché a loro avviso la palla non aveva superato la linea sul gol di Felix, ndr).
Non ho molto da dire, mi piace parlare di calcio. Oggi si è giocato a  calcio, c’è stata una bella partita tra due squadre molto forti. L’Empoli è fortissimo, sono la rivelazione del campionato. Non so cosa aggiungere, la confusione ti lascia l’amaro in bocca.

Primo tempo equilibrato, nella ripresa solo Roma: il gol sarebbe potuto arrivare prima.
La squadra ha reagito bene, ma anche in dieci i nostri avversari ci hanno messo in difficoltà. L’Empoli ha tanta qualità, tante soluzioni tattiche. Con un uomo in più è naturale avere il sopravvento, ma c’era sempre da patire perché le loro ripartenze erano molto pericolose. Devo sottolineare di nuovo il gol allo scadere: non è un caso, non può essere fortuna. Questa freddezza nel giocare fino alla fine è un valore aggiunto.

La compattezza di un gruppo si vede anche dallo spirito di sacrificio…
Giocare con questo caldo, in una situazione anomala di dieci contro undici che da una parte ti dà e dall’altra ti toglie… Poi non dimentichiamoci la forza dell’Empoli. Quello che abbiamo fatto oggi è veramente da sottolineare.

Sono tre punti d’oro per la classifica.
Non me la gusto, rimane l’amaro in bocca per quello che è successo. Mi sarebbe piaciuto parlare di altro. Siamo rimasti male per il nervosismo finale: non bisogna mai vederlo negli adulti, men che meno nei giovani.

Print Friendly, PDF & Email