SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Alessio Nardo a Tele Radio Stereo: “Il Verona è un avversario tosto. Dal punto di vista tecnico rispetto allo scorso anno qualcosa ha perso, ma non sarà una gara facile. Kumbulla? Se il difensore venisse impiegato al debutto sarebbe un atto di grande correttezza del Verona, che avrebbe potuto aspettare per cederlo ai giallorossi. Pur stimando molto Dzeko come calciatore sono altre le cessioni nella storia della Roma che non ho sopportato”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Milik arriva perché se ne va via Dzeko. Sarebbe bello tenere tutti e due, una grande operazione che comunque non ci sarà”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma prende Milik e si tiene anche Dzeko. La storia di Suarez potrebbe cambiare le carte in tavola”.  

Giovanni Parisi a Centro Suono Sport: “Sono convinto che verso la fine del mercato, se non alla Roma, Smalling da qualche parte andrà comunque”.

Riccardo Cotumaccio a Tele Radio Stereo: “Dzeko? Ogni volta che un giocatore lascia la Roma con destinazione Juventus mi deprimo dentro”.

Marione a Centro Suono Sport: “Milik fatto, ma la Juve che sta aspettando per Dzeko? E se Suarez oggi passa l’esame di italiano? Non si può fare una petizione per mandare via Fonseca? Abbiamo dato via Kolarov, Dzeko, Florenzi… un allenatore con gli attributi non poteva fare di più? Andato via Kolarov, quest’anno ti becchi Bruno Peres… Abbiamo fatto due favori: uno alla Juve e uno al Napoli con Dzeko e Milik. De Sciglio un gran giocatore? Follie totali”.

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “Dzeko è certamente un buon giocatore, ma con blackout spesso lunghi. Cederlo a 34 anni non è uno scempio, da qualche giorno si sottovaluta eccessivamente Milik e si sopravvaluta Dzeko. Come sostanza fra loro due non c’è tanta differenza”.

Roberto Renga a Radio Radio Mattino: “Se arrivasse Smalling la Roma avrebbe un ottimo reparto difensivo. I giocatori alti sono fondamentali sulle palle inattive, almeno uno dei tre però deve essere anche veloce. Milik non è Dzeko, sono due giocatori diversi. A me Dzeko piace tantissimo, l’ho sempre considerato un campione, un calciatore in grado di cambiare la squadra. Se vuoi vincere però non bastano i giovani, devi vincere oggi. Una squadra si fa con i giovani e con i vecchi al punto giusto”.

Filippo Biafora a TeleRadioStereo: “Ancora nessun sì definitivo di Milik, ma ieri sera le sensazioni a Trigoria erano positive. Fonseca e Fienga lo hanno chiamato, ma si è preso altre ore per pensarci. Ieri si è liberato definitivamente della Juve, Paratici lo ha liberato. Dzeko ieri ha iniziato a scambiarsi messaggi con qualcuno già da giocatore della Juventus. Under? La Roma ha accettato un’offerta importante dal Leicester, il giocatore potrebbe partire a breve. Karsdorp? La Roma è divisa al suo interno, qualcuno spingeva per la sua permanenza, per farlo valutare a Fonseca. Il giocatore ha parlato direttamente con Fonseca e da lì nasce questa sua voglia di restare e rilanciarsi. Sabato toccherà a lui, vedremo come andrà questa partita. Sarà una specie di provino. Il Genoa ha mollato sia lui che Jesus. La Roma voleva liberarsi di un costo importante come quello di Karsdorp, ma se poi devi andare a prendere De Sciglio… hanno fatto delle valutazioni sui due e al momento Karsdorp resta, poi vedremo. Zappacosta è stato valutato a Trigoria, non mi fisserei su De Sciglio. E’ meglio mettere Dzeko piuttosto che Mkhitaryan sabato, sono abituati a queste situazioni”.

