PAGELLE LAZIO ROMA – La Lazio si aggiudica per 3-0 il derby con la Roma all’Olimpico. I gol portano la firma di Caicedo al 12′, Immobile su rigore al 73′ e Cataldi all’89’. Suma così il sogno giallorosso di agganciare l’Inter al quarto posto. I romanisti, fermi a 44 punti devono anzi guardarsi le spalle propio dai biancazzurri a quota 41. Si infiamma così ancora di più la lotta per un posto in Champions.

Giulia Spiniello

OLSEN 5. Non può molto sul dribbling di Caicedo che lo mette fuori gioco sul gol dell’1-0. Intuisce sul rigore id Immobile ma non riesce a intercettare la sfera. Poi si consegna agli sfottò dei laziali con un regalo di Natale in ritardo a Cataldi nel finale.

FLORENZI 5,5. E’ quello che tocca più palloni di tutti nella prima frazione e dai suoi piedi nasce la prima vera conclusione pericolosa della Roma dopo 66 minuti.

JUAN JESUS 4,5. Ammonito dopo 5′ per un fallo su Correa, la combina grossa sul vantaggio laziale quando sbaglia il posizionamento sull’imbucata di Correa. Fa serntire l’assenza di Manolas.

FAZIO 4,5.Non reattivo sul filtrante che manda in porta Caicedo, soffre ancora il laziale nella ripresa quando si fa anticipare dal numero 11. Dal suo fallo su Correa che lo brucia sullo scatto, nasce il rigore che Immobile trasforma nel 2-0. Ammonito salterà il match con l’Empoli.

KOLAROV 5. In difesa si segnala con qualche buona chiusura su Leiva al 35′, mentre in avanti mette in area alcuni buoni corner. Nel finale concitato e nervoso perde la testa e si fa ammonire due volte. Salterà l’Empoli.

CRISTANTE 5. Male nel primo tempo quando non filtra nè crea. Nella ripresa sembra più convinto ma incide pochissimo.

DE ROSSI 5,5. Imposta l’azione ma in fase offensiva non riesce a pungere. Non può festeggiare dcome meriterebbe la 455ª presenza in Serie A che lo fa diventare il giocatore più presente nella competizione tra quelli attualmente presenti nel massimo campionato.

PELLEGRINI 5,5. Non riesce a incidere come nel derby di andata: qualche buon suggerimento, qualche tiro velleitario dalla distanza e poco altro.

ZANIOLO 6. Nella prima parte è penalizzato dalla posizione avanzata, non riesce ad entrare del tutto nel vivo del gioco. E’ comunque quello che sbaglia meno tra i suoi. Nella ripresa riparte da protagonista ma, per un prpblema al fianco, è costretto a lasciare il campo dopo una gran giocata.

DZEKO 5,5. E’ il primo a dare la scossa dopo lo svantaggio, ma riceve pochi palloni e poco giocabili. Piuttosto scarico, ci prova di testa ma non è serata.


EL SHAARAWY 5. Sottotono, impiegato più a ripiegare in fase difensiva. Ha fatto davvero poco in fase offensiva, l’unica occasione la crea al 58′ quando da una sua conclusione scaturisce un corner.

Dal 61′ PEROTTI 5,5. Entra al posto di Zaniolo ma non riesce a dare alcun contributo significativo.

Dal 65′ PASTORE 5. Entra al posto di De Rossi e spreca malamente un’occasione sotto porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo quando va a togliere il pallone dai piedi di Pellegrini.

DI FRANCESCO 5. Il forfait dell’ultimo minuto di Manolas non giustifica la prova opaca della Roma. Messa male in campo, lunga, prevedibile e svogliata, si fa infilare dagli avversari a causa dei soliti errori marchiani della retroguardia. Davanti combina davvero poco e i cambi non cambiano il corso del match.

Dall’81 SCHICK SV. Entra al posto di El Shaarawy.

