Foto Tedeschi

PAGELLE AJAX ROMA – La Roma batte l’Ajax alla Johan Crujff Arena per 1-2 nell’andata dei quarti di finale di Europa League e guadagna un vantaggio importante in vista del ritorno. La partita, però, non parte benissimo per la squadra di Fonseca: dopo 39′ minuti equilibrati, Mancini e Diawara regalano il gol del vantaggio ai padroni di casa con Klaassen. Nella ripresa, però, dopo il rigore parato da Pau Lopez a Tadic cambia tutto: prima il pareggio di Pellegrini su punizione, con un grande aiuto del portiere avversario, e poi nel finale arriva il grande gol di Ibanez a ribaltare definitivamente il risultato.

Le pagelle di Ajax-Roma

PAU LOPEZ 7,5. Con i piedi è disastroso, sbagliando 3 passaggi nei primi 7 minuti e regalando la palla al limite dell’area all’Ajax ad inizio ripresa, ma è decisivo nel salvare il raddoppio su Anthony e poi para il rigore su Tadic: l’episodio che cambia la partita e sposta l’inerzia a favore della Roma. Dal 70′ in poi è ancora decisivo in uscita bassa su Brobbey e poi sulla girata al volo di Anthony. Indecifrabile ma decisivo.

MANCINI 5,5. Duella e bene con Neres e Tadic, ma il ‘casino’ (per dirlo a modo suo) in concorso con Diawara in occasione del gol di Klassen è davvero troppo grande.

CRISTANTE 6,5. A livello puramente difensivo probabilmente è il migliore dei tre della linea: attento sulle chiusure, tiene bene a bada Tadic e non sbaglia praticamente nulla. Offre, come al solito, tante buone soluzioni in fase di impostazione.

IBANEZ 6,5. L’incubo in cui è entrato dal giorno del derby sembrava non finire più tra errori, superficialità e un’irruenza spesso ingiustificata da cui nasce il rigore poi sbagliato da Tadic. Nel finale, però, arriva la luce che probabilmente aspettava da tempo: un gol bellissimo che decide la partita e mette in discesa la qualificazione per la Roma. Segnali di rinascita.

PERES 6,5. Che sorpresa Bruno! Dal 1′ all’ultimo minuto è tra i migliori in campo giocando una partita con tenacia, concentrazione e senza mai risparmiarsi tanto in fase difensiva quanto in quella offensiva. Le polemiche per la Pasqua nella suite possono essere dimenticate.

DIAWARA 5. Gioca un discreto primo tempo, senza troppi errori, fino all’orrore insieme a Mancini che manda in gol Klassen. Pasticci già visti in passato: speriamo non siano segnali di una nuova involuzione.

VERETOUT 6. Al rientro da titolare dopo oltre un mese, si vede che c’è ancora della strada da fare per ritornare il vero Air Jordan. Fuori dal gioco e spento per lunghi tratti della gara.

SPINAZZOLA 6,5. E’ l’arma in più della Roma e le due occasioni più importanti della prima mezz’ora arrivano da sue accelerazioni. Poi un problema al flessore sinistro lo ferma. Speriamo nulla di grave.

PEDRO 5,5. Sempre più la copia sbiadita del giocatore apprezzato nei primi mesi a Roma. In realtà ci prova anche a rendersi utili, ma non è concreto. L’unico merito della sua partita è di prendersi il calcio di punizione da cui nasce il gol del pareggio. Fumoso.

PELLEGRINI 7. Il capitano c’è, anche nell’appuntamento più importante della stagione. Il gol su punizione, con il grande aiuto del portiere, dà il via alla rimonta e la sua presenza in mezzo al campo è viva e costante.

DZEKO 6,5. Manca il gol ma c’è tutto il resto: aiuto alla squadra, duelli vinti, una quantità infinità di sponde e di giocate intelligenti. Per gonfiare la rete c’è ancora il ritorno.

DAL 29′ CALAFIORI 6. Svolge bene il ‘compitino’. Non è Spinazzola e si vede: deve ancora fare tanta gavetta per diventare come il suo collega di ruolo.

DAL 76′ MAYORAL 6. Un quarto d’ora dove non si risparmia lottando e dando sportellate dove e quando può.

DAL 77′ VILLAR SV. Si vede poco.

DAL 89′ PEREZ SV. Vedendo la prestazione di Pedro, forse poteva entrare qualche minuto prima.

FONSECA 7,5. Si gioca la gara più importante della stagione nella costante emergenza infortuni senza Smalling, Mkhitaryan, El Shaarawy e Kumbulla. Al pronti via si fa male Spinazzola, ma la sua squadra non si spezza: è pronta a prendere i rischi del gioco dell’Ajax, ma anche a fargli del male. Gli errori individuali sembrano complicargli l’ennesima serata, ma poi i suoi uomini lo portano in Paradiso. Ora si può sognare.

Print Friendly, PDF & Email

23 Commenti

  1. Le pagelle sono esagerate. La sintesi è una sola : Ibanez ringrazia Pau Lopez e Pau Lopez e tutta la difesa ringraziano Ibanez. La prima è andata,adesso il ritorno: vincere! A tutti quelli che temevano l’Ajax una pernacchia molto grande. A proposito, unico 6,5 a Pellegrini e Cristante. Gli altri 6 tranne Diawara (scandaloso!) e 5 alla difesa. Dzeko 5,5 e Pedro 4. Testa bassa e pedalare.