Francesco Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “Per la Roma in questo momento Dzeko è un lusso che non si può permettere. Non è una colpa né di Dzeko, né della Roma che si trova in questa situazione. Milik? Trovi un giocatore che non è Dzeko, ma che fa reparto, può calciare le punizioni e ha otto anni di meno. Spalmando il suo costo in più anni puoi considerarlo un investimento. La Roma deve fare questo lavoro: ridurre il monte ingaggi, le spese e mantenere alto il livello competitivo”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Adesso non so dire quali siano i costi dell’operazione Milik nel complesso, ma la proprietà vuole abbassare il monte ingaggi e deve partire il più forte che ha più possibilità di muoversi. Milik non è valutato abbastanza per quello che è, sul momento ci perdi, ma sul medio hai la garanzia di avere un attaccante per i prossimi 5-6 anni. Difficile capire fino a che punto fai un favore alla Juve e un danno a te. Under al Leicester? Grande operazione. Milik per Dzeko? Si può cambiare senza fare disastri”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Milik e Dzeko? Penso sia un affare buono per tutti, se prendi Dzeko al posto di Suarez non è che sbagli. Suarez è un campione, ma Dzeko è una certezza. La Juve fa un ottimo affare subito, con Milik forse avrebbe una prospettiva differente. Milik non è solo un vantaggio economico, è forte. Non sono tanto convinto che faccia peggio di Dzeko”.

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “Quello da convincere è Milik, che si è trovato nella stessa situazione di Icardi l’anno scorso: gli avevano assicurato che avrebbe giocato alla Juventus e poi hanno detto che ci penseranno… Mi sembra che le caselle Milik alla Roma e Dzeko alla Juve facciano contenti tutti e non siano niente male. Mi piace il mercato del Milan e quello della Roma, stanno facendo le cose bene. Under al Leicester? Mi sembra un affare, forse hanno visto delle qualità che noi non abbiamo visto… “.

Print Friendly, PDF & Email

40 Commenti

  1. Pau Lopez,Ibanez,Kumbulla,Mancini : difesa da paura! 1) da paira perchè “sò giovani e sò fenomeni” 2) giovanotti senza futuro . Quale delle 2? Lo scopriremo perchè ad oggi nessun Campione già acclamato è arrivato a Roma . Questi i FATTI ad oggi. Il primo colpo dell’era Texana è Kumbulla!!!! Vedremo se il bicchiere sarà mezzo pieno o mezzo vuoto. È da parlare (e molto!!) su come si agisce sul mercato.

  2. Under al Leicester a quelle cifre non ci credo fino a che non vedo il bonifico. Il grande danno è la permanenza di Fazio, Jesus, Pastore e sempre ahimè Perotti. Karsdorp lo avrei dato via e tenuto Florenzi con Brunetto Peres ma a questo punto meglio l’olandese e lasciamo De Sciglio dove sta. Inutile spendere parole nuovamente sulla probabile cessione di Dzeko

  3. Non capisco tutto questo pessimismo e vi spiego i motivi:
    Intanto Milik non è uno ‘scarto’ del Napoli in quanto si è rifiutato di rinnovare il contratto creando un grosso danno ad ADL.
    E’ vero anche che Milik non è al livello di Dzeko, ma è lapalissiano che quest’ultimo ha 35 anni e, come spesso succede ai bomber di una certa età, ad un certo punto hanno un calo di rendimento enorme (Batistuta crollò a 31 anni). Ci fai anche 11/12 mln che in questo momento alla Roma servono come il pane;
    Compri un giovane ma affermato bomber (lo voleva anche la Juve e non solo) coprendo il ruolo per i prossimi anni, pagandolo meno della metà del suo valore reale (ovviamente con contratto non in scadenza); ricordatevi che il Napoli all’inizio voleva 20 mln + Under e Riccardi ed alla fine lo pagheremo neanche 25, quindi meno di quanto abbiamo venduto Under.
    Voi direte “ma era in scadenza e lo potevi prendere gratis a gennaio”, ma sappiamo tutti che a gennaio, a parametro 0, molte squadre avrebbero potuto offrirgli un contratto fuori dalla nostra portata.
    Detto ciò, a me questa nuova proprietà che agisce con calma ed in silenzio, piace.
    Se poi hanno altro qualche altro colpo in canna per il mercato e soprattutto se riescono a piazzare qualche altro esubero, a mio avviso, hanno superato le modeste aspettative iniziali.
    Forza Roma

