PAGELLE GENOA ROMA  – La Roma non va oltre l’1-1 in casa del Genoa nel posticipo della 35/a giornata di Serie A e vede complicarsi tremendamente la rincorsa ad un posto in Champions League. Scivola a -3 dall’Atalanta a tre giornate dalla fine, con il rischio di vedersi domani sera agganciati anche dal Milan a quota 59 punti. Non basta il gol di El Shaarawy ai giallorossi che nel finale rischiano anche di perdere. Dopo il pari di Romero, il Genoa fallisce un rigore con Sanabria.

Giulia Spiniello

MIRANTE 6,5. Il rigore lo causa uscendo in modo non regolare su Sanabria, ma poi ha il merito di pararlo annullando il suo errore di prima e tiene in vita i sogni Champions della Roma. Sulla coscienza ha anche il gol di Romero che nasce da una sua indecisione.

FLORENZI 6,5 Uno dei più positivi e propositivi in fase di spinta.  A fermarlo ci ha pensato un problema muscolare che preoccupa in vista di Roma-Juve.

MANOLAS 5,5. Per fortuna è raro vedergli sbagliare una partita così. Peccato che gli capita nel match che potrebbe voler dire Champions per la Roma. Troppo blando sugli attaccanti avversari, prende qualche imbucata di troppo in un pomeriggio da dimenticare. Distratto!

FAZIO 6. E’ lui a portare sicurezza a un reparto che oggi è privo della concentrazione di Manolas. Fa tutto bene fino allo svarione sul gol d Romero nonostante  i centimetri non lo penalizzino

KOLAROV 6 Non mancano le disattenzioni in fase difensiva, che cerca di recuperare con alcune belle aperture per i compagni. Bella la pennellata per Dzeko nel primo tempo.

CRISTANTE 6. Anche lui commette qualche errore di troppo ma tiene in piedi il centrocampo. In fase di possesso si limita al compitino.

NZONZI 5. Prevedibile nel palleggio e Ranieri gli chiede di verticalizzare. Sbaglia qualche appoggio semplice.

ZANIOLO 6 Luci e ombre sulla sua prestazione. Non ci pensa due volte quando si tratta di tirare da fuori, ma non è incisivo come qualche settimana fa. La Roma avrebbe bisogno dei suoi spunti che oramai vediamo sempre più raramente. Ammonito.

PELLEGRINI 5 Tra i più deludenti del match. Propositivo ma impreciso. Gli capita sul destro una delle migliori occasioni del primo tempo e non trova lo specchio così come nella ripresa sul tiro dalla distanza.

EL SHAARAWY 7. E’ lui a portare in vantaggio i giallorossi con un bel sinistro al volo contro la sua ex squadra contro la quale è andato a segno 4 volte. Un gol che poteva essere pesantissimo ai fini della classifica delle pretendenti a un posto Champions.  Si conferma un cecchino in trasferta visto che quattro degli ultimi cinque gol in campionato sono arrivati in esterna.

DZEKO 6,5. Gli manca solo il gol in una gara in cui dà tutto, anche il fritto. Nel primo tempo è uno dei più pericolosi, punge meno nella ripresa ma dà una mano consistente alla manovra giallorossa.

Dal 66’ SCHICK 5. Entra al posto di Pellegrini. Si butta nella mischia quando il risultato è ancora 0-0. Sembra che riesca ad attirare l’attenzione dei marcatori di casa lasciando a Dzeko ed El Shaarawy la possibilità di pungere. Ma quando si tratta di difendere su Romero combina un pasticcio.

Dal 70’  KLUIVERT 6. Entra al posto di Zaniolo e si mette subito a disposizione, aiutando molto la squadra soprattutto in fase difensiva. Ammonito.

Dal 89’ KARSDORP SV. Entra al posto di Florenzi.

