romanews-pellegrini-roma-verona-bocchetti.jpg
Foto Getty

PARMA ROMA LA CRONACA – Missione compiuta! La Roma espugna il Tardini e vola ai quarti di finale di Coppa Italia. 0-2 il risultato finale a Parma grazie a una doppietta di Lorenzo Pellegrini. Primo tempo bloccato con poche occasioni nonostante una Roma superiore sull’aspetto della manovra. Troppo sterile l’undici schierato da D’Aversa, che sceglie un robusto turnover a differenza di Fonseca, per impensierire i giallorossi. Nel secondo tempo infatti vengono fuori i reali valori in campo e Pellegrini sblocca il match al 50′ con un bel gol dopo un’ottima combinazione al limite con Kalinic. Il Parma ha l’occasione del pareggio subito dopo con il subentrato Inglese ma Pau Lopez compie una super parata che salva il risultato. I giallorossi controllano il match e al 76′ raddoppiano ancora con Pellegrini che trasforma un rigore concesso per mani di Barillà su cross di Florenzi. Partita in ghiaccio e minutaggio anche per Kluivert (al rientro dall’infortunio dopo un mese e mezzo) e Bruno Peres, che torna in campo con la maglia giallorossa a distanza di 20 mesi. Ora ad attendere la Roma c’è la Juventus di Sarri. Il 22 gennaio all’Allianz Stadium ci si gioca il pass per le semifinali.

Cronaca testuale a cura di
Pietro Mecozzi

Parma-Roma: le formazioni ufficiali

PARMA (4-3-3): 34 Colombi; 16 Laurini (64′ Iacoponi), 28 Gagliolo, 3 Dermaku, 97 Pezzella; 33 Kucka, 21 Scozzarella (70′ Kulusevski), 17 Barillà; 26 Siligardi, 11 Cornelius (46′ Inglese), 19 Kurtic.
A disp.: 1 Sepe, 53 Alastra, 2 Iacoponi, 30 Darmian, 22 Bruno Alves, 10 Hernani, 15 Brugman, 44 Kulusevski, 9 Inglese, 42 Goglino.
All.: Roberto D’Aversa.

INDISPONIBILI: Karamoh (rottura del legamento collaterale laterale), Gervinho (problema muscolare).
SQUALIFICATI:-.
DIFFIDATI:-.

ROMA (4-2-3-1): 13 Pau Lopez; 24 Florenzi (79′ Bruno Peres), 6 Smalling, 23 Mancini, 11 Kolarov; 42 Diawara, 4 Cristante; 17 Under, 7 Pellegrini (85′ Veretout), 8 Perotti (70′ Kluivert); 19 Kalinic.
A disp: 63 Fuzato, 83 Mirante, 5 Juan Jesus, 20 Fazio, 15 Cetin, 18 Santon, 21 Veretout, 99 Kluivert.
All.: Paulo Fonseca.

INDISPONIBILI: Zappacosta (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Pastore (edema all’anca), Mkhitaryan (lesione muscolare al retto femorale), Zaniolo (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Antonucci (botta alla caviglia), Spinazzola.
SQUALIFICATI: Dzeko.
DIFFIDATI: –

Arbitro: Pairetto della sez. di Torino
Assistenti: Bresmes – Baccini
IV uomo: Volpi
Var: Sacchi
Avar: Galetto

Ammoniti: 37′ Laurini (P), 53′ Under (R), 56′ Dermaku (P) 57′ Pellegrini (R)
Espulsi:
Marcatori: 50′, 76′ (rig.) Pellegrini (R)

Note:

LA CRONACA

Secondo tempo

90+3′ – Finisce qui! La Roma espugna il Tardini e strappa il pass per i quarti di finale di Coppa Italia. Decisiva la doppietta di Lorenzo Pellegrini, 0-2 il finale!

90′ – Saranno 3 i minuti di recupero.

85′ – Kluivert da fuori! Gran conclusione dell’olandese che trova l’opposizione di Colombi in corner.

82′ – Rientra in campo Pellegrini che ha smaltito il colpo subito. A breve però dovrebbe lasciare il campo a Veretout.

81′ – Pellegrini subisce un colpo ed è costretto ad abbandonare il campo momentaneamente.

79′ – Torna in campo con la maglia giallorossa, dopo più di un anno e mezzo, Bruno Peres. Il brasiliano sostituisce Florenzi.

76′ – GOOOOOOOOOOOOL! Raddoppia Pellegrini dal dischetto! Spiazzato Colombi e doppietta per il numero 7, 2-0!

74‘ – Calcio di rigore per la Roma! Mani di Barillà su cross di Florenzi.

70′ – Prima sostituzione per Fonseca: Kluivert torna in campo al posto di Perotti.

70′ – Terzo ed ultimo cambio per il Parma: dentro Kulusevski al posto di Scozzarella.

69′ – Occasione Roma! Kalinic si presenta a pochi passi da Colombi e calcia, il portiere emiliano si distende e salva i suoi.

64′ – Esce Laurini ed entra Iacoponi nel Parma. Secondo cambio per gli emiliani.

63′ – Barillà prova la conclusione dalla lunga distanza, Pau Lopez respinge.

59′ – Pau Lopez! Miracolo del portiere spagnolo su Inglese che aveva concluso girandosi rapidamente da pochi passi e a botta sicura. Decisivo il portiere giallorosso aiutato poi in chiusura da Under che anticipa un avversario e spazza.

57′ – Giallo anche per Pellegrini per un fallo su Barillà.

56′ – Ammonito Dermaku tra le fila degli emiliani.

53′ – Ammonito Cengiz Under, primo giallo per gli uomini di Fonseca.