Print Friendly, PDF & Email

21 Commenti

  1. E’ sempre la solita storia, squadra senza gioco, senza idee e soprattutto senza stimoli. Un difesa impresentabile che non potrebbe giocare nemmeno nella squadra della parrocchia.

    Non voglio più vedere nemmeno da lontano Di Francesco, Monchi, e tutti quei giocatori senza attributi che rubano lauti stipendi.

    E anche quest’anno si deve rifondare tutto da zero …

  2. È una squadra tutta da rifare iniziando dall’allenatore, invece qui si parla sempre di cessioni e plusvalenza Di cui possa portare soldi in cassa.
    Intanto siamo zavorrati di 196 milioni di euro, prospettive presenti e future, pari allo zero.

  3. Questa squadra scende in campo svogliata da agosto. Ci aspettavamo altro? Un sentito grazie a tutti per l’ennesima figuraccia. Ci divertiremo in estate quando ci vendono gli ultimi 2-3 giocatori buoni che abbiamo.

  4. Come fai a dare 5,5 a Florenzi!!!! È da 3! Tocca sempre palla indietro, gioca a testa bassa, si nasconde quando il portiere ha la palla, giochiamo in 10 da troppo tempo.
    Indegno.

  5. Quando vi renderete conto che questa squadra fa pena da due anni non avendo uno straccio di gioco correndo e combattendo la metà della metà di qualsiasi avversario, sarà sempre troppo tardi. I giocatori? Non valgono nulla, inclusi quelli portatissimi da media e tifosi, tipo Pellegrini (meno che mediocre). L’allenatore andava sostituito già lo scorso anno.

  6. Di Francesco 4. Non riesce proprio a far quadrare la Roma.Troppo schematico (con i suoi schemi) e non riesce a valorizzare le qualità dei suoi messi fuori ruolo o mortificati in posizioni improprie: dopo aver ridimensionato l’ottimo Pellegrini facendogli fare il mediano ora ridimensionerà Zaniolo costretto all’ala destra anche perché mancino (schema DiFra). Con la difesa che si ritrova, specie se manca l’unico valido Manolas il 4-3-3 è suicidio. Questa difesa ha bisogno di tanta protezione; un solo trequartista e tre centrocampisti è meglio.

  7. @ il solito approccio dei derby
    e sì che di motivi ne avevano per far non farlo.
    Loro più cattivi aggressivi.
    Noi lenti mosci prevedibili.

    Una sconfitta che fa male e dura.

  8. Complimenti a Di Francesco. Rimarrà nella storia come l’allenatore che ci ha causato le peggiori umiliazioni della storia della Roma!!! Complimenti anche a chi l’ha scelto e chi lo sostiene .

  9. Di Francesco sempre a cambiare sistema di gioco e interpreti fino a farli rimbambire. Vai a casa ad allenare qualche squadra di eccellenza. Pallotta hai demolito tutto. Non sei in grado di gestire una squadra come la Roma. Da 8 anni senza soddisfazioni. A casa subito e portati appresso Di Francesco, florenzi, è il preparatore atletico…che ha battuto tutti i record.

  10. Mi dite una cosa che positiva nella as Roma, zero titoli da anni,umiliazioni continue, una tifoseria de na tristezza unica, na squadra de pippe e no stadio che sarà de tutti tranne il vostro… grazie di esistere

  11. Qualche ingenuo pensa che Di Francesco potrebbe e dovrebbe dare le dimissioni. Dopo i 7 gol presi a Firenze, questo tecnico scadentissimo disse subito che neanche si sognava di andarsene. Ebbene, io sono convinto che se ieri la Roma avesse beccato 10 gol dalla Lazio, Di Francesco avrebbe continuato a sedere sulla panchine come se non fosse accaduto nulla. Il fatto è che Eusebio Di Francesco è un uomo senza dignità. E se siamo arrivati ad una situazione tanto umilante lo dobbiamo in primis a certi giornalisti che dopo la vittoria con il Barcellona lo incensarono. Sta di fatto che dopo quasi due anni la Roma è ancora alla ricerca di gioco, di personalità, di dignità.

Comments are closed.