romanews-roma-borussia-fonseca.jpg
Foto Getty

PARMA ROMA TIKI TATTICA – Si alza il sipario sulla dodicesima giornata di Serie A: la Roma, alle 18 allo Stadio Tardini, sfida il Parma. La squadra di D’Aversa vuole trovare il successo dopo tre pareggi consecutivi, mentre gli uomini di Fonseca sono intenzionati a vendicare la sconfitta di giovedì contro il Borussia Monchengladbach e blindare il terzo posto in classifica.

GLI SCHIERAMENTI – D’Aversa è pronto a schierare il classico 4-3-3, nonostante la tegola Karamoh che si è fermato poco prima del match. Davanti a Sepe, la difesa è obbligata con Darmian, Iacoponi, Dermaku e Gagliolo più avanti di Pezzella. Kucka, Scozzarella, Barillà in mezzo al campo con davanti il tridente Kulusevski, Cornelius e l’ex Gervinho.
Fonseca non è intenzionato a cambiare troppo rispetto alle ultime gare. Anzi vedremo una formazione molto simile a quella delle ultime uscite. Pronto, dunque, il 4-2-3-1 con Pau Lopez in porta e la linea a quattro di difesa composta da Florenzi, in ballottaggio con Spinazzola, Smalling, Fazio e Kolarov. Confermata la mediana con Mancini e Veretout, mentre sulla trequarti agiscono Zaniolo, Pastore e Kluivert dietro ad Edin Dzeko.

LA CHIAVE – Il Parma è una squadra ben organizzata, molto pratica e concreta in fase offensiva. L’atteggiamento è quello di un undici disposto al sacrificio, che ha nell’organizzazione e compattezza difensiva e nell’ossessivo attacco diretto della profondità i cardini del suo gioco. La Roma dovrà tenere il pallino del gioco e riuscire a far schiacciare la difesa emiliana negli ultimi 11 metri: questo il punto debole che D’Aversa rimprovera spesso ai suoi. In quel caso sarebbe possibile trovare triangolazioni al limite dell’area e trovare varchi per puntare nell’uno contro uno i difensori emiliani che, singolarmente, andrebbero in forte difficoltà. Al resto ci dovrà pensare la freschezza e lucidità fisica e mentale: serve l’ultimo sforzo.

Alessandro Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here