romanews-roma-totti-francesco-partita-del-cuore-charity-match
Foto Getty

TOTTI FUTURO – Dopo l’addio alla Roma, Francesco Totti sta lavorando sul suo futuro. In Russia e prima di partire (ieri da Fiumicino) ha spiegato come per lui “sia divertente veder assegnati premi a tutti coloro che contribuiscono a rendere il calcio divertente. Mosca è una città che mi piace, – ha aggiunto – mi divertirò a passeggiare e a incontrare anche alcuni tifosi della Roma che vivono qui. E poi vorrei vedere alcune partite del campionato russo”.

I PROGETTI – Secondo quanto riporta Gazzetta.it, l’ex capitano della Roma a breve svelerà ufficialmente i suoi piani – extra tv – professionali, che almeno per ora non prevedono incarichi in altri club o istituzioni del calcio. Totti lavorerà in proprio, dopo la Russia andrà in Cina e nelle prossime settimane sarà dagli amici Burdisso e De Rossi a Buenos Aires per alcune partite del Boca. Con la FIGC è in ottimi rapporti, è ambasciatore italiano per Euro 2020 e continuerà a collaborare con la federazione per alcuni progetti, ma l’intenzione è quella di lavorare in proprio, investendo nella sua scuola calcio (anche sul settore femminile) e nel marchio che porta il suo nome. Intenzioni e piani anticipati da Romanews.eu a pochi giorni dal suo saluto alla Roma.

Print Friendly, PDF & Email

18 Commenti

  1. E’più interessante conoscere l’evoluzione delle cellule come unità morfologico-funzionale degli organismi viventi nonché le più piccole strutture ad essere classificabili come viventi che venire a conosceenza GIORNALMENTE dell’attività di Totti…e non ha neanche 50 anni!

  2. Ci sono un paio di troll laziali che si cambiano il nick per sembrare di più, si fingono romanisti e insultano Totti e De Rossi appena c’è una notizia che li riguarda. Sono sempre gli stessi che, solitamente, infestano questo sito. Nell’attesa che vengano bannati, possiamo solo ignorarli. Peraltro, questo odio viscerale per Totti è proprio da laziali sfigati. Come giocatore non vedo cosa possiamo rimproverargli, come dirigente non voleva comprare Nzonzi e Pàstore e la caterva di seghe acquistate ultimamente, ha litigato con Monchi ed è stato emarginato per questo; legittimamente se ne è andato, dicendo “al progetto di Pallotta e Baldini non ci credo”, dopodiché non ha più fatto una sola dichiarazione polemica. Se si mette a fare fiction o pubblicità, fa quello che ogni grande ex e non ex calciatore fa in tutto il mondo, sfruttando la propria immagine, quindi non vedo cosa ci sia di strano, al di là del rancore di quattro laziali sfigati, appunto, che fa leva sul ” poveracciume” per attaccare Totti. Se scrive un libro “ah, è analfabeta!”, se fa una inziativa benefica ” ah, vergognati, ipocrita, c’hai i soldi, fai schifo!”. Sono convinto che se lo vedessero con una sigaretta in bocca direbbero che fa aumentare il cancro! Non potendo dire a Totti l’idiozia che dicono a De Rossi (traditore!… Strillatelo pure a Fazio, Kolarov, Dzeko, fessi, visto che per voi Repubblica è il vangelo!…) si attaccano a queste poveracciate! Bannateli, per favore, o dirottateli sui siti laziesi, a parlare di quanto è forte Durmisi…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here