    • Il problema che non si capisce nemmeno perchè uno dovrebbe essere positivo. Al di là delle considerazioni “personali” il dato di fatto è che non facciamo il salto di qualità . Fai i soliti discorsi sulle cifre,ma a noi delle cifre cosa interessa? Sono i risultati in campo che interessano,e stai tranquillo che se vinci tornano pure i tuoi conti contabili

      • Grande Pasquino,
        sono positivo perchè è andato via Pallotta che era uno speculatore ed al suo posto è arrivato un imprenditore che fa crescere (e bene) le sue aziende.
        Sul pensare ai soldi sono d’accordo con te, oramai ce l’hanno inculcato, ma dobbiamo comunque tenerne conto, se non nei nostri sogni, almeno quando commentiamo la realtà di una società lasciata in condizioni pietose dal senza cravatta bostoniano.
        Ad ogni modo, l’eventuale acquisto di Milik, un giocatore che se non fosse stato in scadenza non ci saremmo potuti permettere, al posto di un campione avanti con gli anni (e forse un po demotivato), non mi sembra una scelta scellerata.
        Forza Roma, semper

      • Sì @Pasquino ma se interessano i risultati allora devi giudicare i risultati, non le tue previsioni sui risultati. Tu hai già deciso che non farai il salto di qualità, ma l’unica cosa incontestabile è che Milik con la Roma non l’hai mai visto giocare, mentre con Dzeko (che -bada bene- ha in me il suo più grande fan) non hai vinto una sacra cippa.

        Quindi per ora si può commentare solo l’operazione a livello di denari (ammesso che si concretizzi, e aspettando le cifre ufficiali), sennò davvero diventa solo un esercizio di lagnanza fine a sé stesso, non credi?

        Secondo me @Penitenza dice cose sensate.
        Forza Roma!

  4. Al di fuori dei pallottesi, facciamo la traduzione in italiano: la Juve bussa, la Roma si inchina, e noi ci teniamo Milik… se Dzeko va a svernare a Torino va pure bene, ormai tutta la stagione o anche solo 90 minuti ad alti livelli non la poteva fare più. E va bene pure un attaccante “medio” e rotto come Milik, tanto più o meno stiamo lì. La cosa insopportabile è sapere che prendiamo ordini da Torino, ma che c’è ancora Pallotta in giro?

    • Quoto al 100% carissimo elconde,sei sempre puntuale e sintetico. Sti 4 contabili e fedelissimi del Pallottesimo continuano a fare le sommette e sottrazioni contabili….noi continuiamo a fare i tifosi della squadra gli lasciamo volentieri le scrivanie così sono contenti…piuttosto bisogna bocciarli però perche sbagliano sempre i conti.

      • Quindi oggi che gli stadi sono chiusi voi fate i tifosi parlando male della Roma sui Social ? Sarà come dici tu ma sto punto rimpiango quasi quasi i F.I.

      • quando non vedevate l’ora della cessione della società da parte di Pallotta, noi tifosi vi dicevamo “guardate che con Friedkin non cambierà nulla!”.
        noi continuiamo a tifare Roma, voi continuate a contestare a vita.

        il Napoli ha vinto quest’anno la coppa italia in un anno disastroso con cambio di allenatore e avvento di gattuso, che se l’avessimo preso noi …

        per vincere non ci vogliono solo i campioni, ma buona salute e armonia di tutto l’ambiente. a Napoli magari contestano pure ADL, ma il tifo per la squadra è prioritario. da noi purtroppo, finchè permane questa spaccatura cancerosa fra chi tifa e chi contesta a prescindere, continueremo ad avere il record di infortuni, arbitraggi ostili e a non vincere neanche la coppa italia, unico trofeo ogni anno alla nostra portata.
        Ma io continuo a sperarci, a sperare che i finti tifosi tornino a fare il tifo incondizionato come una volta.

        Forza Roma!

  5. Quindi non è cambiato niente…?!?! La Juve decide se prendere Milik o Dzeko, il Napoli decide il prezzo di un giocatore che fra tre mesi lo prendi gratis… e c’è chi ancora non sa che pallotta non c’è più…Ma per quale squadra tifate…!!!!??? FORZA ROMA

  6. Ma senza cravatta come offesa da dove nasce ? Chiedo perché sinceramente fa ridere per l’infantilita. Chi è costretto a metterla in genere non vede l’ora di toglierla. Sarà che chi non ne ha mai messa una è un po’ invidioso ?

