Foto Tedeschi

PAGELLE ROMA CROTONE – La Roma batte per 5-0 a Crotone nel match valido per la 35esima giornata di Serie A e ritrova la vittoria in campionato che mancava da quasi un mese (ultima volta l’11 aprile con il Bologna. Succede tutto nel secondo tempo: sblocca le marcature Borja Mayoral, poi arriva la doppietta di Pellegrini a chiudere ogni discorso. Poi la rete di Mkhitaryan e ancora il ‘bomberito’ spagnolo. Un successo importante per gli uomini di Fonseca che riconquistato il settimo posto a discapito del Sassuolo.

Alessandro Tagliaboschi

Leggi anche:
Gli highlights di Roma-Crotone

Le pagelle di Roma-Crotone

FUZATO 6. Non viene impegnato con grande frequenza, ma quando il Crotone ci prova, nel secondo tempo con Cigarini e Simy, si fa trovare pronto.

REYNOLDS 5. La sua esperienza a Roma, al momento, sembra essere una stagione di American Horror Story. Non è pronto, almeno fino a questo momento, per la Serie A e soffre tremendamente dalla sua parte Molina. In avanti si fa vedere poco e tecnicamente latita.

IBANEZ 6,5. Gioca 45 minuti di buon livello, ingaggiando e vincendo più volte un duello a tutta velocità con Ounas.

KUMBULLA 6. Ha un compito non semplice: disinnescare Simy. Ci riesce senza troppe difficoltà.

KARSDORP 6,5. Finale di stagione in costante crescita per l’olandese che anche oggi, com’è già successo nel doppio confronto con il Manchester, risulta tra i migliori. Dietro ha ben poco da fare, ma quando si affaccia in avanti mette sempre in difficoltà la retroguardia del Crotone e serve l’assist per il poker di Mkhitaryan.

DARBOE 6,5. Una bella conferma. Dopo il grande esordio in Europa League contro il Manchester United, oggi replica con una prestazione matura: non perde mai palla, non cerca di strafare e gestisce bene i ritmi del palleggio. Viene sostituito per infortunio: speriamo nulla di grave.

CRISTANTE 6. Si fa sentire tanto dai compagni ed è chiaro come a centrocampo si trovi molto più a suo agio rispetto a quando si trova a fare il centrale di difesa.

PEDRO 6,5. Anche lui ha un finale di stagione in crescita. Nel primo tempo si fa apprezzare per un bel recupero su Ounas e la voglia di essere sempre dentro la manovra. È bravo nel secondo quando batte velocemente la punizione che porta al vantaggio con Mayoral.

PELLEGRINI 7,5. Nel primo tempo è il più vivo: impegna due volte Cordaz e manda in porta Pedro con un super-assist, ma lo spagnolo non riesce a concludere a rete. Nei secondi 45 minuti, però, arriva la giusta ricompensa, la doppietta che lo fa volare a 7 gol in Serie A, 11 stagionali con 9 assist. Tanta roba. Il migliore.

MKHITARYAN 7. Il gol manca da una vita (l’ultimo il 31 gennaio contro l’Hellas) e ci prova in tutti i modi: una volta lo ferma il palo e un’altra Cordaz. Allora non riuscendo a segnare lui, decide di farlo fare agli altri servendo due assist, prima a Mayoral e poi a Pellegrini. Infine, il gol arriva grazie a un grande assist di Karsdorp. Digiuno rotto, bentornato!

MAYORAL 7. Quando vede le neopromosse il suo gol è praticamente una certezza: sei dei nove gol in questa segnati in questa Serie A, infatti, sono arrivati contro squadre che lo scorso anno militavano nel campionato cadetto. Dopo qualche uscita poco positiva, Borja torna a farsi vedere nel migliore dei modi

DAL 46′ JESUS 6. Un buon recupero su Ounas nel finale.

DAL 59′ SANTON 6. Ordinaria amministrazione e un assist su rimessa laterale che non si vede tutti i giorni.

DAL 67′ PASTORE 6. Mette minuti nelle gambe con qualche buona intuizione.

DAL 79′ BOVE SV. Poco tempo per farsi

DAL 80′ ZALEWSKI 6. Altri 10 minuti tra i grandi e dopo il gol ingiustamente tolto dall’Uefa, oggi trova l’assist per Mayoral.

FONSECA 6,5. La Roma torna finalmente a vincere in campionato e si riprende il settimo posto. Tre punti importanti in emergenza totale, ma è impossibile ignorare un primo tempo troppo pigro.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

9 Commenti

  1. Finiamola con sto Pellegrini per favore…ha fatto due gol ok ma ha sbagliato tutte le altre giocate compresa un’infinita di palloni persi…non è un giocatore di livello basta

  2. Scusa ma non sei credibile su Pellegrini, 1 tempo 2 solite ciabattate, e il super assist che dici tu e un passaggio sbagliato, li gli deve dare il pallone sui piedi. Pedro li ha fatto il massimo. Poi è scomparso. 2 tempo 2 gol contro il Crotone, non mi sembra motivo per osannarlo. Basta. Via

  3. io non capisco questo odio per Pellegrini , parli con tifosi del Milan e Juventus per esempio e dicono che e’ forte , giusto perche sono due squadre che giocatori forti non ne hanno mai avuti , invece a Roma ci sono alcuni che giustamente sono di palato fine …

  4. Fenomeno il ragazzo. Doppietta con il Crotone mentre completamente inesistente contro le prime 15 squadre. Continuate con sta farsa.
    Non è da Serie A ma volte capire o no poi figuriamoci con la fascia da capitano. Mah

  5. Pellegrini e’ utile alla squadra .. motorino perpetuo .. attacca e difende, ci mette sempre la zampetta, corre, suda, e segna pure ! basta che non dica ad altri giocatori cosa debbano o non debbano fare (vedi Villar ..) e che non batta punizioni .. i calci d’ angolo li puo’ battere .. ma un mediano di attacco come lui alla Roma, pur con tutti i suoi limiti, e manco pochi, puo’ solo far comodo.

Comments are closed.