PIOVONO COMMENTI PALLOTTA TOTTI ‘Piovono Commenti’ è la nuova rubrica ideata e realizzata da Romanews.eu per dare voce ai tifosi sugli argomenti più importanti in casa giallorossa. Ogni settimana pubblicheremo i vostri commenti più intriganti che arriveranno sul nostro sito e sui social network. Il momento negativo della Roma in campionato ha messo in evidenza la delusione dei romanisti, che si sono schierati contro il presidente James Pallotta e hanno criticato la sua gestione. I tifosi vorrebbero anche dare maggiori poteri a Francesco Totti e mandare via Franco Baldini.

PALLOTTA – La maggioranza dei sostenitori capitolini critica la gestione di Pallotta. Ad esempio c’è Fabrizio che dice: “Devi andare via hai capito o no? Tu sei la rovina della Roma, hai cacciato un signor allenatore per pararti il culo, la colpa non era dell’allenatore ma tua. Ogni anno vendiamo i migliori giocatori per comprare chi? Portieri che non possono parare neanche in eccellenza”. Il pensiero di Andrea è sulla stessa lunghezza d’onda: “A noi serve un presidente presente che ci tenga alla propria società e ai propri tifosi… Tutto quello che non sei tu! Disprezzo per te e soprattutto per chi ancora ti viene dietro! Via da Roma! Pallotta vattene”. Alberto è dello stesso avviso: “È inutile che cerchi colpevoli quando il colpevole numero 1 sei tu. Hai chiamato Monchi, tu accetti consigli di persone oltre oceano. Tantissimi dirigenti con stipendi elevati e non ci sta nessuno che pensa ai giocatori che come sempre a Roma fanno quello che vogliono, via tutti. Lo stadio non lo vogliamo, vogliamo i campioni che non ci fanno fare queste figure”. Poi c’è Pietro che torna sulle frasi forti del presidente subito dopo la sconfitta con il Napoli: “Te sei er primo che le deve mette le palle, invece de sta sempre ar telefono a Boston”. Arrivano critiche a Pallotta anche da Brando: “Sinceramente non so cosa sia andato storto dopo una semifinale di Champions con annessi introiti e con le super cessioni di Alisson, Strootman e il ninja, quindi non so proprio perché hai dovuto cambiare. Abbi almeno il ritegno di stare in silenzio”. Federico pensa che sono state sbagliate le scelte sul mercato: “Quello che è andato male è stata una catastrofica campagna cessioni (in un anno ceduti 7 fortissimi giocatori) e una ancor più catastrofica campagna acquisti, componendo una rosa piena di giocatori inservibili. Di Francesco doveva rimanere, la responsabilità di queste due oscene partite è di un presidente zampariniano incompetente. E non certamente di Ranieri, sia chiaro”.

TOTTI – Molti tifosi giallorossi pensano che Francesco Totti dovrebbe avere più poteri nella Roma. Giulio ad esempio crede che: “Totti vorrebbe avere piu poteri di carattere decisionale, per evitare le enormi cavolate di mercato fatte quest’anno e soprattutto per togliere di mezzo quella disgrazia umana che agisce nel buio e risponde al nome di Franco Baldini da Capetown”. Tiziana pensa che: “Solo Totti ci può togliere da sta situazione tragica. Via il mantenuto di Baldini via i giocatori non da Roma (ce ne sono un bel po’). E pieno potere a Totti nel settore tecnico”. La pensa allo stesso modo Franca: “Totti è intelligente e se ha detto queste cose sono felice e spero che finalmente faccia qualcosa per la Roma e faccia un bel repulisti cominciando da Baldini”. Anche Ugo è d’accordo: “Farebbe sicuramente tutto il bene per la squadra”.

RIFONDAZIONE – Il pensiero di molti romanisti è quello di ripartire da capo. Ad esempio c’è Gianni che dice: “Via tutti i romani dalla società, De Rossi non deve decidere niente, deve smettere come Kolarov, Nzonzi, Olsen, ecc… Rifondazione totale intorno a Zaniolo”. Nicola ritorna sulla sconfitta con il Napoli: “Rispetto per chi paga il biglietto e perde una splendida domenica per vedere questo spettacolo indegno. I giocatori del Subbuteo corrono di più. Indegni. Rifondazione. Chi vuole il rinnovo di Dzeko non parla più?”. La pensa alla stessa maniera anche Salvo: “La Roma attuale è una vergogna dal presidente, i giocatori l’allenatore, i medici e i preparatori. Qui è necassario richiamare Romolo e Remo per una rifondazione!”.

Riccardo Casoli


Print Friendly, PDF & Email

17 Commenti

  1. Mamma mio quante scemenze…E che mentalità patetica qua a Roma! Totti ha smesso ieri di giocare (benissimo) a calcio. Come dirigente è ai primissimi passi. Non ha responsabilità ovviamente sul disastro compiuto quest’anno, ma non si vede proprio come al momento possa risollevare una situazione critica come quella attuale, sostituendo da solo e allo schioccare delle dita Presidente, allenatore e DS. Che pena il populismo romano…

  2. Propongo a questi “cervelloni” di in iziare una maxi colletta…. così poi decideranno campagna acquisti e cessioni, formazione e perché no anche dove fare il ritiro…. vi ricordo che senza soldi non si canta Messa… questo discorso va ripreso il giorno che qualche arabo si presenterà a Trigoria… fino ad allora è meglio tacere per amor di Patria…

    • Infatti, bisogna dire via Pallotta dentro gli arabi. Se continuiamo così continueranno eccellenti cessioni e pessime figure. Io non ci sto. Pallotta non ha dimostrato un minimo di competenzqa su nulla. E parla da Boston…Pallotta il calciomercato (i ds) lo ha fatto con i soldi delle cessioni reinvestendo tali soldi in malo modo. Invece di rinnovare offrendo il giusto per la qualità dei giocatori che non gli è stato rinnovato e sono stati così venduti.