  7. Lo smantellamento della Roma versione 2° posto – semifinale di champions è in dirittura d’arrivo. Venduti (anzi svenduti) gli ultimi due giocatori di livello (kolarov e dzeco), resta una squadra mediocre guidata da un allenatore mediocre. Siamo una società satellite dei grandi club, visto che vendiamo loro giocatori forti e compriamo giocatori flop/rotti (il prossimo sarà de sciglio).

    SOLO LA MAGLIA
    FORZA ROMA

  8. io sono tra quelli che di principio non darebbe Dzeko alla Juve nè all’Inter. Al Chelsea, o al PSG magari sì. é normale credo, vedere il tuo capitano andare a giocare per la Juve dà fastidio almeno a me che sono un tifoso. In ogni caso Milik è un ottimo giocatore, che comunque i suoi goal li ha sempre fatti (anche su punizione aspetto da non sottovalutare) pur non giocando tutte le partite, e che sicuramente alla sua età ha ancora l’ambizione di voler dimostrare qualcosa. Dal punto di vista “sportivo” per migliorare la rosa rispetto all’anno scorso c’è però necessità di acquistare Smalling (prendere un altro centrale forte ti costerebbe comunque tanto) ed un’altra punta da affiancare a Milik e che lo possa sostituire in caso gli venga un raffreddore. Se la società riesce a fare queste ulteriori due operazioni, ed il tempo per farle c’è, questa sessione di mercato manterrebbe comunque un filo logico: ringiovanire la rosa cercando di migliorare i punti deboli dell’anno scorso: e cioè la difesa che prendeva troppi goal, e l’attacco che ne faceva pochi tenendo il solo Dzeko a lottare con i centrali avversari.

  9. I P-boys ormai sembrano zanzare fastidiose, ronzano e “girano” per fare rumore e per confondere, ma senza contenuti. Ho solo fatto notare che sono (almeno) due anni che le nostre campagne cessioni iniziano con qualche “affaruccio” con la Juve. I P-boys pensano solo ad attivare la calcolatrice per vedere ammortamenti e plusvalenze, così dimostrano di aver meritato la laurea su wikipedia, qualcun altro si domanda invece che società siamo, quale “politica” abbiamo e che peso insomma ha la Roma nel calcio italiano. La vecchia gestione è stata un disastro totale sotto questo profilo. Per il resto d’accordo con chi dice che i campioni non sono indispensabili, ma conta anche l’ambiente e – aggiungo – la struttura societaria. E qui rispondo: la gestione Pallotta ha distrutto la base dl tifo (abbonamenti alle famiglie nei settori popolari cancellati, curva sud chiusa etc) senza trovare ricambi. Il tuo “zoccolo duro” è passato da 80.000 tifosi allo stadio a 20.000 tifosi “fissi” e tante, troppe, tastiere e schermi. Per quanto riguarda la società abbiamo avuto manager “fantasma” che operavano da lontano e poche figure “di campo” con poteri adeguati (eh sì Totti è stato mandato via perchè analfabeta, come Conti non capisce di giovani o tanti altri ancora). Bisognerebbe ricostruire la struttura e poi, quando si potrà ma ci vorranno anni, allargare la base di tifosi che seguono la squadra sempre e comunque. La speranza si chiama Friedkin…..

