ROMA AJAX – La Roma esce dalla Crujiff Arena con una vittoria fondamentale contro l’Ajax. I giallorossi riescono di cuore, di testa e tenacia a ribaltare lo svantaggio iniziale e si aggiudicano il primo round dei quarti di finale di Europa League.

LEggi anche:
Ajax-Roma, le dichiarazioni di Fonseca nel post-match

La gara

La Roma è viva. In un momento complicato della sua stagione riesce a dare una scossa e a lasciare lo stadio di Amsterdam con un 2-1 preziosissimo. Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, i portieri si rendono protagonisti del match. Ma andiamo con ordine. Fonseca rende la mediana più robusta preferendo Diawara a Villar, e spesso infatti i giallorossi ripartono in parità numerica, sbagliando però l’ultimo passaggio. Dai tiri iniziali di Dzeko e una bella conclusione di Cristante si vede che la squadra di Fonseca c’è. Dopo poco però arriva la doccia fredda: Spinazzola, uno dei migliori in campo sino a quel momento, è costretto ad abbandonare il campo. E poi l’errore decisivo che regala il vantaggio ai ‘Lancieri’. Retropassaggio sbagliato di Diawara, Mancini non aggredisce l’avversario, così Klaassen triangola con Tadic e riesce a battere Pau Lopez. Poi il baratro sembra vicino, perchè nei primi minuti del secondo tempo Ibanez atterra il serbo in area e l’arbitro assegna rigore. Il capitano dell’Ajax si fa però parare il rigore da Pau Lopez, e quello è il momento di svolta. Gli olandesi accusano il colpo, e poco dopo Pellegrini, complice l’errore di Scherpen (terzo portiere), trova un pareggio sacrosanto. Il portiere giallorosso, poi, si rende più volte protagonista con interventi di spessore. Sui titoli di coda, Pellegrini batte un corner che Klaassen devia di testa sui piedi di Ibanez. Il brasiliano si trasforma in centravanti e spara un missile all’incrocio che chiude il match. Ora vietato abbassare la guardia al ritorno giovedì prossimo, ma intanto la Roma continua a sognare.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here