SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Piero Torri a Tele Radio Stereo: “Non si parla e non si è mai parlato del rinnovo di contratto di Fonseca. Il tecnico ora ha un nemico e vuole batterlo, ha capito con chi deve confrontarsi: spero che questa consapevolezza riesca a trasmetterla alla squadra”.

Federico Nisii a Tele Radio Stereo: “E’ la prima volta che Fonseca fa un riferimento, seppur velato, alle critiche ricevute dall’ambiente: la sua risposta è da uomo calmo e non assalito dalla tensione, mi ha colpito molto. Il nemico del portoghese è lo scetticismo, figlio della prevenzione nei suoi confronti”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “E’ “sublime” leggere che la colpa dei debiti della Roma è di Friedkin e della sua scelta di non vendere Zaniolo. Il prossimo bilancio sarà simile all’ultimo: se la Roma starà meglio è perché Friedkin metterà altri soldi, con Pallotta non si sarebbe iscritta al prossimo campionato. A parte con la Juventus, rispetto allo scorso anno il mio parere sulla Roma è lo stesso: ha giocatori di qualità importante ma ha problemi in difesa e di organico. Il livello della Serie A si è abbassato, in questo contesto la Roma può arrivare quarta ma la vedo ancora sotto a Inter, Juventus, Napoli e Atalanta. I giallorossi non sono più forti dello scorso anno. Da un anno e mezzo non vedo la Roma vincere contro una squadra migliore di lei: per la Champions è una outsider che ci crede poco”.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Il reducismo per Pallotta sinceramente non lo capisco. Vedo un leggero miglioramento nella Roma rispetto allo scorso anno, nella solidità e soprattutto nel carattere. Rimangono però dei dubbi sull’approccio a primo e secondo tempo e sull’identità di gioco. C’è da migliorare tantissimo. Se Fonseca riesce a correggere questi difetti e il campionato resta strano, senza nessuno che emerge, i giallorossi possono giocarsi le loro carte per il quarto posto, ma non credo per qualcosa di meglio”.

Stefano Petrucci a Tele Radio Stereo: “I numeri sono inquietanti: chi è al vertice della società ha maturato un debito record. Mi sembra poco serio dare aspettative ai tifosi per il mercato di gennaio. Baldini? Detesto quelli giudicati bravi a prescindere. La persona più sopravvalutata che ho conosciuto nel mondo del calcio.”

Marione a Centro Suono Sport: “Incredibile che abbiano dato soldi a Baldissoni. Con il CSKA Sofia la Roma ribadirà il suo buon momento. Ci sarà forse un po’ di turnover. Comunque nel calcio al momento c’è poca emozione”

Roberta Pedrelli a Centro Suono Sport: “Mi auguro che Dzeko venga blindato e finalmente trattato come un capitano vero. Ho apprezzato il fatto che Petrachi abbia detto che Friedkin non fosse un Paperone, perchè la piazza non ha bisogno di illusion. Giacomelli ha sbagliato su tutta la linea: i due rigori hanno condizionato la partita”.

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “La presenza dei Friedkin è fondamentale, se la squadra oggi mi sembra più compatta credo sia dovuto anche a questo”

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “E’ un fatto che la Roma sembra migliore come squadra, ambiente e tutto. E magari è dovuto anche a questo. Sicuramente è un fattore positivo.”

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “Il fatto che i Friedkin siano qui fa capire che si stanno appassionando alla Roma. Nei tempi precedenti sembrava impossibile. Se continuano così magari sono destinati a fare grandi cose per la Roma”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “La Roma ancora non ha trovato la giusta via. Ci sono dei calciatori che possono dare di più e la squadra può crescere tutta insieme. La classifica al momento non è ottimale. In un campionato come questo gli ultratrentenni possono funzionare. I tre della Roma lì davanti sono ottimi giocatori, mi domando quanto possano durare. Anche a centrocampo ci sono buoni giocatori. L’assetto tattico non mi convince del tutto. Non so se sia meglio a 4 o 5. Questo fatto di dover subire è la cosa che mi lascia perplesso. Le prestazioni sono state buone ma non esaltanti. La squadra ha potenzialità che in certi momenti vengono meno. Friedkin novità assoluta, stanno capendo come funziona il calcio in Italia”