    • Bruno Conti è un dirigente della Roma. Si occupa di tutte le squadre dalla primavera in giù. E se seguissi, noteresti che è quest’anno ci sono già state 6/7 acquisti proprio per queste squadre … che molti come te hanno già bollato con “…ma che ce dovemo fà, volemo i campioni”.
      Pallotta ha fatto moltissimi errori .. ma questa società è stata sotto attacco dal primo giorno, per aver annullato i “privilegi”. Ingressi allo stadio gartuiti, visite a Trigoria di maiali vari (non lo dico io, pare ne avesse avvistato uno De Rossi stesso), sono improvvisamente spariti e quindi … vai di attacchi.
      Ma i giornali (di quel famoso editore) reggevano … poi, viene scelto il costruttore a cui affidare lo stadio e BAM !! Non c’è giorno che sulle radio e sui giornali (quelli riconducibili a quell’editore) non si sentono attacchi a TUTTI.
      I conti … te l’ho già spiegato, ma come quelli che non sanno confrontarsi, fai finta di non capire. Il calcio è business. Le società, purtroppo, seguono regole aziendali. Pallotta ha puntato sullo stadio e, nel frattempo, cercava di vivacchiare con le plusvalenze. Ma lo stadio, chi non gliel’ha fatto fare ?
      Faceva schifo ? Benissimo. Gli blocchi il progetto 9 anni fà .. NOVE. Invece no … allora, fatti una domanda, tu che sei tanto intelligente: a chi conveniva, in questa città, usare gli agganci politici per bloccare il progetto ?
      La base del tifo, la distruggono i social: quando ero in Curva Sud, tra noi si “litigava” ed uso un eufemismo. Ma si tifava. PUNTO.
      Tu spari letame ogni volta TRANNE quando la Roma vince: a quel punto sparisci per due/tre giorni e poi riappari. Perchè i casi sono due: o sei finto, o non sei tifoso della Roma. Semplice, no ?
      @Papa Max o altri che sono critici, scrivono sempre, anche dopo una vittoria ed ogni tanto qualcosa la apprezzano (un giocatore, una giocata, un’idea). Per te è tutto schifo…ma se ti si chiede un’idea, una proposta .. nulla. Sei finto amico mio…come quell’altro che è l’unico a no sapere che Kalinic era in prestito e ne chiedeva la “cessione immediata”. All’inizio fate sorridere, poi diventate stucchevoli.

      • Sei nervosetto, se lo schermo ti dovesse diventare rosso conta fino a 10 prima di scrivere. E nemmeno leggi quello che si scrive. Conti fu depotenziato e rimase “in un angolo” solo per amor di patria. La politica sui giovani fu quella di prendere gli Alexis Ferrante anzichè quella “storica” di Bruno Conti di puntare sulla crescita fin da piccolissimi (Aquilani, Rosi, De Rossi etc serve altro?). Ma te sai tutto e te la canti pure, ok man! Passiamo al tuo capolavoro: lo stadio. Se hai letto quello che ho sempre scritto è che Pally ha fatto un errore fondamentale: accettare le modifiche della giunta Raggi senza impuntarsi e pretendere l’esecuzione della delibera “Marino” (quella con le torri e più servizi). Sempre detto, basta leggere. Il senza cravatta si è fatto ingolosire: ha guardato alla riduzione degli oneri ed ha preso tempo, perchè non ha mai avuto la finanza per far partire veramente il progetto da 1 miliardo, ma non si è reso conto di essere caduto nel più classico dei tranelli della politica con supercazzola “a cinque stelle” annessa. Basta leggere, my friend. Continui ad ossessionarti con la storia del costruttore per non parlare degli errori del bostoniano, che ti devo dire… è vero che gli hanno fatto la campagna contro, ma gli errori sono del pallottuccio tuo. Poi se ti serve a “raffreddare” la vista, allora fai pure, buona vita a te! PS sulla base del tifo si vede che è un pò che non vieni allo stadio….

    • Non conviene mai sollecitare il ragionamento del Professor de Papel sennò poi tira fuori l'”esperimento sociale” e si da ragione da solo. 10 anni di ragionamenti e oggi ammette anch’esso che siamo in mutande. Pensa che riesce anche a metterti in bocca parole non tue. I biglietti allo stadio li ha rescissi Franco Sensi e il ricordo gli sfugge. Come gli sfuggono anche gli accrediti di Pallotta,ma dimentica anche le nuove regole degli stadi. Il resto rimane legato alla storia : zero trofei,vendita dei buffi.Comunque il disco sullo stadio parte i automatico, peccato che di mezzo c’è stato e c’è ancora un certo Parnasi e tutti i processi vari legati allo stadio. Se la giustizia è un ostacolo burocratico ben venga. Il resto è solo noia noia noia. P.S.: si dimentica anche della comunicazione Pallottiana per cui ha per le radio imposto una voce “ufficiale” che nessuno ha seguito , tranne lui e i suoi nick, ed i vari profili social. Per noi il social è lo stadio e il bar. Bye bye .