RANIERI 6. Se la gioca con Dzeko prima punta ed un cast di supporto composto da Zaniolo, Pellegrini e El Shaarawy. La Roma soffre il gioco dei rossoblù ma con il passare dei minuti cresce soprattutto nella gestione della palla. Meritato il vantaggio, ma è imbarazzante il gol preso da Romero.  Si gioca la carte Schick che non solo non paga, ma peggiora la situazione.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

12 Commenti

  1. A n’zombie je menerebbi.
    Se il prossimo anno, dopo che vi sarete venduti anche l’anima, avrete pure il coraggio di presentarvi ancora con sto salame inverecondo, allora vorrà dire che lo fate apposta. Avremo la prova provata che oltre che incapaci e squattrinati, siete proprio da Lazio. E la Lazio ve la tifate voi.

  2. AAAAAHHHHHHH sono schifato al massimo….
    Zaniiolo, come contro l’inter, prestazione vergognosa…
    Pellegrini, super confusionario ed impreciso
    come si fa a lasciarli in campo per 70’…… Ranieri dovevamo vincere!!!!!!
    Squadra ritrovata???? …..si sogni d’oro!!!
    Genoa una squadra allo sbando e niente più con un allenatore perdente, lanci lunghi e Kouame e Lampadula sembravano Ibrahimociv e Suarez….
    AAAAAAHHHHHH…. Che occasione persa
    Forza Roma anche senza Champions…(aaaaahhh che s…)

  3. A me è piaciuto tantissimo Pellegrini, un vero leone, un combattente nato.
    Sempre tosto, illuminante e nel vivo del gioco!
    Pericolosissimo, col suo celebre tiro da 0-0, ogni volta che si presentava in area genoana. La ciavattata del primo tempo a cinque metri dalla porta è stato qualcosa di così sublime da derivare nell’imbarazzante!
    Il nuovo Tardelli è sempre più in rampa di lancio, spero vivamente che questa rampa serva a lanciarlo il piu lontano possibile da Roma.
    Una menzione pure per Cristante, praticamente un rugbista prestato al calcio. Specialità delle casa: giocare sistematicamente spalle alla porta e passare all’indietro; davvero prezioso e produttivo.
    Al confronto di questi due scappati di casa N’Zonzi sembrava Zidane.
    Ma Perotti è morto di nuovo o è ancora tra noi? No perché continuare a schierare Zaniolo, che non la becca piu da un mese, è alquanto inutile.

  4. Pellegrini voto 5? ma che partita avete visto? Le ha sbagliate tutte. Dzeko voto 6,5? Allora è stato bravo e sufficiente. Ma se non l’hai mai presa. Nzonzi non si vota neanche. Troppo basso è il voto. La quattro finali ce le siamo già giocate tutte alla prima occasione. Prendiamo il preparatore atletico del Genoa. Quelli almeno corrono. Arrivavano sempre prima sui rimpalli. Delusione, delusione, delusione. Meglio cambiare mezza squadra e ricominciare daccapo. Questi non si possono più vedere.

  5. Non capisco una cosa… Finalmente fai giocare pastore nel suo ruolo e dimostra il suo valore.. Ma come fai a tenerlo in panchina????? Zaniolo e pellegrini vergognosi… Dzeko non segna più neanche con l aiuto dello spirito santo… I giocatori del subbuteo in confronto a questi zombi, sembrano saette… Mah

  6. Veramente ci sarebbe da chiederci se abbiamo visto tutti la stessa partita. Dare 5 a Pellegrini, che e` stato proprio un pellegrino in campo, e considerarlo al di sopra di cio` che vale veramente. Voto giusto: 3.5-4. Poi, dare 6.5 a Dzeko, significa dimenticare che il compito dell’attaccante principale (una volta si chiamava centravanti), e` segnare. Non segna nemmeno dal pizzicarolo. Il centrocampo, lento e che non verticalizza una mazza. In difesa…..lasciamo stare, perche` Romero ha segnatodi testa in mezzo a tre spilungoni della difesa.

  7. Molto male Zaniolo e Pellegrini, male Cristante e Mirante. Peggiore però è chi poteva fare qualcosa e non l’ha fatto…cambi fatti troppo tardi, infatti dopo i cambi si è segnato, ma peggio ancora è che dopo il gol tutti dietro a difendere e, così, ti può andar bene una volta, due ma non sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here