SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Fonseca quando parla di euforia non si riferisce tanto all’ambiente esterno, quanto al suo spogliatoio: non si è vinto ancora nulla, tre vittorie consecutive non hanno significato se poi si dovesse perdere quell’umiltà e quella cattiveria agonistica mostrata fino all’ultimo secondo a Bologna. Mi auguro che il lusitano cavalchi quella voglia di rivalsa che il gruppo deve avere dopo una stagione mortificante come la scorsa. L’Atalanta è una brutta gatta da pelare, non mi aspetto una partita straordinaria, ma una Roma accorta e brava a sfruttare le occasioni che l’undici di Gasperini le concederà. Vincere stasera sarebbe fondamentale per generare un clima di maggior entusiasmo e chissà, magari cominciare a sognare qualcosa di diverso rispetto a un inutile quarto posto”.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “La gara di oggi pone la Roma di fronte ad un nuovo step di crescita: dopo un incipit stentato, Fonseca è stato bravo a risollevare immediatamente le sorti della squadra, dandole un’identità chiara e cominciando a valorizzare alcuni singoli che sembrano tornati ai loro standard abituali di rendimento. Ora arriva l’Atalanta, che la Roma ha sofferto paradossalmente più della Juve negli ultimi 5 anni. Una vittoria, complice un turno che vedrà diversi scontri diretti nelle zone alte della classifica, proietterebbe la Roma in una dimensione superiore forse alle sue reali possibilità”.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Gasperini sarebbe stata una garanzia per la Roma da un certo punto di vista, ma Fonseca può stupirci: la sua strada è più affascinante perché può darti qualcosa che Gasperini non può dare. Non so se sarebbe riuscito a costruire l’Atalanta da un’altra parte. È comunque giusto aspettare a dare giudizi definitivi. Mi stupirei se stasera la Roma giocasse con la difesa a 3: Fonseca non solo dovrebbe adattare Smalling, ma anche se stesso”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Il paragone tra Gasperini e Fonseca è ingiusto. Nutro molta simpatia per il portoghese, ma lo stiamo paragonando a uno degli allenatori che ha fatto meglio in Italia negli ultimi anni. Portare l’Atalanta in Champions League e in finale di Coppa Italia è una cosa enorme. L’ipotesi difesa a tre? Con una squadra che sta girando, fare una cosa simile sarebbe un’’inzagata'”.

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “Gasperini è bravo, Fonseca pure, ma in questo momento vedo più il secondo del primo. Quest’anno c’è una certa stanchezza nell’Atalanta, stasera sento che vincerà la Roma. Se i giallorossi vincono, diventano i favoriti per il quarto posto. Ipotesi difesa a 3 senza Mkhitaryan? Non può già rinnegarlo”.

Furio Focolari a Radio Radio Pomeriggio: “Fonseca mi è piaciuto per il suo modo di affrontare le cose, però aspettiamo a dire se è meglio lui di Gasperini in Serie A. Non è giusto fare il paragone al momento. Penso che stasera la Roma possa vincere”.

Roberto Renga a Radio Radio Pomeriggio: “Su Gasperini abbiamo delle certezze, mentre Fonseca mi sembra bravo ma non lo conosciamo ancora. Le sensazioni sul portoghese sono tutte positive, ma aspettiamo. Non apprezzerei l’eventuale mossa della difesa a 3. Ci si può lavorare, ma mi sembra un po’ prematuro”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Pomeriggio: “Fonseca è di una caratura diversa rispetto a Gasperini. Il portoghese poteva sprofondare all’inizio, e invece non l’ha fatto. È un allenatore pragmatico, reattivo, non sta lì a dormire. Fonseca sta provando da parecchio la difesa a tre”.

Guido D’Ubaldo a Radio Radio Pomeriggio: “Non ho conferme sulla difesa a 3, mi mantengo sulla linea tradizionale formata da Spinazzola, Smalling, Fazio e Kolarov”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “La formazione della difesa a 3 sarebbe inedita. Vedremo stasera quale sarà la formazione, c’è questa possibilità del cambio modulo. Nel caso scegliesse i 3 centrali, da una parte lo capirei. Roma-Atalanta degli ultimi anni i giallorossi hanno sempre sofferto le caratteristiche dell’Atalanta che ti fa soffrire a tutto campo. Sarebbe comunque un rischio, se cambi di punto in bianco l’assetto lo prevedi. Se va bene allora Fonseca è un genio che sa leggere l’avversario, se la perde ci si chiede il perché l’ha fatto. E’ interessante questa sfida tattica con Gasperini, sarebbe un altro segnale di un allenatore che è il contrario del dogmatico. A me piace chi sa cambiare. Nel caso specifico ho i dubbi nel mettersi a specchio dell’Atalanta. La chiave sarà l’intensità, attenzione, strategia e l’efficacia nelle giocate”.