50′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOL!!! Pellegrini porta in vantaggio la Roma, gran fraseggio al limite con Kalinic e destro potente e preciso che non lascia scampo a Colombi! 1-0!

49′ – Ottima manovra del Parma con Siligardi e Inglese, il centravanti serve Kucka che dal limite calcia in modo violento: palla alta non di molto.

47′ – Perotti calcia altissimo da pochi passi dopo una conclusione di Kolarov deviata che lo aveva favorito.

46′ – Inizia con una novità nel Parma il secondo tempo: Inglese entra al posto di Cornelius.

Primo tempo

45′ – Si chiude senza recupero un primo tempo avaro di emozioni.

41′ – Su sviluppi di corner Siligardi ci prova al volo, la conclusione da fuori del numero 26 però viene ribattuta dalla difesa giallorossa.

37′ – Laurini è il primo ammonito del match. Il francese stende Perotti e rimedia il giallo.

32′ – Punizione di Kolarov dalla sinistra che trova la testa di Mancini: alta la conclusione del centrale giallorosso.

30′ – Ancora Cornelius ma ancora off-side. Il danese parte sul filo del fuorigioco e conclude sull’esterno della rete. Tutto fermo per una posizione irregolare del centravanti.

28′ – Ci prova Kalinic che sugli sviluppi di un corner calcia a botta sicura ma colpisce un avversario. Nulla di fatto poi sulla mischi successiva in area.

26′ – Lancio in profondità di Under troppo lungo per Kalinic che non arriva sulla palla.

23′ – Fonseca sembra aver optato per una soluzione a sorpresa. Cristante sembra posizionarsi al centro della difesa con Mancini e Smalling ai suoi lati e la coppia di terzini formata da Kolarov e Florenzi più alta sulla linea dei centrocampisti.

20′ – Roma a un passo dal vantaggio! Gran palla filtrante di Under dal limite destro dell’area e Perotti non arriva di un soffio all’impatto con il pallone da due passi.

17′ – Finisce sulla barriera la punizione di Kolarov che poi ci riprova, sugli sviluppi dell’azione il pallone diventa buono per Cristante che per poco non arriva sul pallone da posizione ravvicinata.

15′ – Pellegrini subisce fallo al limite. Ottima occasione su punizione per Kolarov.

10′ – Occasione per Pellegrini! Kalinic mette in mezzo un buon pallone dalla sinistra verso il centrocampista che conclude ma trova il grande intervento di Colombi

6′ – Pericoloso il Parma con Cornelius involato tutto solo verso Pau Lopez. Decisivo lo spagnolo in uscita bassa ma il guardalinee ferma tutto per fuorigioco.

5′ – Roma in avanti con Under che supera un uomo e calcia dal limite. Deviazione che favorisce l’intervento facile di Colombi.

4′ – Occasione per Perotti che riceve palla da buona posizione ma non riesce ad agganciare. Colombi fa suo il pallone.

3′ – Diawara sbaglia un pericoloso passaggio centrale, ma è bravo Mancini a rimediare in chiusura.

1′ – Inizia il match al Tardini.

Pre-partita

20.30 – Anche il Parma ha reso nota la formazione ufficiale per il match. Tante scelte a sorpresa per i crociati, che scelgono un robusto turnover.

20.15 – La Roma ha pubblicato, tramite i suoi canali social, l’undici iniziale che affronterà il Parma.

I precedenti

I precedenti tra Roma e Parma sono 55. Lo score generale è nettamente a favore dei giallorossi, con 32 vittorie, 13 pareggi e 10 sconfitte. Al Tardini invece il bilancio è molto più equilibrato. Sono solo 13 infatti i successi romanisti, contro i 9 del Parma (in 28 partite). In Coppa Italia infine ci sono state 4 gare, con una vittoria della Roma in casa e 3 pareggi. Le prime due sfide si sono giocate nel 1985. Si trattava di ottavi di finale (andata e ritorno), e passò il Parma per aver segnato più gol in trasferta. Le altre due invece erano dei quarti di finale della Coppa Italia 2006/2007. Passò la Roma grazie al successo dell’andata all’Olimpico per 2-1.

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

8 Commenti

  1. Raga’ come giudicate sto primo tempo?
    Io non vedo calcio, vedo una confusione, una squadra che non sa come produrre situazioni pericolose.

  2. Gioco dilettantesco. Kalinic sara` pure scarlo, ma non gli danno mai una palla giocabile. Ma bisogna riconoscere un aspetto veramente professionale della Roma, il 95% dei passaggi sono indietro o laterali e i falli laterali, sono una croce, quasi sempre consegnata la palla agli avversari. Ma quando si segna continuando a giocare cosi`?

  3. Ero stata pessimista..continuo ad esserlo ma almeno esci con la Juventus..dopo 7 anni si rivince in trasferta…7 mica spicci… comunque Roma lenta impacciata mah.. stiamo quasi alla noia stile Di Francesco….Incrociamo le dita per la trasferta di Genova . Tocca dare continuità

  4. ragazzi il calcio moderno è questo, soprattutto quando a giocare sono squadre italiane, inutile attendersi dal primo minuto calcio champagne, il calcio italiano è molto fisico, prevale la tattica e l’attenzione alla fase difensiva, in particolare nel primo tempo; poi nei secondi tempi, man mano che aumentano gli spazi e le difese cominciano a concedere qualcosa, ecco che può arrivare più facilmente il guizzo tecnico della squadra più attrezzata, che (diciamo 8 volte su 10) porta a casa la partita. Le vostre critiche al gioco non le capisco, la squadra ha fatto la partita che doveva fare. Non a caso, anche ai tempi di Difra, capitava spesso che le partite giocate meglio erano quelle di Champions, contro avversari di qualità più alta e con un gioco meno speculativo

Comments are closed.