romanews-roma-fonseca
Foto Getty

PARMA ROMA FONSECA INTERVISTA – Tutte le dichiarazioni dell’allenatore giallorosso Paulo Fonseca in occasione di Parma-Roma, match valido per la dodicesima giornata di Serie A.

Fonseca a Sky Sport

Brutto colpo inaspettato…
È chiaro che la squadra è stanca in questo momento. Questi giocatori hanno fatto tutte le ultime partite. Non è una questione di atteggiamento, non abbiamo reazione, non siamo più veloci. Non abbiamo fatto una partita per vincere.

Il primo gol del Parma, come contro il Borussia, arrivato da un uomo solo senza pressione…
Il Parma è stato sempre pericoloso in contropiede, ha creato situazioni. La nostra squadra ha rischiato. Non abbiamo visto bene la situazione, era un contropiede con un giocatore in mezzo all’area che ne batte uno nostro. Non abbiamo fatto una partita sicura in un momento di transizione difensiva. Nel primo tempo abbiamo avuto problemi in questo momento.

Soffrite le squadre molto fisiche?
Si, non è una questione di atteggiamento. Abbiamo giocatori che hanno corso molto. Non abbiamo reazione nei primi metri, la squadra è lenta a pensare a reagire. È stato un gioco difficile perché il Parma è un’ottima squadra e ha meritato la vittoria.

Dzeko nervoso, è una casualità questo periodo lungo senza gol?
È una casualità. È vero che oggi non abbiamo avuto molte occasioni contro una squadra sempre bassa. È più difficile per Dzeko, ma non si può vedere solo la situazione dei gol. Dzeko sta lavorando molto per la squadra, è una causalità.

Chi tornerà a disposizione dopo la sosta?
Speriamo che gli altri giocatori possano tornare adesso. Pellegrini vediamo, ma Mkhitaryna è sicuro che ritorni.

Squadra stanca a causa degli infortuni, la sosta è utile per riprendersi…
È vero, abbiamo giocato sempre con gli stessi. Non abbiamo la possibilità di cambiare e oggi è chiaro che lo abbiamo pagato.

Fonseca a Roma Tv

La sensazione è che eravate un po’ stanchi. E’questo il motivo della sconfitta o ci sono altri fattori?
“Penso che la squadra era stanca, tanti hanno giocato tutte le partite e non è una questione di atteggiamento. C’era stanchezza, i giocatori erano più lenti e poco reattivi”.

A inizio ripresa potevate passare in vantaggio. La squadra è stata poco cinica o c’è stata stanchezza anche in quel frangente?
“Noi abbiamo avuto diverse occasioni ma è vero che il Parma è stato molto pericoloso in contropiede. Se non fai gol prima degli altri diventa difficile. Il Parma ha segnato e poi ha abbassato il baricentro e per noi è è stato difficile”.

Come si gestisce la partita in queste situazioni? Più possesso palla e uno contro uno? Il gol tra l’altro è arrivato con la squadra schierata.
“Abbiamo avuto difficoltà anche nel primo tempo nei contropiedi, le marcature preventive non sono state fatte bene. In attacco abbiamo fatto poco, non abbiamo fatto superiorità nei corridoi e non c’era spazio al centro. Pastore era stanco e non è stato molto influente. È un fattore determinante in attacco”.

A livello tattico Dzeko è sembrato essere spesso da solo. Kluivert e Zaniolo spesso venivano a centrocampo a cercare di prendersi il pallone. E’ stata una situazione voluta?
“Si è vero Dzeko è stato spesso lasciato troppo solo, Kluivert e Zaniolo cercavano spazi sulla fascia, penso che Kluivert ha fatto una buona partita. Pastore spesso non era vicino a Dzeko e quindi lui ha sofferto questo”.

Fonseca in conferenza stampa

“Penso che è chiaro per tutti che siamo stanchi. Abbiamo fatto tutte le ultime partite con i soliti giocatori. Siamo stati lenti a reagire e a pensare contro una squadra molto forte in contropiede. Non abbiamo fatto buone marcature preventive. Il Parma ha avuto molte occasioni e ha giocato in contropiede in modo pericoloso”

In panchina c’erano giocatori da utilizzare?
Come ho detto, Under e Diawara non sono pronti per 90 minuti. Quando la squadra vince è normale che non si voglia cambiare. Speriamo di recuperare qualche infortunato per la prossima partita.

Dzeko apre molti spazi ma nelle ultime partite non ha mai tirato in porta.
Oggi Dzeko è stato solo in attacco ma è anche vero che il Parma ha fatto una partita difensiva buona, non ha concesso spazio e noi non abbiamo fatto molti cross. Con una squadra bassa possiamo fare la differenza con i cross ma non l’abbiamo fatta. Ma devo dire che Dzeko non ha segnato nelle ultime partite ma lavora molto per la squadra. Anche Dzeko è stato un po’ stanco.

Come giudica Mancini?
Si è adattato bene. Ha corso molto, come sempre, ha fatto una buona partita.

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureanda in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

7 Commenti

  1. la squadra e’ stanca ..? certo .. possibilissimo .. e allora dovevi mettere Florenzi ala destra e Perotti ala sinistra dall’ inizio per poi poter cambiare , se fosse stato necessario, a partita in corso .. anzi .. in Corso ..

  2. ma non ra certo klivert o zaniolo al posto di Perotti e florenzi i ruoli stanchi anzi .
    poi noi due trasferte contro la prima in Germania e a Parma che quest’anno aveva fatto una buona squadra e infatti la classifica lo conferma. poi dammi il goa di kolafov1 stampato sul solito palo e giochiamo noi di rimessa , la solita fortuna che ci ignora nei momenti importanti mentre non succede alle altre squadre .
    Daje Roma!

  3. È una squadra mediocre. Schemi offensivi chi li ha mai visti, da inizio stagione ricordo un paio di azioni degne di questo nome e nulla più. Centrocampo senza idee e estro, attacco spuntato. Dzeko inguardabile, faceva bene Spalletti a fargli sentire la panchina, certo con Kalinic alle spalle…

  4. Questa volta Fonseca non mi è piaciuto. C’era la possibilità di qualche cambio ma non è stato fatto. La squadra era stanca ma anche senza schemi. Contro squadre basse ed arroccate servono i cross dalle fasce ma anche gli uno-due veloci e filtranti in area. Gioco scontato e troppo prevedibile al di là della stanchezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here