NUMERI E CURIOSITA’ TORINO ROMA – Torna il campionato e la nuova Roma di Eusebio Di Francesco esordisce domenica 19 luglio alle ore 18 in trasferta a casa del Torino di Walter Mazzarri. I granata nell’ultima domenica senza Serie A sono stati già impegnati in un match ufficiale, quello contro il Cosenza, valido per la Coppa Italia. I calabresi sono stati travolti dai prossimi avversari della Roma per 4-0 con un Belotti in gran forma, autore di una doppietta, e Baselli e Rincon a firmare il resto del poker che è valso il passaggio del turno ai sedicesimi di finale. Andiamo ad analizzare nel dettaglio i numeri e le curiosità della sfida.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – Nel totale della gara di andata e ritorno, nella passata stagione, la Roma ha battuto il Torino per 4-0: dopo lo 0-1 in trasferta con gol di Kolarov, è arrivato a marzo il 3-0 all’Olimpico con le reti di Manolas, Pellegrini e De Rossi.

PRECEDENTI AL DEBUTTO IN CAMPIONATO – Roma e Torino si sono sfidate alla prima giornata di campionato in tre occasioni. Il 22 settembre 1935 sul terreno di Campo Testacci i giallorossi di Barbesino portano a casa la prima vittoria contro i granata di Cargnelli con un 1-0 firmato dal gl di D’Alberto. Il 6 ottobre 1974 fu sconfitta giallorossa al Comunale di Torino con rete di Pulici su rigore (1-0). L’11 settembre 1977 Pulici, Di Bartolomei e Ugolotti ebbero la meglio all’Olimpico sul Toro allenato da Gigi Radice. Due vittorie e una sconfitta, quindi, al cospetto dei piemontesi all’esordio in campionato. Manca il segno X.

BILANCIO IN TRASFERTA – La Roma ha perso solo una delle ultime 16 sfide contro il Torino in Serie A (11 vittorie, 4 pareggi), segnando in tutti gli ultimi 15 confronti. Il bilancio però è favorevole nelle gare disputate in casa per il Toro: in 73 incontri con i giallorossi in campionato, i granata hanno ottenuto 32 vittorie, 27 pareggi e 14 sconfitte, segnando 110 gol e subendone 67.

PAROLA D’ORDINE NON SOTTOVALUTARE L’AVVERSARIO – Il Toro ha chiuso il 2017-18 con un nono posto in classifica. Non hanno brillato Belotti e Ljajic dai quali ci aspetta voglia di rivincita. Così come si attendono molto dai nuovi acquisti Izzo, arrivato per rinforzare la difesa dopo l’addio di Burdisso, e Meitè, centrocampista arrivato dal Monaco.

RECORD DDR – Daniele De Rossi apre la nuova stagione con numeri importanti. E’ il primo giocatore per presenze di tutti i tempi della serie A ancora in attività e ancora nel campionato italiano. Il capitano romanista è 34° in classifica generale, con 441 partite, una in più di Pellissier.

OCCHIO ALL’EX FALQUE – Dopo un paio di battute d’arresto in amichevole (vedi le prove opache contro Nizza, Chapecoense e Liverpool), l’ex giallorosso Iago Falque è stato protagonista di un buon precampionato. Contro la Roma sarà la spalla offensiva di Belotti nel 3-5-2 di Mazzarri.

ROMA CON UN’INTERA SQUADRA DI ESORDIENTI – Non scenderanno tutti in campo contro i Granata, ma c’è curiosità per nuovi acquisti di Monchi che potrebbero assaggiare il profumo di Serie A per la prima volta: Olsen, Bianda, Marcano, Coric, Zaniolo e Kluivert. A questi 6 si uniscono altre 4 new entry che il campionato italiano, però, lo conoscono bene: Mirante, Santon, Cristante, Pastore: per quest’ultimo si tratta di un ritorno dopo le tre annate al Palermo. Pastore nonostante la militanza in Serie A non ha mai affrontato il Torino che negli anni della sua permanenza in rosanero era confinato in Serie B.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email

23 Commenti

  1. No v’arrabbiate, ve fate il sangue amaro per niente… purtroppo internet ha dato voce a un mucchio di persone frustrate e senza un pensiero proprio, che senza una tastiera in mano non potrebbero esprimere niente… Meriti e colpe del progresso… quanto rimpiango il caro vecchio bar!!!

    • pseudo tecnico? torna a Formello. se sai leggere Nzonzi non è in forma. comunque complimenti a tutti (Alex a escluso) oggi non sapete di che lamentarvi e quindi si da addosso a De Rossi. fate solo il male della Roma. ripeto: c’è la juve, tifate juve e lasciate in pace la Roma

  2. Daje và… Andamo a scavà cor cucchiaino una lode per barbetta! Per me era, è, e finchè giocherà nella Roma sarà sempre una disgrazia! E fatela finita di difenderlo solo perchè è Romano! I veri giocatori sono altri. Lo paragono ad Acquilani, che per fortuna se lo sono tolto dalle scatole prima che friggeva mezza tifoseria! De Rossi… Ringrazia Rosella se te sei impiantato come una zecca a Roma!

  3. Daje và… Andamo a scavà cor cucchiaino una lode per barbetta! Per me era, è, e finchè giocherà nella Roma sarà sempre una disgrazia! E fatela finita di difenderlo solo perchè è Romano! I veri giocatori sono altri. Lo paragono ad Aquilani, che per fortuna se lo sono tolto dalle scatole prima che friggeva mezza tifoseria! De Rossi… Ringrazia Rosella se te sei impiantato come una zecca a Roma!

    • Se famo il conto di quanto è costato di ingaggio in tutti questi anni ci compravamo il cartellino di Cristiano Ronaldo… solo l’anno scorso e quest’anno 3 netti l’anno (5-6 lordi), 2012-2017 6,5 netti (10-11 lordi), 2007-2011 4 netti (7-8 lordi), fino a 24 anni non ricordo quanto prendeva, ma di sicuro 1,5/2 netti l’anno…

      • Totti è costato lo stesso prezzo o poco più di ingaggio con 10 anni in più di carriera, ed è uno tra i primi 5 giocatori più forti del mondo. C’è chi è veramente innamorato della Roma e c’è chi è innamorato della “Banca” della Roma… E peraltro Barba non vale neanche un laccio dello scarpino del CAPITANO.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here