Carlo Zampa a NSL Radio: “La Juve dà la sensazione di essere più vulnerabile ma continua a vincere, ha talmente tanti giocatori forti che riesce a portare a casa i tre punti in ogni caso. Soffrono molto l’assenza di Chiellini, ma restano comunque i più forti. Io Tonali lo prenderei a occhi chiusi, ha grandi qualità e può migliorare ancora di più. E’ giovane e mi sembra anche un ragazzo molto posato, senza grilli per la testa, un’altra componente importante, uno un po’ come Lorenzo Pellegrini. Stasera la difesa a tre potrebbe essere una novità, ma la voglio vedere. Smalling darà una fisicità importante al centro dell’area. Contro questa Atalanta bisogna giocare molto corti, e non fare l’errore fatto a Bologna dopo il pareggio di Sansone, altrimenti i bergamaschi ti massacrano”.

Roberto Infascelli a NSL Radio: “Stasera sarà una partita di boxe, ci saranno tante occasioni perché creano tanto ma concedono anche. L’Atalanta non muore mai, rimonta spesso ma se la Roma saprà dare il cazzottone al momento giusto può portarla a casa. E’ una partita insidiosa. Fonseca vuole capire le varie situazioni che ci sono nelle partite. Lui non fa il pompiere solo perché è il modo giusto per affrontare il campionato. Ha parlato di vincere ed è una boccata d’ossigeno. La parola vittoria era scomparsa del tutto dai proclami romanisti. Lui sono convinto che non si fidi totalmente più che altro della sua creatura, non tanto dei suoi giocatori con cui sta instaurando un bel rapporto. Si vede che l’ha studiata molto l’Atalanta. La Roma americana ha avuto diverse fasi, partendo dall’instant team per Luis Enrique. Poi il club ha perso il controllo quando Garcia e Spalletti hanno alzato l’asticella parlando di vittoria a tutti i costi. La Roma però si è ridimensionata, deve raggiungere anche degli obiettivi finanziari. Noi non siamo una piazza complicata, ma ci sono sì aspettative e grande calore”.

Marione a Centro Suono Sport: “Roma-Atalanta è una partita importantissima:ci può far capire se la Roma si può consolidare per il quarto posto, anche perché penso che l’Inter batterà la Lazio, che è una squadra vecchia e decrepita, e senza fenomeni. Noi abbiamo due vecchi che vorrebbero tutti, che sono Dzeko e Kolarov e che sono due tra i giocatori più forti che esistono. Loro hanno giocatori che non sono mai stati nessuno. E poi abbiamo giovani buoni: Zaniolo è uno forte, è uno che segna, è un’altra storia rispetto a Correa”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “La difesa a tre con Jesus, Smalling e Fazio potrebbe essere una scelta studiata in rapporto alla formazione multiforme dell’Atalanta. A me Gasperini affascina per questo, perchè l’Atalanta è una squadra che non vedo da nessuna altra parte, fa un gioco indecifrabile. Mi piacerebbe sapere come prepara le partite, loro vanno a fare delle piccole battaglie individuali in ogni zona del campo. Fonseca ha detto che si è italianizzato? La sua è stata una risposta da uomo intelligente, da uomo pratico, che non mette il suo ego davanti al resto, ma anzi è disposto ad ascoltare. E gli uomini che sanno ascoltare è la categoria di uomini che mi piace di più. Mi piace molto il suo atteggiamento in panchina”.

Guido D’Ubaldo a Radio Radio Mattino: “La difesa a 3 dovrebbe essere una novità, è stata una soluzione provata ieri. Anche se ricordiamo che il concetto della difesa a 4 è uno delle basi del calcio di Fonseca. Avere a disposizione Smalling consente di prendere in considerazione questa formazione.

Roberto Renga a Radio Radio Mattino: “Mkhitaryan dopo qualche partita è stato subito lasciato fuori?”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “L’Atalanta gioca sempre fuori casa, giocare sempre in trasferta non è mai facile. Anche in questa partita credo che non ci sarà nessun ferito ma ci sarà un morto sicuro. La difesa a 4 mi sembra un presupposto per farli giocare uniti là davanti. L’Atalanta ha il record insieme alla Lazio della squadra che ha tirato di più in porta”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Quando cambi così radicalmente non penso che sia solo per una partita ma perché durante l’anno hai alternative. Fa onore a Fonseca cambiare le sue idee, io non ci credo tanto però che giocherà con la difesa a 3″.