  10. @elconde .. sono calmissimo. E continui con le tue cantonate.
    Bruno Conti è nuovamente alla guida di (parte) del settore giovanile della Roma dopo esserne stato allontanato per fare l'”ambasciatore”. Proprio perchè è tornato sta rifondando il settore inserendo ottimi giovani di prospettiva presi da altre squadre (tipo Verde ed altri). Informati un pochino meglio.
    Sullo stadio, la delibera Marino è stata (di fatto) stralciata dai 5 stelle che hanno fatto cambiare il progetto (non più in verticale ma in orizzontale, per sintesi). Pallotta non è un imprenditore, ma i fondi per costruire li aveva .. i famosi “soci”. My friend.
    Gli stessi soci che (stufi di aspettare e di perderci soldi) gli hanno chiesto un rientro. Motivo per cui Pallotta non ha più potuto aspettare ed ha docuto accettare la proposta di Friedkin senza tentare il gioco delle tre carte di Roselliana memoria. Ari-my firiend.
    Il fatto che tu legga, mi fa immensamente piacere: temo, però, che tu non capisca quello che leggi.
    A proposito, come sta la “famosa” tribunetta dell’Ippodromo ? No perchè era coperta da amianto ed erbacce, ma fondamentale come reperto storico/archietettonico di questa città.
    Sullo stadio, quando vuoi, amico mio. Come ogni anno, Ti offro un caffè appena ci fanno rientrare, ok ?

  11. @elconde .. cerco di spiegare ma tu concentrati..
    Bruno Conti è nuovamente alla guida di (parte) del settore giovanile della Roma dopo esserne stato allontanato per fare l'”ambasciatore”. Proprio perchè è tornato sta rifondando il settore inserendo ottimi giovani di prospettiva presi da altre squadre (tipo Verde ed altri). Informati un pochino meglio.
    Sullo stadio, la delibera Marino è stata (di fatto) stralciata dai 5 stelle che hanno fatto cambiare il progetto (non più in verticale ma in orizzontale, per sintesi). Pallotta non è un imprenditore, ma i fondi per costruire li aveva .. i famosi “soci”. My friend.
    Gli stessi soci che (stufi di aspettare e di perderci soldi) gli hanno chiesto un rientro. Motivo per cui Pallotta non ha più potuto aspettare ed ha docuto accettare la proposta di Friedkin senza tentare il gioco delle tre carte di Roselliana memoria. Ari-my firiend.
    Il fatto che tu legga, mi fa immensamente piacere: temo, però, che tu non capisca quello che leggi.
    A proposito, come sta la “famosa” tribunetta dell’Ippodromo ? No perchè era coperta da amianto ed erbacce, ma fondamentale come reperto storico/archietettonico di questa città.
    Sullo stadio, quando vuoi, amico mio. Come ogni anno, Ti offro un caffè appena ci fanno rientrare, ok ?

    • Sarai calmo, ma il “commento stereo” mi fa pensare ad una certa ansia da click, darling. Da dieci anni non ne azzeccate una, e anche la tua risposta è abbastanza incomprensibile… ora è chiaro che il reuccio dei pallottiani non accetta critiche. Prosegue il ronzio della zanzara, che vuole coprire il problema vero: i disastri di Pallotta. Chiudo solo su Bruno Conti: le tue parole dimostrano che (passamelo) non hai ben chiaro come stanno le cose… serena notte, amico mio!

  12. Fatto Milik-Dzeko, ci rimane da prendere Smalling e Torreira, poi senza l’enorme errore di regalare Florenzi visto che ha destra siamo scarsissimi sarebbe pure una buona squadra, servirebbe anche il cambio in porta ma non penso si faccia in tempo,Fonseca si gioca molto nei primi due mesi perche’ senza Dzeko o fa giocare strabene la Roma o fa le valigie, lo scorso anno per Dzeko si e’ incatenato ai cancelli oggi non batte ciglio, vedremo le cessioni di Florenzi e Dzeko portano il suo assenso e appunto a destra con Brunello e Santon per non parlare di De Sciglio e Karsop c’e’ da avere paura

