NUMERI E CURIOSITA’ ROMA-JUVENTUS – Il piatto gourmet della penultima giornata di campionato è il big match di domenica sera Roma-Juventus. Novantuno punti contro 73, 18 plunghesse separano Allegri e Di Francesco in classifica, con il primo che può festeggiare all’Olimpico la vittoria dello scudetto, e il secondo che potrebbe già brindare all’accesso alla prossima Champions. Andiamo ad analizzare nel dettaglio i numeri e le curiosità della sfida.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – Nella gara di andata a Torino, la Juve si è aggiudicata la sfida grazie al gol dell’ex Benatia nel primo tempo. La squadra di Di Francesco ha rischiato di subire il raddoppio più volte prima di tentare il tutto per tutto nel finale. Negli ultimi 15′ tante le occasioni per i capitolini, dalla traversa di Florenzi al rigore in movimento fallito da Schick su errore in disimpegno proprio di Benatia. Decisivo l’intervento in uscita di Szczesny, che ha detto ‘no’ al pareggio dei giallorossi regalando i tre punti ai suoi.
JUVE BESTIA NERA – La Juventus è la squadra contro cui la Roma ha perso più partite in Serie A (80). Solo contro l’Inter (81), invece, la Juventus ha vinto più sfide che contro i giallorossi.
AMULETO OLIMPICO – I giallorossi sono imbattuti da tre incontri casalinghi contro i bianconeri in campionato, con due vittorie negli ultimi due. Se Di Francesco dovesse trovare il terzo successo interno di fila contro la Juventus eguaglierebbe un risultato che mancava dal 1993-1995.
ROMA D’ATTACCO  – Dzeko e compagni hanno totalizzato in 36 partite 490 tiri (265 in porta): 79 in più della Juve che in totale conta 411 conclusioni (246 in porta). I giallorossi vincono anche ai corner: 249 contro 172.
JUVE DI FORZA – I bianconeri sono più fallosi della squadra capitolina: hanno commesso in 36 giornate 392 falli contro i 369 della Roma.
STAKANOVISTI A CONFRONTO – Il giocatore della Juventus con più presenze nella Serie A 2017/18 è Higuain (33 partite, 2861 minuti e 16 gol). Nella Roma è Alisson il più presente: le ha giocate tutte e 36 (3425 minuti in totale). A seguire, anche per i giallorossi c’è un attaccante, Dzeko, che ha timbrato il cartellino 34 volte (2993 minuti e 16 gol come Higuain).
SECONDO ATTACCO ESTERNO – Quello di Allegri è il secondo attacco più prolifico nella gare in trasferta dopo quello della Lazio: 42 le reti dei biancolesti lontano da casa, 41 quelle bianconere.
DE ROSSI-PJANIC, LA SFIDA DEI CHILOMETRI – I due centrocampisti ed ex compagni, sono i rispettivi primatisti delle due formazioni in fatto in chilometri percorsi. Daniele, che ha realizzato tre gol contro la Juventus in Serie A, tutti all’Olimpico, incluso quello nell’ultima sfida interna (maggio 2017), è a quota 11.018 km in 21 gare di Serie A; Miralem lo supera di pochissimo con 11.262 Km in 29 presenze.
IL MESTIERE DI NAINGGOLAN E COSTA – Cosa hanno in comune il Ninja giallorosso e Douglas Costa? L’istinto da assistman. Sono 25 in 30 gare giocate gli assist totali serviti da Nainggolan, 21 in 29 presenze quelli dello juventino.
LE DIFESE SI SFIDANO – La squadra di Allegi arriva all’Olimpico con la migliore difesa della Serie A: appena 23 i gol presi. La Roma risponde però con la quarta retroguardia meno battuta e 28 gol al passivo.
TRE RECORD STAGIONALI – La Juventus detiene la miglior sequenza di gare senza gol subiti:  10 le partite con la porta involata. Della Vecchia Signora anche il record della miglior sequenza di vittorie: 12. Appartiene alla compagine bianconera la miglior sequenza di risultati utili in questo campionato: ben 20!

 

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here