Romanews-roma-lazio-derby-cristante-luis alberto
Foto Getty

NUMERI E CURIOSITA’ LAZIO ROMA –  L’insolito derby alla seconda giornata di campionato per la Roma può rappresentare già un bivio. La squadra di Fonseca, infatti, è reduce da un non soddisfacente pareggio alla prima contro il Genoa (3-3) e non può correre il rischio di perdere ulteriori punti. In salita dunque il primo campionato italiano dell’allenatore portoghese che, domenica alle 18, affronterà per la prima volta la stracittadina romana. Una stracittadina già nella storia per esser fissata per la prima volta al secondo turno di campionato, sarà significativa per i tifosi giallorossi che dopo oltre venti anni non avranno né in campo, né in tribuna, gli ultimi due amatissimi capitani, Totti e De Rossi. Andiamo ad analizzare i numeri e le curiosità del big match Lazio-Roma.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – La Lazio ha vinto l’ultimo derby contro la Roma in campionato dopo un debutto di successi che durava dal 2012 prima del 3-0 dello scorso marzo. La sconfitta della scorsa stagione maturò con le reti di Caicedo, Immobile su rigore e Cataldi. I ragazzi di Eusebio Di Francesco persero anche la testa nel finale con Dzeko diffidatoche si fece ammonire e Kolarov si fece spellere.

L’ORA DEL GOL – I giallorossi oggi sono chiamati a interrompere i 180’ minuti di digiuno di gol nella stracittadina. La Lazio infatti ha tenuto la porta inviolata negli ultimi due incroci interni di Serie A contro la Roma: non colleziona tre clean sheet interni di fila dalla fine degli anni ’90.

LA ROMA E I PARI IN TRASFERTA – La compagine giallorossa è reduce da tre pareggi consecutivi in trasferta in Serie A, non arriva a quattro da dicembre 2015 – gennaio 2016.

OLIMPICO STREGATO PER LA LAZIO – La squadra di Inzaghi non vince in casa in Serie A da tre partite (cinque gol fatti, otto subiti) dopo aver vinto quattro delle precedenti cinque (compreso il derby di marzo): non arriva a quattro turni senza successi interni dal gennaio 2016 (serie di cinque).

RECORD DI TIRI – Solo la nuova Inter di Antonio Conte con 24 conclusione è andata al tiro più volte della Roma  di Fonseca (che ne ha totalizzati 23) nella prima giornata di questo campionato: per i giallorossi nove tiri sono stati nello specchio.

PERICOLO IMMOBILE – Ciro Immobile ha realizzato tre delle ultime cinque reti della Lazio nel derby in Serie A contro la Roma, due delle quali su rigore. I giallorossi dalla loro hanno però la vena realizzatrice e rifinitrice del bomber Dzeko che, nelle ultime sette partite di campionato, ha preso parte a sei reti, grazie a due gol e quattro assist vincenti.

VERETOUT BESTIA NERA DELLA LAZIO – Il nuovo acquisto della Roma, Jordan Veretout, ha già realizzato tre gol contro la Lazio in Serie A, tutte con la maglia della Fiorentina: la squadra biancoceleste è la vittima preferita del centrocampista giallorosso che, però, non dovrebbe scendere in campo dal 1’.

QUELLI CHE SOGNANO IL PRIMO DERBY DELLA CAPITALE – Il pari casalingo contro il Genoa all’esordio ha portato consiglio a Paulo Fonseca. L’allenatore portoghese, con Perotti e Spinazzola ai box, domenica potrebbe introdurre due novità rispetto alla formazione scesa in campo nel primo turno di Serie A. Quasi certo l’inserimento dal 1′ di Zappacosta, che giocherà a destra  difesa a 4,  l’altro esordiente potrebbe essere Mancini in corsa per un posto al centro con Fazio. Lo stesso Pau Lopez scalda i guantoni per il suo primo derby dopo il debutto con 3 gol presi nel campionato italiano.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here