  13. innanzitutto scusa, ma devo fare i complimenti alla dirigenza per i costi dell’operazione Kumbulla. che mi fa pensare 2 cose: perchè allora si ostnano a trattare Milik a qualsiasi condizione (dar via Bouah pe raccattà 2 spicci non si può vedere)? perchè dare Edin alla rube se possiamo permetterci tutti e 2? la risposta “zerbinaggio alla rube” mi esce dal cuore. so che è lo stesso pensiero di Elconde e che sono 2 volte che la pensiamo uguale sull’argomento, ma sta diventando un’evidenza (ma le obiezioni di Fabrizio sono tutte verissime e stracondividibili).
    Paratici: 1) non pensare che lui abbia preso Ronaldo, è Ronaldo che, sotto processo per evasione fiscale in Spagna (condanna arrivata poco dopo l’arrivo a Torino), ha scelto l’italia. è più merito di Renzi che ha fatto l’ignobile legge per cui i ricconi non pagano, che di Paratici. anno scorso -39 a bilancio, quast’anno -60. 100 mln bruciati. e non è solo Cr7, vai a vedere quanto sono costati i “parametro 0” di commissioni, quasi 50 milioni per Rabiot, Ramsey e non ricordo, gente di cui vogliono liberarsi dopo un anno. tutto ciò per vincere meno di prima, per vedere la fase finale della champions da casa come noi, per costringere Agnelli a chiedere (gennaio) 300 milioni di bond, sottoscritti per soli 100. e considerando il bilancio della rube anche come gonfio di plusvalenze farlocche e regalie di comune di Torino e Regione Piemonte. tu ti fideresti veramente a mettergli in mano un bilancio disastrato come il nostro?

    • Ma perchè sei riuscito ad andare nel futuro e capire quanto è costato Kumbulla? Mamma mia e chi sei Doc di Ritorno al futuro?

      • si, viaggio nel futuro, occhio! 🙂 e forse ho addirittura letto il comunicato ufficiale, dove ci sta scritto. @asr: non ti obbligo a leggere, tu puoi tranquillamente saltare se leggi il mio nick. ma come sempre, uno che da addosso alla rube ad ogni frase, diventa “amichetto”, se critica è un p-boy, se non critica è il peggiore dei p-boy.
        famo così: un giorno ti offro il gelato o un’aranciata, chiedo prima a tua mamma cosa puoi e cosa non puoi, e ti spiego il rapporto fra calcio e finanza da quando esiste il ffp, poi prima che fa buio e diventa pericoloso, ti riaccompagno a casa

  14. Ciao Sbinf, oltre a cr7 ci sono, almeno, le “zavorre” dybala e higuain (Che oggi ha rescisso per 18,5 ml….) che non sono riusciti a vendere, proprio per bilanciare la follia cr7 (100 milioni Per l’acquisizione + 120 lordi di ingaggio degli ultimi due anni). Calcoliamo anche (soprattutto!) I mancati incassi “al botteghino” causa covid19. Stadi vuoti, nessun aiuto nè da sponsors e nè dallo Stato (…aspetta e spera….). Se riesce a vendere gli esuberi (bernardeschi, cuadrado, desciglio, rabiot, d.costa…) prima del 5 ottobre io Paratici lo aspetto a braccia aperte e credo che una patata bollente come è oggi la società di Vinovo non la vuole più nessuno, a partire dallo stesso paratici. Speriamo che karsdorp si riprenda perchè il solo calafiori mi sembra un pò poco per affrontare una stagione di riscatto come la prossima. Grande Sbinf e grande Fabrizio72 (ah ah ah ah ah ah ah ah….)
    FORZA MAGGGICA ROMA!!!!!!

  15. Idiota multinick formellese, ti firmi anche “caccia li sordi” e noi “contabili” parliamo proprio di quelli e visto paratici arriverà da queste parti (per vostra immensa angoscia da miseri morti de fame….) ci dovresti invece ringraziare invece di dileggiare e insultare sistematicamente il prossimo….tuo avversario…..peggior nemico……ma capisco che senza materia grigia tu non sia in grado comprendere….carontottire…..anzi no elconde…. anzi no asr…..anzi no Ciccio…..anzi no Peppa pig….Peppa pig…..ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah……..LOTITOBOY……..

  16. suarez e dzejko + cr7 ciosterebbe 55 milioni all’anno …. io non ci cerdo che possono tenere tutti e 3, dzeko resta e spalma il contratto, sicuro al 100%

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here