    • Appunto senza soldi non si va da nessuna parte…questo qua i soldi se li mette in berta amico mio! Sono anni che fa questo giochino, da quando è arrivato. Un famoso detto recita: non peggior cieco di chi non vuol vedere o peggior sordo di chi non vuol sentire…siete voi il male della Roma!

  3. POPULISMO E DISFATTISMO, TUTTI ABBIAMO IL RIMEDIO PER FAR RINASCERE LA MAGICA. SI DOVREBBE RIPARTIRE DALLE POCHE COSE BUONE VISTE IN QUESTA ANNATA, QUALCHE BALDO GIOVANE LO ABBIAMO, QUALCHE TALENTO STA CRESCENDO, UN RIASSETTO SOCIETARIO CON ITALIANI AI VERTICI CHE SAPPIAMO COSA E’ IL CALCIO (CON RISPETTO DEGLI STRANIERI, MA NOI ITALIANI SIAMO LA STORIA DEL CALCIO INSIEME A BRASILE E GERMANIA, DA POCO SONO ARRIVATI SPAGNOLI, FRANCESI ECC. ECC..). PALLOTTA, COME TUTTI I PRESIDENTI VERI, DEVE FARE INVESTIMENTI, CONTROLLARE LA DIRIGENZA CON LA PROPRIA PRESENZA, E NON DEVE INTERVENIRE IN QUESTIONI TECNICHE (ZAMPARINI DOCET); CERTO CI VUOLE UN RINNOVAMENTO, DAI GIOCATORI A TUTTI GLI ADDETTI AI LAVORI, ALLA DIRIGENZA, MA COSA PIÙ’ IMPORTANTE, RISTABILIRE IL RISPETTO DEI TIFOSI, QUELLI VERI CHE SOFFRONO PARTITA SU PARTITA. NON CI VUOLE LA BACCHETTA MAGICA, MA IL CORAGGIO DI ACCETTARE L’EVOLUZIONE CULTURALE CHE E’ ORMAI PRESENTE ANCHE NEL CALCIO, QUESTO NON HA CAPITO PALLOTTA E SI E’ FATTO INFINOCCHIARE DA UNA DIRIGENZA E DA UN CONSULENTE, CHE IN PRECEDENZA QUALI RISULTATI AVEVANO MAI OTTENUTO? PRATICAMENTE PALLOTTA METTI I SOLDI, SCEGLI UNA DIRIGENZA COMPETENTE, UNO STAFF TECNICO CHE HA CALCATO I CAMPI A CERTI LIVELLI E CON QUALCHE CESSIONE DI CHI NON MERITA DI STARE ALLA MAGICA PER COMPORTAMENTO E ABNEGAZIONE. UN TRITTICO DI ACQUISTI DI ECCELLENTE LIVELLO, UNO DIFESA, UNO CENTROCAMPO ED UNO ATTACCO PIÙ UN PORTIERE (ANCHE SE MIRANTE ANDREBBE BENE) E CON I GIOVANI CHE ABBIAMO UN ANNO DI TRANSIZIONE E POI TOTTI E DE ROSSI FARANNO IL RESTO. FORZA E SEMPRE FORZA MAGICA.

      • Si e secondo te di tasca sua? Il prestito con la banca verrà azzerato quando il caro Pallotta venderà la Roma. Avrà messo i soldi di tasca sua? Poi parlate cp,e siete certi che i debiti con la banca li paga Pallotta e non il bilancio della Roma sempre in rosso anche con la semifinale. Siete così sicuri di quello che facilmente dite?

      • Adesso non basta nemmeno chiedere a Pallotta di comprare, ma deve comprare con i soldi suoi, perchè altrimenti fanno schifo! Poi sappiamo tutto pure su chi li tira fuori, banche, debiti, bilanci! Adesso chiederemo a Pallotta di firmare i biglietti o gli assegni davanti al notaio!

    • praticamente Pallotta secondo te è una vittima! magari lo aiutiamo noi tifosi con una sottoscrizione che dici? così gli facciamo recuperare un po’ di soldini buttati….

  4. Via Pallotta, ok. Chi compra? Non crederte mica che JJ, dopo averci messo un quarto di miliardo, suo e di altri, nella Società, se ne vada con una stretta di mano, vero?

      • Non mi servono gli arabi, ma mi piacerebbe avere un presidente più presente, meno pagliaccio e cantastorie. Con questa dirigenza abbiamo capito ormai che non si va da nessuna parte, quindi, perso per perso, preferisco allora un presidente italiano, magari romano e romanista davvero, che non ci farà vincere nulla ma neanche ci illuderà di ottenere qualcosa.
        Tu invece, caro Blek, ti accontenti di quello che (non) hai?

  5. la vendita del ninja e di strootman sono ok, piu’ di 50 milione da 2 che quest’anno praticamente non hanno mai giocato, il probema e’ zonzi’ e pastore………..

Comments are closed.