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “Il pronostico di Roma-Atalanta? Un pareggio all’Olimpico”.


Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

22 Commenti

  1. la Roma DEVE vincere almeno la champions e l’europeo, e pure la eastern conference di nba, e un torneo di Risiko. entro lunedi prossimo, o è fallimento!!!

  2. Siccome ai tuoi pronostici è meglio toccarsi ‘terque et quaterque’, abbiamo un’Azienda Vincente! Peccato per te.O,certamente, meglio per noi.

  3. Sei sempre più comico… Parli sempre del quartiere e non ci vivi, non sai neanche dov’è o dove dovrebbe essere fatto… parli di infrastrutture che invece dovrebbe fare il comune non per lo stadio ma per i cittadini che pagano l’irpef comunale (sai cos’è?) e che sulla Via del Mare o sulla Roma Lido ci passano metà della loro vita..di depurartori che rendono l’aria insalubre e che dovrebbero essere interrati ….. Limitati a parlare di Pallotta e della Società che ti fa pagare il biglietto (evidentemente con i Sensi non lo pagavi) e non entrare in cose che neanche conosci…. Segnalazione per tutti per il Corriere dello Sport la partita si disputa alle 21,00… FORZA ROMA!!!!

  4. Non sarà una finale di Champions, ma sta di fatto che con l’Atalanta non vinciamo all’Olimpico dai tempi di Garcia: anche la Roma di spalletti, con Salah&Co non ce la fece e quella era una squadra che a livello di CL c’era eccome (idem la prima di Difra, con Alisson&Co)… Questo per dire che la partita è storicamente ostica, visto quant’è progredita negli anni l’Atalanta (che la CL la disputa, peraltro).
    Il fatto che non ti crei patemi è rispettabile, così come lo è la posizione di chi invece teme la partita.
    Che un eventuale risultato positivo non debba generare euforia è pacifico e mi pare l’abbia detto anche il Mr.
    Sullo stadio non credo siano i giornali a formare i giudizi della gente, quanto piuttosto la confusione che regna a Roma tra Comune, Regione ed i mille soggetti coinvolti a vario titolo.
    Tu parli di referendum pro o contro lo stadio (e ne indichi già il risultato, beato te!), ma la tua è evidentemente una uscita estemporanea, visto che credo tu sappia bene che la competenza su urbanistica e territorio è affidata agli appositi enti.
    Al limite il referendum andrà fatto su di loro e sul loro operato, ma alle urne, al momento di votare!
    La società va e viene, la Roma resta.
    E allora forza Roma!

    • @newthor, non si crea patemi?!? ieri incitava allo scudetto, è stato denigrato, dato che ha sempre detto che la campagna acquisti era da salvezza sofferta, che Fonseca non è bono, che i pareggi so fortunati e le vittorie de più, ed ha cambiato strategia: siccome deve scrivere dello stadio, mette due righe sulla Roma, si slancia addirittura in un daje, fa inversione ad U dal se stesso di ieri e ricorda che Fonseca ha predicato calma (ma solo lui ha parlato di scudetto) torna a parlare di stadio (è la terza partita che è diventato assiduo frequentatore, prima della partita coi turchi non ne aveva mai parlato, ora dice agli altri che invece di far chiacchiere devono andare in curva, ma a chi gli ha chiesto il numero del posto non ha risposto). ha già deciso come finirebbe un’eventuale votazione, e ci fa sapere che i giornali che non la pensano come lui e Caltagirone sono servi dell’azienda, anche la gazzetta che cito spesso come esempio di giornalismo anti-romanista. va ridicolizzato e basta, tu stai a fa il tifo, lui a lavoro, per chi l’ho scritto 3 righe sopra. e forza Roma!

    • lo stadio serve, tranne a te e Caltagirone che sapete che serve ma lo volete a Fiumicino, e allora parlate de speculazione, quando c’è una legge che ne regola la costruzione e le metrature relative. e la gazzetta diventa giornale amico dell’azienda perchè ha addirittura scritto che oggi c’è na riunione in comune. 6 su 56 significa che l’Atalanta vince nel 10,714% dei casi, adesso sei diventato “er calma”? non hai più il “sogno scudetto” perchè sennò è fallimento? io lo dicevo anche con sassuolo e basaksehir che le partite sono difficili… Calta t’ha detto che devi essere meno aggressivo nei giorni in cui si parla di stadio, di modo da risultare più credibile?