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “La Roma ha qualità, quei 4-5 giocatori. La Roma è una squadra tecnica. Pedro, Dzeko, Cristante, Veretout, Pellegrini, Mkhitaryan. Il recupero delle partite passa anche dai piedi di questi giocatori. Fonseca mi piace di più quest’anno che l’anno scorso. Mi sembra che ora abbia le idee più chiare. Ma voglio vedere questa squadra quando tornerà Smalling. Non dimentichiamo che questa ha squadra ha il giocatore più forte di tutti fuori, che è Zaniolo. Ed è penalizzata da questo punto di vista”

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “I calciatori devono mettersi in una bolla. Tra poco si fermerà tutto. O si isolano totalmente e vanno avanti oppure si ferma anche la Serie A”

Alessio Nardo a Tele Radio Stereo: “Questa è una Roma che sta andando. Alla prima sconfitta ci sarà poi il problema Fonseca, appena la Roma perderà una partita. Sulla questione Pellegrini ci si sta dividendo moltissimo. Ci sono tematiche che possono tornare in auge. La Roma sta lì con tutte le altre e può dire la sua. Cinque giornate è ancora presto per dare giudizi. Milan-Roma qualcosa ci ha detto, Roma-Fiorentina ci dirà qualcos’altro.”

Riccardo Cotumaccio a Tele Radio Stereo: “Sul campo abbiamo visto una Roma che ha voglia di vincere, ha tanto carattere e qualche risultato l’ha portato a casa. Questo un po’ ci consola. Lo stadio darebbe un’immagine completamente diversa di questa città e di questo club. Se San Siro nuovo dovesse essere portato a termine in 3-4 anni Roma farebbe una figuraccia epocale”

Print Friendly, PDF & Email

19 Commenti

    • Forse quello che si deve sciacquare la bocca sei te ….ma come ti permetti di attaccare uno dei giocatori più legati alla Roma ed ai suoi tifosi …ma tu lo hai mai conosciuto, ci hai mai parlato, lo hai mai frequentato … quindi zitto e togliti anche quel nik che hai, visto che non sai neanche chi era Giuliano non lo hai mai visto giocare enon hai mai esultato ad un suo goal … io l’ho fatto e quindi posso dirti ZITTO eroe da tastiera

      • Prima di tutto scrivo quello che mi pare e stai zitto tu che sicuramente sei un nick creato apposta dai compari di Di Giovanbattista. Non ho bisogno di conoscere Pruzzo, mi basta ascoltare gli insulti che vomita sulla Roma ogni giorno sulla doppia radio assieme a Melli, Focolorai e gli altri laziali. Quanto a Taccola io l’ho visto giocare, era il mio idolo da bambino e ho pianto quando è morto, a differenza tua (scommetto che ti chiami Ilario…) che hai pure le mutande biancocelesti.
        Sulla pubblicazione di questa risposta non ci gioco un copeco…

  1. Tommy scusa ma e’ innegabile che Pruzzo che io ricordo come un grande bomber da tempo ormai non lesina critiche velenose alla Roma.
    La critica e’ legittima. Ma quando e’ monocorde e va sempre contro la tua squadra del cuore…. comincio a pensare che quella non sia proprio la tua squadra del cuore….

    • Nei vecchi giocatori c’è astio verso la Società per il modo in cui sono stati trattati, se ricordi al Bomber era stata affidata una delle giovanili e poi senza motivo è stato cacciato … così come tanti altri vedi Nela

      • prendendo per vero ciò che dici, allora sti ex stanno bene lontano dalla Roma, che non è la loro mangiatoia. o possono parlar, non dico bene, ma quantomeno onestamente, della squadra che li ha resi ricchi, famosi e vincenti, anche se ora non sono a libro paga? anche uno come Petruzzi, ogni volta che interviene in radio, è una bordata dopo l’altra. ma che modo de fa è?!? ps: Nela si sta curando un cancro, e il contratto era scaduto. c’è solo da fargli i migliori auguri

      • L’hai detto, il motivo del suo astio è che la Roma non gli ha garantito uno stipendio, come se fosse un obbligo per una società assumere tutti gli ex giocatori. Che lui e Nela senza motivo sono stati cacciati senza motivo lo dici tu, la Roma non è un ente di beneficienza e come in qualsiasi lavoro se non vai vieni sostituito. Capito Ilario?

