ilsalottodelcalcio-parma-gervinho-rinnovo-contratto-cifre
Getty Images

PARMA ROMA, L’AVVERSARIA – Dopo la battuta d’arresto subita in Europa League, la Roma si prepara a rituffarsi nel campionato. La squadra di Fonseca è di nuovo stata beffata dal Mönchengladbach, passato in vantaggio all’ultimo respiro al Borussia Park. Ora il cammino europeo si complica, ma la Roma è ancora padrona del suo destino. Nessuna sosta dopo la sfida contro i tedeschi, i giallorossi sono già a Parma dove affronteranno la squadra di D’Aversa. La sfida, valida per la dodicesima giornata di Serie A, è in programma domenica alle ore grado di 18 al Tardini.

Prossimi impegni
Parma-Roma
(12° turno di Serie A, 10 novembre ore 18.00, Stadio Tardini)
Bologna-Parma (13° turno di Serie A, 24 novembre ore 12.30, Stadio Renato Dall’Ara)
Parma-Milan (14° turno di Serie A, 1 dicembre ore 15.00, Stadio Tardini)
Parma-Frosinone (4° turno di Coppa Italia, 5 dicembre ore 18.00, Stadio Tardini)

Come il Parma arriva alla sfida con la Roma

Il Parma si trova attualmente al decimo posto in classifica, con 14 punti. L’ultima giornata di campionato ha visto la squadra di D’Aversa impegnata contro la Fiorentina. I gialloblù sono passati in vantaggio al 40′ con la rete del solito Gervinho, ma i padroni di casa hanno pareggiato i conti al 67’ con il gol realizzato da Castrovilli. Finora il bilancio dei Crociati in campionato è negativo: hanno collezionato 4 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte.

Gervinho, l’ex del match

Gervinho si prepara ad affrontare la Roma per la terza volta con la maglia del Parma. L’ivoriano ha trascorso tre stagioni nella capitale, dal 2013 al 2016, collezionando 88 presenze e realizzando 26 gol. Il primo anno in gialloblù è stato indimenticabile per l’attaccante, che ha raggiunto per la prima volta la doppia cifra in Serie A. Ci andò molto vicino nel 2013-2014 (ne realizzò 9), quando sulla panchina della Roma sedeva Rudi Garcia. Gervinho ha già fatto male ai giallorossi: la scorsa stagione è andato a segno proprio all’Olimpico, ma il suo gol non è bastato al Parma, battuto 2-1.

Punti di forza e debolezze dei Crociati

La squadra di D’Aversa non assapora la vittoria da un po’: l’ultimo successo risale al 20 ottobre, contro il Genoa, battuto 5-1. Le successive 3 gare hanno portato 2 pareggi e una sconfitta interna contro il Verona. Il bilancio in casa per il Parma non è né negativo né positivo: al Tardini sono arrivate 3 vittorie e 3 sconfitte. I gol messi a segno sono stati 10 e quelli subiti 8. Finora i Crociati hanno realizzato 16 reti in 11 gare di Serie A, numero non esorbitante ma già un record per il club emiliano: ha fatto meglio solo nella stagione 2003-2004. Attualmente il miglior realizzatore dei gialloblù è Cornelius, a quota 4 reti. Subito dopo c’è Gervinho, autore di 3 gol e 3 assist. La squadra di D’Aversa corre come poche: è terza nella classifica dei chilometri percorsi in campo (108.73). Il Parma ha finora incassato 15 gol, un numero non esorbitante, tuttavia Sepe è stato il 4° portiere più impegnato del campionato, effettuando 45 parate. Inoltre i gialloblù sono al 5° posto nella classifica dei tiri subiti (106, 43 dei quali in porta) a pari merito con la Sampdoria, ma il loro estremo difensore vanta una migliore percentuale di parate (76,75%). I Crociati sono anche una delle 4 squadre di Serie A con il minor possesso palla: una media di 22 minuti totali su 90, solo 9 nella metà campo avversaria. Un’occhiata al cronometro ci rivela che i gialloblù tendono ad essere più pericolosi nel corso dei primi 45 minuti di gioco. Tuttavia le statistiche mostrano anche che la maggior parte dei gol realizzati dal Parma sono arrivati tra il 30′ e il 45′.

Le scelte di D’Aversa per Parma-Roma

Il 4-3-3 è il marchio di fabbrica della squadra di D’Aversa. Anche il tecnico del Parma dovrà fare i conti con alcune assenze importanti in vista della sfida contro la Roma. Per il momento sono out gli infortunati Grassi, Inglese e Karamoh. L’attaccante di proprietà dell’Inter rimarrà ai box fino a fine mese, a causa di una lesione parziale del legamento collaterale laterale. Bruno Alves, fermato da un problema muscolare, è da poco tornato ad allenarsi con il resto dei compagni e dovrebbe tornare a disposizione del mister. Restano da valutare le condizioni di Laurini che nei giorni scorsi ha svolto lavoro differenziato. In porta contro i giallorossi ci sarà Sepe, con Darmian, Iacoponi, Dermaku e uno tra Pezzella e Gagliolo a completare il reparto difensivo. A centrocampo il recuperato Kucka, insieme a Scozzarella e Barillà. Il tridente d’attacco sarà formato da Gervinho e i due ex Atalanta arrivati in estate, Kulusevski e Cornelius.

La probabile formazione

PARMA (4-3-3): 1 Sepe; 36 Darmian, 2 Iacoponi, 3 Dermaku, 97 Pezzella; 33 Kucka, 21 Scozzarella, 17 Barillà; 44 Kulusevski, 27 Gervinho, 11 Cornelius.
A disp.: 88 Adorante, 10 Hernani, 93 Sprocati, 15 Brugman, 23 Camara, 28 Gagliolo, 53 Alastra, 34 Colombi.
All.: Roberto D’Aversa

BALLOTTAGGI: Barillà-Hernani, Gagliolo-Pezzella.
INDISPONIBILI: 7 Karamoh (lesione parziale del legamento collaterale laterale), 8 Grassi (operazione al ginocchio destro), 9 Inglese (distorsione alla caviglia).
IN DUBBIO: 22 Bruno Alves (problema muscolare), 16 Laurini (trauma cranico).
SQULIFICATI: -.
DIFFIDATI: Hernani.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here