  5. Atalanta m…a!
    Atalanta m…a!
    Atalanta m…a!
    Fo gna de Bergamo!!!!
    Sempre e comunque Daje Roma Daje…..
    Tutto il resto (tipo P.V. multinick) è noia (in malafede).

  6. Ma che ka dici? come sempre sparli come un libro strappato! Vatti a vedere i numeri degli scontri con l’Atlanta. Ma che te lo dico a fa? tanto tu sei qui pagato per manipolare quelli deboli con le tue menzogne. Rappresenti il male della Roma e di Roma.

  7. ci spieghi come fa una squadra di metà classifica come la nostra, infarcita di scarti delle altre squadre e privata della romanità, a battere una squadra arrivata terza che gioca in CL? se l’atalanta, che gioca in CL, ci ha dato Mancini e si è tenuta Toloi, non ti viene in mente di raccontarci che forse è perché Toloi è più forte?
    ma che vai a tifare allo stadio se speri di non arrivare nemmeno 4°? se sei coerente dovresti tifare contro, ogni vittoria ci avvicina a quel traguardo che non auspichi. ci spieghi come sia possibile prenderti sul serio?

    Forza Roma sempre

  8. Concordo che la partita con l’Atalanta non sarà una passeggiata di salute, però amici romanisti, cerchiamo di non esagerare. La Roma ha tutti i mezzi per prendersi i tre punti, purchè si giochi con la massima attenzione. Come ha detto Fonseca, piedi per terra e giochiamo come sappiamo fare. I gol arriveranno. FORZA ROMAAAA!

  9. Continuo a chiedere a vari pallottavattenisti/plusvalentisti/elcondisti … i caltagirone boys insomma di dimostrare il loro attaccamento non all’azienda, non agli idoli ma ai nostri colori scrivendo almeno una volta FORZA ROMA!!! Invece niente è più forte di loro … non ci riescono… forse non sono della Roma?
    Io si FORZA ROMA!!!!

  10. Marione(benvenga comunque il suo cambio di rotta spero anche politico)disse alcuni mesi fa al tempo della stupida polemica sull’inchino che avrebbe visto con gioia Kolarov venduto (con Manolas)a ffine campionato..
    .

  11. comunque, per la cronaca, iniziano i favorini alla rube: nell’azione del secondo gol l’arbitro aveva dato il vantaggio, e Higuain aveva tirato, cioè concretizzato il vantaggio. cosa che, regolamento alla mano, annulla la possibilità che possa essere poi data punizione per il fallo precedente, si può ammonire od espellere, se necessario. invece siccome Higuain tira addosso ad un bresciano, e la punizione era ad un metro dall’area, arbitro riscrive momentaneamente il regolamento e da punizione. caso vuole che proprio su quella punizione rubentus va in vantaggio (tiro di Dybala respinto e tiro al volo del traditore bosniaco). dopo il vantaggio non esiste più fischio a favore del Brescia (gran prestazione, almeno 5 occasioni nitide), e si trascende nel comico in almeno un episodio esplicativo: arbitro fischia fallo, ma poi decide che il suo fischio era per dire che era rimessa laterale per la rube. FORZA ROMA!

  12. Ragazzi, con tutto il rispetto per la squadra di Gasperini che ha fatto tanta strada l`anno scorso, ma giá lo abbiamo visto nella scorsa stagione quando eravamo sopra di tre reti, se non è che la diffesa ha ballato quelli erano i tre punti che ci portavano in champions. Facile mai, ma se giochiamo da squadra vera oggi dobbiamo porta` a casa il rilsultato. Comunque io non giocarei a specchio lasciando i quattro dietro. Forza Roma sempre!

  13. Caro rudyfeller questa è la formazione di
    partenza noterai che è come avevo fatto presente alla terza di campionato è che l’amico Asterix sottolineava la mia considerazione nelle disposizioni tattiche.

    Allora che dici ora che abbiamo troppi esterni in campo.

    Dai sto a scherza.

    ROMA (4-2-3-1): 13 Pau Lopez; 37 Spinazzola, 6 Smalling, 20 Fazio, 11 Kolarov; 21 Veretout, 4 Cristante; 24 Florenzi, 7 Pellegrini, 22 Zaniolo; 9 Dzeko.

    SEMPRE FORZA ROMA

Comments are closed.