LA REPUBBLICA (F. FERRAZZA) – Più di un sogno, un’idea concreta che Monchi sta cullando. Javier Pastore è un obiettivo che la Roma vorrebbe mettere a disposizione di Di Francesco, ma sta cercando di capire quanto sia un affare fattibile. Al Paris Saint German i giallorossi dovrebbero versare una cifra intorno ai 25 milioni, per il ventinovenne argentino, in scadenza tra un anno. Il club francese è entrato nell’ottica di cederlo anche per le questioni legate al fair play finanziario, ma il vero ostacolo, che frena Monchi, è l’ingaggio percepito dal ragazzo: 6 milioni a stagione, più bonus, valutazione decisamente troppo alta per i parametri della Roma.

Ma Monchi vuole sondare lo stesso il terreno, provando a capire se Pastore, pur di rimettersi in gioco in Italia, sarebbe disposto ad andare incontro alle esigenze del club di Trigoria. Intanto, ha sigillato il suo esordio al Mondiale con un bellissimo gol su punizione, Kolarov, la rete della vittoria per la sua Serbia, contro la Costa Rica. Sarà un punto fermo della Roma anche la prossima stagione, Kolarov, mentre, nei prossimi giorni, si consumerà un altro incontro tra Monchi e il procuratore di Florenzi per cercare un’intesa che porti al rinnovo del contratto in scadenza tra un anno.

Print Friendly, PDF & Email