Roma-Fonseca-Romanews.jpg
Foto Getty

PIOVONO COMMENTI – ‘Piovono Commenti’ è la rubrica di Romanews.eu che dà voce alle opinioni dei tifosi sugli argomenti più importanti in casa giallorossa. Ogni settimana pubblicheremo i vostri commenti più intriganti che arriveranno sul nostro sito e sui social network. Le tre vittorie consecutive, conquistate tra Europa League e campionato, forniscono alla Roma la carica giusta per affrontare un avversario ostico come l’Inter. La sfida che andrà in scena a San Siro vedrà affrontarsi anche Paulo Fonseca e Antonio Conte, il presente della Roma e un sogno rimasto tale. Il tecnico salentino ha detto no ai giallorossi in estate e ha scelto Milano. Allora i cancelli di Trigoria si sono aperti per accogliere il portoghese, che di recente ha definito ‘un onore’ essere scelto come nuovo allenatore della Roma.

Fonseca vs Conte: tifosi divisi, ma la maggioranza non si lamenta

Inevitabile quindi che l’imminente gara di campionato sposti l’attenzione su un’altra sfida nella sfida: quella tra Fonseca e Conte. Il tecnico portoghese ha lasciato lo Shakhtar Donetsk a giugno per iniziare una nuova avventura nella capitale, con un obiettivo in testa: tornare in Champions League. CHRISTIAN ha le idee chiare: “La differenza? Conte chiede e gli viene dato, ma nonostante ciò, a Chelsea l’hanno preso a calci… Fonseca lavora con quello che gli hanno dato, poco e sta facendo vedere tanto! Per gareggiare ad armi pari, dovrebbero allenare entrambi società con i soldi, che ascoltano i propri allenatori e non è questo il caso… A proposito, capendo che non gli avrebbero comprato chi chiedeva, Conte la Roma l’ha rifiutata! Ergo… Fonseca tutta la vita!”. FABIO stima il tecnico portoghese soprattutto per il suo carattere: “Fonseca uno dei mister più umani ed onesti che la Roma abbia mai avuto, mi ricorda Mazzone da giovane”. SIMONSAVED è dello stesso avviso: “Diciamo che Conte, pur essendo indiscutibilmente un allenatore forte, non è il mio modello di allenatore né per modulo né per atteggiamento. Preferisco Fonseca e spero che Petrachi possa fare un mercato all’altezza di anno in anno senza fare il supermercato per gli altri”. GIANNI si concentra sugli aspetti più… pratici: “Ma avete idea di quanto ci sarebbe costato Conte? Con i soldi risparmiati per Conte, Petrachi ha ridato una squadra al Sig. Fonseca, che è un signor allenatore. Questo prima o poi andrà al Real o Barcellona!”. A San Siro la Roma dovrà quindi conquistare un successo che sia in grado di mostrare il carattere e il valore della squadra: “Deve vincere, anche perché ha le qualità per farlo. Perciò non aspettiamo altro. Forza Roma Daje mister!”, VINCENZO è fiducioso.

Ci sono poi gli scettici: “Ok Fonseca, ma con Conte… “

Si passa poi ai tifosi che continuano a sostenere Fonseca, ma rimangono un po’ scettici. FRANCESCO scrive: “Fonseca ha portato una ventata di aria positiva. Mi ricorda il primo anno di Garcia e spero non faccia la stessa fine. Però Conte… è sempre Conte con il pianto o senza”. MARIO è tra i più disincantati: “Complimenti a Fonseca, ma per ora si parla sempre di scommesse e partenze da outsider. Conte si gode pure il primato però… “. LUCA si cimenta in un’analisi più approfondita: “Diciamo che sono due grandi allenatori, Fonseca però mirando al bel gioco ci ha messo un po’ a ingranare perdendo punti per strada. Conte, che invece non ha gioco e punta tutto sulla corsa e la potenza fisica, ottiene subito risultati. Con Conte avevamo senza dubbio più punti e molto probabilmente eravamo al posto dell’Inter, però se Fonseca dovesse continuare così a lungo termine potrebbe avere risultati migliori di Conte… vedremo”.

Conte appartiene ancora ad una categoria superiore? C’è chi non ha dubbi…

Pochi, ma piuttosto decisi, quelli che sostengono con forza che Conte sia ancora molto avanti rispetto al portoghese: “Voglio bene a Fonseca, ma non scherziamo, Conte è di categoria superiore. Con lui si poteva sperare di vincere qualcosa in Italia, con Fonseca (splendida persona) l’unica vittoria a cui possiamo aspirare è un piazzamento in Champions”, scrive FABRIZIO. SALVATORE è più sintetico, ma concorda: “Con Conte sarebbe stata tutt’altra cosa. Non scherziamo proprio!”. Per finire c’è poi chi riassume tutto in poche parole e con un sano pizzico di umorismo dice: “Pallotta gli avrebbe venduto pure il parrucchino”.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email