  2. Ho letto i commenti su quanto detto dal bomber Pruzzo. E’ stato un grande centravanti senza dubbio, capocannoniere e in gol contro il Liverpool nella finale di Coppa Campioni. Però, quando esprime i suoi giudizi mi sembra piuttosto scontato ovvero, l’ovvietà più assoluta. Esempio: “ci sono calciatori che possono dare di più” oppure “Tutti insieme ce la faremo” e sui tre davanti Dzeko, Mikitarjan e Pedro ultratrentenni ” ottimi giocatori se riescono a tenere fino alla fine”! Ecco io da un giocatore navigato come Pruzzo mi aspetto dei commenti molto più mirati e interessanti. Tutto qui. Forza Roma!

  3. Parlare di Coppa Uefa è inutile in questo momento,il girone è una passeggiata in pineta anche con i “fenomeni” che Fienga ci ha rifilato. Oggi è preoccupante la situazione economica e finanziaria della Roma. I Friedkìn anche dimostrano che hanno difficoltà a mettere pezze al bilancio . Pallotta ha lasciato una voragine e questi Texani non sembra che abbiano liquidità da investire , la dimostrazione è di questi giorni col rinvio della ricapitalizzazione e dell’OPA. A breve ci sarà la farsa dell’approvazione del bilancino di Giugno,e già è stato annunciato che i Texani metteranno 2 spicci per coprire il bucone. Sono preoccupati e si vede dalle loro facce scure e dalla permanenza a Roma che doveva essere breve. Poi vabbè ci raccontano farse , ma ci siamo abituati ai lacchè di turno nel 10ennio passato. La svolta che si auspicava chissà se e quando ci sarà. P.S. : il progetto Tordivalle non è bloccato dalla politica ma dalla nefandezza progettuale con cui è stato progettato e dai “tipi” che l hanno presentato (arrestati e indagati) . E ribadiamolo ai non udenti forzati che Roma e i Romanisti non lo vogliono. Si chiede uno “Stadio” e non un mezzo stadio in mezzo agli uffici.

    • in che modo i Friedkin “dimostrano difficoltà a mettere pezze al bilancio”? si stanno occupando del lato uscita dalla borsa, per novembre, il bilancio è a dicembre (poi a giugno un altro) e stare in borsa o meno ha anche costi diversi per il bilancio stesso. ora spiega per filo e per segno quali siano queste palesi difficoltà, invece de di caxxate come al solito e poi non aggiungere nulla a dimostrazione delle tue affermazioni. ora che sai del bilancio, dimmi anche come si fa ad aggiustare un bilancio col ffp (non l’anno ancora tolto, un bilancio lo devi fare basandoti su quei paletti), così almeno rimangi anche tutte le baggianate che hai scritto in risposta ai miei commenti per tutta l’estate

      • Non si rimangerà mai nulla, perchè non è il confronto che cerca ma la sola provocazione. Non riusciva nemmeno a chiamarli Friedkin. E’ un attizza polemica utile alla gestione del sito . Un acchiappa click.

      • Giuseppuccio, già solo spiegasse quello che dice, sarebbe tanto. secondo lui devono fare un aumento di capitale, rivalorizzando la società, subito prima di comprarsi il 13% che gli manca, di modo da poter pagare di più le quote… manco a monopoli me fiderei de affidaglie un giro mentre vado al bagno

    • La narrativa sullo stadio conferma che sei un servo di Caltagirone, quello che dice di essere romanista e rema contro, proprio come te (x non citare il fatto che, a differenza dei texani, non ha mai messo una lira nella Roma)

  4. Ariecco “er feir bbleeyy” la panacea di tutti i mali… quando il P-boy non sa più cosa dire tira fuori il jolly, il totem che nessuno puó criticare. Adesso basta contabili, meno bilanci e più bandiere!

Comments are closed.