  2. Magari venisse confermato Fonseca per l’anno prossimo… vorrebbe dire che è riuscita l’impresa. Contro l’Ajax ci ha fatto vincere giocando ‘all’italiana’. Chissà con una squadra libera dagli orrori di Monci, forse qualcosa di buono potrebbe anche uscire fuori. Al di là dei santi sul calendario che ho tirato giù in tante e tante partite, umanamente mi sembra un gran signore, non un piagnone alla Mazzarri, non con la sindrome d’accerchiamento alla Spalletti, ha tirato la carretta nell’ultimo anno di Pallotto, è l’unico della società che parla, mai difeso da nessuno della società… insomma tanto di cappello all’uomo Fonseca

    • Bravo, finalmente. Pare che eravamo partiti per vince scudetto e coppe infatti, con la rosa nostra e con una serie di infortuni devastante anche st’anno io vorrei proprio vede do staremmo Co Allegri o Sarri, per me Fonseca è un ottimo allenatore, errori ne ha fatti ma come tutti

  3. Pau Lopez 6,5 (3 per i reiterati errori di misura), Mancini 5,5, Ibanez 4,5 per la partita (7 per l’epispdio del gol), Spinazzola 7, Calafiori 5,5, Peres 5,5, Diawara 4,5, Veretout 5, Pedro 5, Dzeko 5,5, Pellegrini 5, Cristante 5,5. Fonseca 5, risultato del tutto casuale 8.

  4. Finalmente una (mezza) gioia. L’altra metà l’aspetto al ritorno.
    Secondo me errore di Diawara non di Mancini. Per il resto, mi è saltata l’energia elettrica e tutto il secondo tempo (abito in un paese sfigato…), quindi non posso commentare 🙁
    Forza magica!!!

  5. Ottimo risultato e partita tutto sommato ben giocata a parte le solite fagiolate difensive. Bene così. Diawara disastroso, datelo via e prendete qualcun altro per favore.

  6. Muti ! Romanisti rosiconi abbiamo vinto !! Mi spiace per voi Collegatevi con le varie radio dei vari marioni e li giu a criticare che ve fa bene e se volete potete sempre cambiare squadra vi prego !!!

  7. Risultato ottimissimo per la Roma, ma falsato da tre errori: uno nostro in compartecipazione e due da parte loro. Poi paratone dell’indecifrabile Pau Lopez. il ritorno non sarà una passeggiata, in primis per lo schematismo di Fonseca, a disaggio nell’interpretare le esigenze spicciole di ogni singola partita e propenso a snaturare i giocatori, specie se valgono. Continuo a non capire perché faccia giocare il fu Pedro, così come non capisco perché giochiamo sempre con due centrocampisti, sempre nel vortice della supremazia numerica degli avversari e quindi non sempre in grado di contrastare le pressioni e gli inserimenti centrali cause spesso delle figuracce del nostro reparto difensivo. Da tifoso mi auguro naturalmente di arrivare al trofeo finale, in qualsiasi modo, ma comunque Fonseca non può essere il nostro futuro. Ora non facciamo come al solito che già ci vediamo con la coppa in mano: sarà dura, ma speriamo che ce la caviamo!

    • Effettivamente non sarà una passeggiata come non lo è stata questa, più una sfangata che una vera vittoria. Il pareggio era risultato più giusto.
      Ma tra tanti obbrobri (squadra falcidiata, però) qualche luce si è vista anche un Dzeko più dinamico delle ultime partite. Si vede che all’Europa ci tiene e come.
      Pedro? Hai letto la panchina? Questo è quel che passava il convento ieri. Un buon inizio poi una serie di sgommate a vuoto come da troppo tempo. Il figliol prodigo tornerà tra i nostri, dai, fiducia!
      Forza Roma sempre!!!

  8. Certo vittorie diciamo inaspettate come questa fanno del bene e riattivano entusiasmi spenti per rispondere a qualcuno non si e` risiconi ma certo come gran parte della tifoseria non si puo`essere felici della situazione incampionato . Ben venga il miracolo che possa cambiare la stagione ma proviamo a farlo a partire dalla prossima con il Bologna e nel prossimo derby.

  9. buonissimo risultato e complimenti a giocatori e tutto lo staff. GRAZIE X LA GIOIA CHE MI AVETE DATO
    bravi x il risultato …ma francamente solo x quello
    io ho visto l’ajax giocare e essere pericolosa molto piu’ di noi
    e se tadic non tirava malisso quel rigore molto probabilmente era tutt’altra musica e oggi era un’altra giornata nera per noi

    • Giustissimo, condivido, ma può essere la partita che inietta fiducia anche per il risultato abbastanza confortante per il ritorno.
      Ho visto bei sorrisi begli abbracci alla fine della partita, tipo Dzeko e Ibañez. Che, per altro, mi fa pensare a quanta melma un certo giornalismo butta sulla squadra sol per click e caciara…
      Ora altra iniezione di fiducia domenica, recupero di qualche giocatore importante e concentrazione massima per il ritorno che non sarà una passeggiata.
      La Roma non può essere quella delle ultime partite…
      Daje Roma daje.

  10. Rega’, ammettiamolo: ‘st’Ajax è ridicolo quasi quanto i rinvii di Pau Lopez 🙁
    Meno male che tra i pali ancora se la cava, ma con i piedi…
    Certo se poi anche Diawara e Mancini si mettono a fare errori che riguardano i primi insegnamenti dati ad un ragazzino che vuol fare il centrocampista o il difensore (mai palla indietro alla leggera e senza guardare gli avversari e …MAI indietreggiare quando un avversario ha palla al limite: o gli vai incontro o, al massimo, stai fermo e lo aspetti!)
    Una Roma con due o tre titolari in più ieri ne avrebbe potuti fare 4!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here