NUMERI E CURIOSITA’ DI UDINESE-ROMA – Focus 2 (Precedenti e arbitro)

Quello che andrà in scena domani al ‘Friuli’ sarà il 74° scontro in Serie A tra Udinese e Roma. Nei 73 precedenti è la Roma in netto vantaggio quanto a vittorie: 33 contro le 18 friulane. Ventidue, invece, i pareggi. La prima sfida è andata in scena nella stagione 50-’51 (i giallorossi vinsero in casa 4-1 mentre in Friuli furono i bianconeri a trionfare per 1-0)
Andando ad analizzare i dati relativi alle gare giocate nella massima serie in Friuli vediamo che per quanto riguarda le vittorie, Roma e Udinese sono in parità: 13 a testa. Dieci, invece, i pareggi.
Tre incontri ad Udine tra le due squadre anche in Coppa Italia: 1 vittoria per la Roma (1-2 maggio 2005), 1 pareggio (2-2 ottobre ’97) ed una sconfitta (1-0 per l’Udinese nell’aprile 2010)

L’ARBITRO

Sarà Damato a dirigere Udinese-Roma. L’arbitro di Barletta è alla sua 226^ direzione in Serie A. Nei 225 match in cui ha ‘fischiato’, 91 volte ha vinto la squadra di casa, in 68 occasioni è finita in parità, 65 sono stati i trionfi del team in trasferta. Cinquantatre i calci di rigore assegnati, 79 le espulsioni.
Settantuno i precedenti in Serie A: 35 segni 1, 12 X e 24 2. Nella massima serie ha indicato il dischetto del penalty 24 volte ed ha estretto il cartellino rosso in 21 occasioni.
Dodici le partite della Roma già dirette da Damato. Buono lo score giallorosso con l’alrbitro di Barletta: 8 vittorie, 2 pareggi, 2 sconfitte. In questa stagione sono arrivate solo vittorie con questa ‘giacchetta nera‘: Roma-Genoa 2-1, Milan-Roma 0-1, Lecce-Roma 1-2. L’ultima sconfitta risale al campionato scorso, a quel maledetto Roma-Sampdoria 1-2 che tutti i romanisti ricordano come il match che tolse lo scudetto ai capitolini.
Sei i precedenti con i friulani: 5 vittorie e una sconfitta per i bianconeri. In questa stagione Damato non ha mai diretto l’Udinese. L’unica disfatta con questo arbitro risale al 10 dicembre 2006. Il Catania si impose 1-0 sulla squadra allora allenata da Galeone.
C’è già un Udinese-Roma nella storia di Damato. Si tratta edlla partita del 28 ottobre 2009. Il match finì 2-1 per i friulani (doppietta di Floro Flores e centro di De Rossi).

FOCUS 1 (L’attacco)

La Roma che si presenta ad Udine, con 43 reti subite, è la squadra con la quarta peggior difesa della Serie A (a pari merito con Parma e Cesena) dopo Lecce, Palermo e Bari, rispettivamente a 52, 50 e 46 gol incassati. La vittoria al ‘Friuli’ è fondamentale per le ambizioni europee dei giallorossi e la difesa va assolutamente registrata. Questa volta, però, facendo propria la lezione zemaniana, la Roma potrebbe puntare sul centro realizzato in più piuttosto che sulla rete presa in meno. Questo quanto suggeriscono di fare gli score degli attaccanti romanisti.

TOTTI – Il Capitano giallorosso ha segnato in Serie A 10 reti in 20 partite disputate contro i friulani. E’ la quarta squadra (insieme a Lecce e Bari e dopo Parma, Cagliari e Sampdoria alla quale il numero 10 ha segnato di più). In realtà Totti ha realizzato i centri di cui parlavamo in sole 6 partite. Affrontando i bianconeri, infatti, è stato autore di ben 4 doppiette. Una delle particolarità riguarda la pregevole fattura dei gol di Totti ai friulani. Come dimenticare, ad esempio, il centro realizzato nella gara di andata tra giallorossi e bianconeri nella stagione del terzo scudetto romanista terminata 2-1? Cross di Cafu dalla destra e tiro al volo con il mancino del Capitano – in area leggermente spostato sulla sinistra –  a battere il ‘povero’ Turci. Tre i centri di Totti al Friuli: doppietta in Udinese-Roma 4-2 del 26 aprile 1998 e gol giallorosso della bandiera nel successo per 3-1 dei bianconeri del 26 ottobre 2008.

BORRIELLO – L’attaccante partenopeo non va a segno in Campionato da oltre 2 mesi, da quel Roma-Brescia 1-1 del 2 febbraio. Quella di domenica prossima, però, potrebbe essere la partita giusta per sbloccarsi. Non sappiamo se l’attaccante giocherà titolare, ma la sensazione è che potrebbero bastare anche pochi minuti contro i bianconeri. Perché? Semplice. L’Udinese è la vittima preferita di Borriello in campionato. Dieci le reti realizzate (proprio come il Capitano) dal numero 22 giallorosso ai friulani nella massima serie. Molto dietro – in questa speciale classifica – troviamo la seconda squadra più colpita dalla punta, il Catania a 5 reti. Dieci reti ma messe a segno in sole 5 delle 10 partite che Borriello ha avuto a disposizione. Il centravanti, in effetti, si è letteralmente scatenato in un paio di occasioni. Parliamo di Genoa-Udinese 3-2 del 26 settembre 2007 e della gara di ritorno del 24 febbraio  2008 terminata 5-3 per il Grifone. L’attaccante realizzò una tripletta in entrambe le occasioni. Per lui anche una rete in Udinese-Reggina 0-2 del gennaio 2005, una doppietta nella gara vinta 2-1 dal Treviso contro i bianconeri nel maggio 2006 ed un gol nel 2-0 del 20 novembre scorso con la maglia della Roma. In quell’occasione andò a segno anche Menez.

VUCINIC – Anche per Vucinic Udinese è sinonimo di gol. E anche per il montenegrino la squadra friulana è quella più bersagliata in Serie A. L’attaccante di Niksic ha avuto a disposizione 13 partite contro i bianconeri ed è andato a segno in 8 occasioni. Sono bastati 5 match, però, alla punta  per realizzare le 8 reti. L’11 dicembre 2005, in un Udinese-Lecce 1-2, Vucinic ha realizzato una doppietta, il 20 marzo del 2010, invece, è arrivata la tripletta nella gara vinta dalla Roma contro i friulani 4-1. Per il montenegrino, poi, una rete in Lecce-Udinese 3-4 del 7 novembre 2004, in Udinese-Roma 1-3 del 13 aprile 2008 e in Roma-Udinese 1-1 del 7 marzo 2009.

MENEZ E GLI ALTRI – Per completare il quadro del reparto avanzato dei giallorossi contro l’Udinese in Serie A ricordiamo che Menez ha realizzato un solo gol contro i friulani. Si tratta di quello nella partita di andata di questa stagione già citato sopra. Taddei, che non è propriamente un attaccante ma agisce sulla trequarti, ha realizzato 3 reti ai bianconeri (in Siena-Udinese 2-3 del 2005, in Roma-Udinese 2-1 del dicembre 2007 e in Udinese-Roma 1-3 dell’aprile 2008). Terminiamo con l’incursore Perrotta che ha centrato al porta friulana due volte, in un’occasione con la maglia del Chievo a settembre del 2001 (vinsero i veneti 2-1) e l’altra con quella della Roma nel marzo 2007 in un match che finì 3-1 per i giallorossi.

Claudia Fraschetti

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here