Pubblicato il 22 febbraio 2010

La Roma si affida a Montella e riparte da Bologna. Quel 30 gennaio in cui la neve fermò al 16′ la gara del Dall’Ara nessuno immaginava che alla ripresa del match i giallorossi avrebbero si sarebbero presentati senza Ranieri in panchina. La squadra capitolina veniva dall’entusiasmante successo in Coppa Italia contro la Juventus e il tecnico di San Saba sembrava l’unico condottiero possibile.

PRECEDENTI – Riprendiamo in mano i numeri. Si tratta del 128° incontro in Serie A tra Roma e Bologna. In leggero vantaggio i rossoblu che hanno trionfato 47 volte contro le 42 romaniste. Sarà il 64° incontro a Bologna fra le due compagini. Qui il predominio degli avversari dei giallorossi è più netto. In 30 occasioni il Bologna è uscito vincitore dal confronto, il doppio delle volte della Roma.

ARBITRO- A dirigere il match di domani sarà ancora Banti, trentasettenne della sezione di Livorno, che il 30 gennaio scorso, guardando negli occhi giocatori ed allenatori, decise di interrompere il match quando il Dall’Ara era completamente imbiancato. Duecentotrentanove incontri in carriera: 117 sono state le vittorie della squadra di casa, 68 i pareggi, 54 i trionfi delle compagini in trasferta. Ottanta, invece, gli arbitraggi in Serie A: 42 segni 1, 16 X e 22 volte è uscito il 2 sulla schedina.
Banti ha diretto gare con la Roma in campo in Serie A 8 occasioni. Il bilancio dei giallorossi con questo fischietto è di 5 vittorie, 2 pareggi ed una sconfitta (si tratta del 4-1 rimediato dalla Roma a Firenze il 26 aprile 2009). In questo campionato è stato giacchetta nera di Parma-Roma: 0-0 dell’ora di pranzo.
Undici (erano 10 al primo fischio d’inizio della  gara del 30 gennaio) i precedenti del Bologna con Banti: 8 in Serie A e 3 in Serie B. Il bilancio recita: 4 vittorie, 3 sconfitte e 4 pareggi. In questa stagione non aveva mai arbitrato gare dei rossoblu, poi, oltre a quei 16 minuti innevati ha diretto la gara che i rossoblu hanno vinto 1-0 in casa contro il Catania (gol di Portanova) il 6 febbraio scorso.

STAGIONE IN CORSO – La sfida del Dall’Ara vede opposti i giallorossi ottavi  ai rossoblu dodicesimi in classifica. Alla vigilia dei primi sedici minuti di match la Roma era terza, il Bologna tredicesimo. I capitolini, dopo un inizio difficile,  erano riusciti a rimettersi in carreggiata, per poi ricadere nel baratro,  debacle che ha spinto Ranieri a lasciare per ‘dare una scossa’. Il Bologna non si è fatto più di tanto conivolgere dai trambusti societari e guarda avanti, nonostante i tre punti di penalizzazione. Ha vinto le ultime tre gare in casa, dove non perde dalla gara contro il Milan del 12 dicembre scorso. Le due squadre hanno fatto ulteriori passi avanti per quanto riguarda i calciatori in gol. I giallorossi, fin qui a 37 reti segnate in questa serie A, hanno ‘ fatto centro’ con 12 giocatori diversi (Borriello, Vucinic, Totti, Simplicio, Menez, Perrotta, Juan, Brighi, De Rossi e Burdisso, Loria e Mexes). I 27 gol rossoblu in Campionato sono stati messi a segno da 9 giocatori e 14 solo da Marco Di Vaio, vera ancora di salvezza della squadra di Malesani. Gli altri marcatori sono Gimenez, Britos, Ekdal, Meggiorini, Mudinagyi, Paponi, Portanova e Ramirez.  I rossoblu, però, mostrano compattezza al Dall’Ara, dove hanno perso una sola partita. Solo 8, infatti, dei 33 gol subiti sono arrivati tra le mura amiche. E nessuno più da quel 29 gennaio. La Roma dovrà, dunque, fare del suo meglio. Delle 38 reti messe a segno, infatti, solo 17 (comprese le due del derby in casa della Lazio)  sono arrivate in trasferta.

Claudia Fraschetti

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here